Le Filippine: un’originale meta gay-friendly

di

Adozioni, legge contro l'omofobia, apertura della società: le Filippine si dimostrano un paese più friendly di quanto si possa pensare.

filippine gay-friendly
CONDIVIDI
41 Condivisioni Facebook 41 Twitter Google WhatsApp
4068 0

Mykonos, San Francisco, Brighton, Madrid, Amsterdam, Toronto. Le città gay-friendly in giro per il mondo stanno crescendo sempre di più, ma oltre a quelle più conosciute, ci sono alcune mete che non si direbbe mai siano così aperte al mondo omosessuale. Le Filippine sono una di queste. Una terra ancora poco conosciuta che offre una vacanza rilassante fra i sorrisi di un popolo straordinariamente ospitale e angoli di paradiso ancora inesplorati. Fra mangrovie, risaie ed isolette in mezzo ad un pulitissimo oceano blu che pullula di vita marina, si scoprirà una delle destinazioni più belle dell’Asia. Le Filippine gay-friendly, è sorprendentemente aperta nei confronti della comunità omosessuale.

Le Filippine, meta gay-friendly fuori dal comune

Travel Out ci porta a scoprire questo paese fantastico, che oltre a meravigliare le migliaia di turisti che ogni giorno visitano le sue bellezze, si può definire una tra le mete più gay-friendly di tutta l’Asia. Tra la popolazione, emerge una mentalità estremamente tollerante e aperta nei confronti di gay, donne lesbiche e persone transessuali.

Il Pride di Manila (Credits: interaksyon.com)

Un’apertura che si nota anche nelle zone meno turistiche del Paese. Se volete vedere le vere Filippine gay-friendly, dicembre è il mese giusto, con la coloratissima Pride Parade di Manila. Ogni anno richiama migliaia di partecipanti, e proprio in questa città si è svolto il primo Gay Pride del continente asiatico. Oltre al mese del pride, durante tutto l’anno si svolgono diverse manifestazioni e feste per celebrare l’orgoglio gay in favore dell’uguaglianza e dei diritti per tutti. Dal punto di vista politico, le Filippine gay-friendly ha fatto molti passi in avanti. Se i matrimoni non sono ancora permessi, le coppie omosessuali possono adottare bambini ed è in vigore una legge contro l’omofobia. Nel corso degli anni, la società si è dimostrata sempre più tollerante, grazie anche a un’intenso programma di educazione sessuale in cui si sono affrontati temi delicati quali l’identità di genere, con una comunità Lgbt sempre più attiva. Questo la rende una destinazione ottimale. Una meta da scoprire e da vivere con serenità. Inoltre, i filippini sono un popolo estremamente amichevole!

La capitale Manila

Il clima nelle Filippine

Le Filippine sono una destinazione adatta prettamente nel nostro inverno. Data la sua posizione rispetto all’Italia, i mesi più indicati per vivere a pieno tutte le bellezze del paese sono da dicembre ad aprile. Gennaio è il mese più freddo (sarebbe meglio direi il meno caldo), mentre maggio è quello più caldo. 

Cosa si mangia?

Grazie al suo passato di colonia spagnola, l’arcipelago delle Filippine ha una cucina per certi versi simile a quella europea. Piena di sapori, creativa ed originale. Si trovano infatti con facilità piatti già conosciuti ma rivisti con gusto e nuovi ottimi sapori. Questo grazie al latte di cocco, a spezie ed erbette locali, aceto di canna da zucchero, salsa di arachidi e altri intingoli. La carne è di ottima qualità, cucinata spesso a lungo per donare morbidezza e succulenza. Ma anche pesce e frutti di mare, ricche insalate e salsine saporite come il bagoong per insaporire verdure e altre pietanze.Un piatto da provare è l’adobo, una specie di stufato di maiale condito con salsa di soia, aceto e aglio.

Le Filippine da non perdere

La spiaggia di Boracay, 10km di sabbia bianca e fine come il borotalco, è una stupenda barefoot island, ovvero un’isola da vivere a piedi nudi dove ci si può dimenticare le scarpe. La movida potrà scegliere tra una piacevolissima realtà di localini e bar dove vivere in maniera smart l’ambiente piacevole e cool di questo gioiello fuori dalle solite rotte.

Le spiagge bianche

L’Isola di Bohol con le famose Colline di Cioccolata, è perfetta per gli amanti dell’ecoturismo. I turisti più avventurieri ameranno quest’isola per le sue cascate, i fiumi e le grotte. Palawan è un isola filippina dove si trova El Nido, una zona caratterizzata da spiagge bianche e dalla barriera corallina, vicina all’arcipelago Bacuit. Le vostre giornate trascorreranno fra la giungla e un mare incantevole, fra gite in canoa alla ricerca di spiagge deserte e pinnacoli. Fra resort overwater su palafitte e barche di pescatori. Fra acque cristalline e snorkeling, il modo migliore per scoprire un regno sottomarino con una miriade di pesci e una bellezza primordiale.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...