FOLLIE DA EUROPA-PARK

Nel più grande parco dei divertimenti tedesco, a pochi chilometri dall’Italia, montagne russe alte 70 metri che viaggiano a 130 km/h. E 70 ettari di attrazioni, alberghi e ristoranti.

Non lontano dal confine italiano (a tre ore di auto da Milano) c’è uno dei parchi di divertimento più grande d’Europa: l’Europa-Park. Il parco si trova a Rust nella regione del Baden, a pochi chilometri dall’autostrada tra Friburgo e Baden-Baden, nel punto d’incontro tra Germania, Francia e Svizzera. È stato inaugurato il 12 luglio del 1975, e ha perciò festeggiato da poco i 30 anni di attività. Ad aprirlo la famiglia Mack, che vanta due secoli di lavoro nel settore della costruzione di giostre; l’idea iniziale dei Mack era legata alla possibilità di avere un’area espositiva per mostrare le proprie realizzazioni, ma l’area cominciò a essere visitata con interesse da centinaia di persone, cosa che spinse gli ideatori a farne uno dei primi parchi di divertimento europei. E in 30 anni questa idea ha avuto ottimi risultati e riscosso numerosi riconoscimenti: da tre anni consecutivi, l’Europa-Park riceve il premio come miglior parco europeo dal Parksmania Club una associazione italiana di amanti dei parchi di divertimento.

L’Europa-Park si stende su 70 ettari densamente occupati da attrazioni, ristoranti, bar, alberghi suddivisi in undici zone, ciascuna delle quali ispirata a un paese europeo. C’è la zona italiana, in cui è divertente osservare che immagine hanno del Bel Paese i tedeschi, quella francese, greca, e così via fino all’ultima arrivata, l’area dedicata al Portogallo, dominata dalle Atlantica Supersplash, le nuove velocissime montagne russe con tuffo finale nell’acqua. Cinque grandi barche ospitano di volta in volta 16 passeggeri. Dopo la salita verso il punto più alto e diverse evoluzioni a 80 km/h, la nave atterra in un lago di 4.000 mq tra onde e spruzzi d’acqua.

Certo che con i loro 30 metri di altezza le Supersplash sembrano un gioco da ragazzi se confrontate alle Silverstar, il gigantesco percorso ferrato che arriva a 73 metri di altezza e che domina l’intero parco. Sponsorizzato, come il nome ricorda, dalla Mercedes, le Silverstar raggiungono i 130 km/h e una forza centrifuga pari a quattro volte il vostro peso. Inaugurate nel marzo 2002, queste montagne russe sono tra le più grandi e alte d’Europa.

Ti suggeriamo anche  Baviera rinuncia a battaglia legale contro il matrimonio egualitario: impossibile vincere

E gli appassionati di montagne russe non vorranno perdersi neanche le Eurosat, quattro minuti di acrobazie a 60 km/h nel buio più totale: la corsa infatti si svolge all’interno di una enorme sfera alta 45 metri.

Se le corse da cardiopalma non sono per voi, l’Europa-Park ospita anche intrattenimenti più leggeri: spettacoli di danza, pattinaggio su ghiaccio, concerti, spettacoli teatrali, cinema a tre dimensioni, ma anche attrazioni come la Maledizione di Cassandra, in cui perderete completamente il senso dell’orientamento per alcuni minuti. Oppure se l’umidità non vi spaventa, potete aggirarvi su precarie imbarcazioni per i tanti canali che solcano il parco, mentre gli altri avventori potranno colpirvi con fucili ad acqua dall’alto.

Di certo sarebbe impossibile elencare le tantissime attrazioni che affollano l’Europa-Park e che hanno attirato lo scorso anno oltre 3,7 milioni di visitatori. Aperto da marzo al 6 novembre e nel periodo delle feste dal 26 novembre all’8 gennaio (escluso il 24 e 25 dicembre) il parco è meta di visite giornaliere ma anche di brevi vacanze, grazie alla presenza di alberghi tematici che offrono un totale di oltre 4.000 posti letto.

L’offerta alberghiera dell’Europa-Park va dagli alberghi nel quartiere spagnolo “El Andaluz” e “Castillo Alcazar”, all’ultimo arrivato, l’Hotel Colosseo, aperto nel 2004: è l’albergo italiano più grande al di fuori dei confini del Bel Paese, e propone un mix architettonico che può risultare bizzarro per il visitatore italiano, ma che restituisce con senso tipicamente tedesco l’atmosfera delle città italiane, con tanto di riproduzione del Colosseo romano. E’ un albergo quattro stelle superior, con due bar a tema, diversi ristoranti, e area termale con sauna e bagno turco, che quindi consente momenti di relax e divertimento anche dopo l’orario di chiusura del parco, normalmente aperto dalle 9 alle 18 con orario prolungato in alta stagione.

Il calendario dell’Europa-Park è sempre pieno di appuntamenti. Dal 5 all’11 settembre nel parco del castello Balthasar, nel quartiere tedesco rivive il medioevo con la “Festa del mercato medioevale“. Dal 7 al 9 ottobre arriva la festa popolare più famosa della Germania: l’Oktoberfest bavarese passa dal Wiesn di Monaco a quello dell’Europa-Park. Infine dal 29 ottobre al 6 novembre arrivano mostri, streghe e fantasmi per festeggiare in modo divertente e colorato l’ormai classico appuntamento con Halloween.

Ti suggeriamo anche  Germania: via libera al terzo genere sessuale nei documenti

Raggiungere l’Europa-Park è facile anche dall’Italia. In macchina basta arrivare a Chiasso, passare per il San Gottardo, proseguire per Lucerna e Basilea, immettersi nella A5 in direzione Friburgo e prendere l’uscita 57b per Rust. Chi non vuole andare in macchina, può scegliere tra il treno (con DB-Ferrovie Tedesche fino alla stazione di Friburgo – www.dbitalia.it, tel. 02 67479578) e l’aereo (con linee low cost Hapag-Lloyd Express, aeroporto di Stoccarda; Ryanair all’aeroporto di Karlsruhe/Baden-Baden; EasyJet all’aeroporto di Basilea). È previsto anche un servizio navetta dagli aeroporti per chi alloggia negli alberghi all’interno del parco da richiedere al momento della prenotazione. Il prezzo del biglietto di ingresso al parco, che consente di salire su tutte le attrazioni, è di 27 euro per gli adulti, ma particolari facilitazioni sono previste per chi alloggia negli alberghi del parco.

Per informazioni: www.europapark.de

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Gay Style.