In Europa arriva il gay bus organizzato da Israele

Tour con pornoattore e autobus arcobaleno per promuovere l’immagine internazionale di Israele, che si prospetta una delle più ambite mete gay dell’estate 2010 e sarà, forse, la Nuova Ibiza.

Storia, religione, cultura, paesaggi incredibili e ragazzi belli da togliere il fiato. Questo e moltissimo altro è Israele, una delle mete gay più ambite del 2010. Il pornoattore ebreo Michael Lucas ha organizzato per maggio 2010 un tour in cui accompagnerà personalmente un gruppo di partecipanti omosessuali alla scoperta di Tel-Aviv e di Gaash Beach, la prima spiaggia nudista della "città che non si ferma mai". Visto l’interesse dimostrato dalla comunità GLBT per lo stato del vicino Oriente, la stessa Israele ha deciso di aumentare di ben 10 volte il budget da dedicare alla promozione della nazione come destinazione queer.

Parte dei 130.000 dollari investiti serviranno alla realizzazione di un bus tour arcobaleno che attraverserà l’europa per invitare il numerosissimo popolo gay a visitare le bellezze di Israele. Gli accordi sono stati presi in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri  e gli organizzatori "stanno lavorando per acquistare un autobus che sfili tra i festival gay di tutti europa con lo scopo di promuovere l’immagine internazionale di Israele. – ha fatto sapere il quotidiano israeliano online Ynet – Sul bus saliranno ballerini israeliani e verrà suonata musica israeliana, saranno offerti cibi e bevande tipiche. Verranno inoltre proiettate pellicole israeliane".

Anche le grandi agenzie di viaggi internazionali si stanno dando da fare per accontentare l’ingente richiesta di vacanze verso Stato d’Israele. Prima tra tutte la Steele Luxury Travel, leader internazionale nel campo delle vacanze di lusso, impegnata nella realizzazione dello stravagante Milk & Honey" previsto per giugno. L’evento prevede il soggiorno in Hotel a cinque stelle dal design ultra-moderno e trattamenti termali nelle "miracolose" acque del Mar Morto per ritrovare le forze dopo la visita all’antica fortezza di Masada, alle montagne nel deserto del Negev e alle oasi di Ein Gedi. Il Milk & Honey permette, inoltre, di partecipare al famoso Gay Pride israeliano con un Pass VIP per accedere ai party più esclusivi e "hot" di quella che è stata già soprannominata, ma speriamo che non diventi, la "Nuova Ibiza".

Ti suggeriamo anche  Israele, Sharon Afek è il primo generale dichiaratamente gay