LONDRA CHIAMA, I GAY RISPONDONO

di

La capitale britannica richiama la comunità GLBT con una serie di eventi organizzate e pubblicizzate dalle istituzioni locali e nazionali. Quando accadrà in Italia?

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1030 0

Dopo che, con l’approvazione del matrimonio, la politica ha dato una forte accellerazione dal punto di vista dei diritti, Londra ammicca alla comunità GLBT anche sotto il profilo del turismo. L’ente britannico che si occupa di dare informazioni su luoghi, attrazioni ed eventi, l’equivalente del nostro ENIT (ente nazionale del turismo italiano), dedica un’intera sezione del suo sito, www.visitbritain.com, ai maggiori eventi GLBT su suolo inglese. Sabato scorso si è svolto proprio a Londra l’Europride, il gay pride del vecchio continente, un’occasione unica per sperimentare culture diverse e modi diversi di vivere il lifestyle gay.

Visit Britain per l’occasione ha fornito tutte le informazioni di tipo logistico come la lista degli alloggi gay friendly, i trasporti, e le mappe stradali, e anche indicazioni su come prestare volontariato al servizio della sfilata. La parata dell’Europride vantava inoltre grandi sponsorizzazioni: Virgin, Ford, Scotland Yard, British Airways e anche il comune di Londra, il cui sindaco Ken Livingstone lo ricordiamo, si presentò alle elezioni come candidato gay.

Il Direttore di Visit London, l’ente del turismo locale, James Bidwell ha detto prima della sfilata: «I turisti GLBT sono molto importanti per l’economia londinese e l’Europride estivo renderà Londra visibile a tutta la comunità gay mondiale».

Il corteo, a cui erano presenti 500.000 partecipanti secondo la BBC, è partito da Marble Arch per arrivare

Continua in seconda pagina^d

Il corteo, a cui erano presenti 500.000 partecipanti secondo la BBC, è partito da Marble Arch per arrivare a Westminster, sede del Parlamento, per poi offrire tre tipi di eventi conclusivi: una fiera a Trafalgar Square, un palco per il cabaret a Leicester Square e un grande spettacolo dedicato alle sole donne a Soho square.

Grandi passi in avanti dunque per la comunità gay di sua maestà, che vede riconoscersi l’importanza che merita sia dal punto di vista economico che da quello politico. Se iniziate quindi a pensare di pianificare un vostro viaggio in Gran Bretagna in concomitanza con qualche grandioso evento ecco la lista redatta da Visit Britain:

Brighton Summer Festival & Parade
Quando: 30 luglio-6 Agosto 2006
Perché: Il Pride Festival è il più grande evento lesbico, gay, bisex e transgender del Regno Unito.

Manchester Pride
Quando: 18-28 agosto 2006
Perché: Dieci giorni di pieno divertimento con sport, cinema, cultura e tanti party.

Cardiff Mardi Gras
Quando: 26 agosto-2 settembre 2006
Perché: Un’occasione unica per dipingere la capitale gallese di rosa. Il Mardi Gras annuale porta in scena sempre grandi nomi della musica e delle arti britanniche. Da non perdere il concerto al Millennium Stadium.

Erotica Festival
Quando: 16-19 novembre 2006
Perché: Erotica è il festival più grande del mondo per gli amanti del leather. Un evento che vi permetterà di esplorare i vostri sogni più nascosti in un ambiente amichevole, sicuro e divertente.

World Aids Day
Quando: 1 dicembre 2006
Perché: Il vostro supporto conta, soprattutto in una giornata così importante.

Per informazioni visita il sito di Visit Britain e di Out Travel

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...