MAGIE BRASILIANE

di

Paesaggi mozzafiato, instancabile vita notturna, popolazione amichevole e uomini statuari. Questo e altro nel paese della samba, luogo ideale per una vacanza da sogno.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2453 0

Chi non ha sognato almeno una volta di visitare il paese della Samba, ricco di bellezze naturali e dove fare amicizia è facile come fare un sorriso? La scelta più ovvia per chiunque visiti per la prima volta il Brasile è Rio de Janeiro: non esistono città al mondo con una collocazione così magica e stupefacente. Sovrastato dalla statua del Cristo Redentore che si staglia sul monte Corcovado, il popolo carioca, cioè i dieci milioni di abitanti di Rio, gode dello sfondo ideale per l’infinita ricerca del piacere che sta al centro della vita della città.

La quale si svolge principalmente intorno alle spiagge di Ipanema e Copacabana, dove la gente si riversa per guardare ed essere guardata, e tutti sfoggiano un aspetto davvero degno di essere ammirato. Copacabana è la spiaggia più vivace, dove, specie nei weekend, sempre che l’intera città arrivi per divertirsi. Ipanema è più alla moda, più sofisticata, il centro del glamour brasiliano.
La vita notturna di Rio è in grado di soddisfare tutti i gusti, e dispone di una gran varietà di ristoranti tale da rivaleggiare con ogni città al mondo. Certo, le due occasioni per cui Rio è famosa in tutto il mondo sono il Capodanno e il Carnevale. Per i festeggiamenti di inizio d’anno, le strade si riempiono di gente pronta a far festa vestita di bianco, e migliaia di candele galleggiano sul mare mentre un indimenticabile spettacolo pirotecnico disegna arabeschi in cielo. E a Carnevale… beh, al Carnevale di Rio, si sa, tutto può accadere.

Ma Rio è anche famosa per la diffusione della criminalità. E’ un rischio che esiste, ma attualmente in larga parte confinato nelle baraccopoli situate sulle colline. E uno straniero è bene che non entri nelle favelas senza una guida locale; in ogni caso, prima di dirigersi in un’area sconosciuta, è meglio chiedere un consiglio all’albergatore. Comunque, se uscite per andare a ballare, per esempio, un modo molto comodo di spostarsi e con il taxi, che troverete dappertutto e a prezzi assai modici.
In completo contrasto con Rio, è Porto de Galinhas, situato a nord-est, a 60 chilometri da Recife: una spiaggia paradisiaca, con 19 chilometri di sabbia, e dune ombreggiate da palme tropicali, di una bellezza mozzafiato. Una delle spiagge più belle che si possano trovare sugli oltre 7000 chilometri di costa brasiliana. Porto offre una buona scelta di bar e ristoranti, molti dei quali affacciati sull’oceano, ed è il luogo ideale per una vacanza romantica.

Un’altra possibilità, è la località di Buzios, più vicino a Rio che a Porto, conosciuta come la Saint Tropez brasiliana. Qui è possibile alloggiare in una pousada, caratteristici hotel a conduzione familiare diffusi in tutto il Brasile.
Poi c’è Salvador, con la più affascinante architettura coloniale del sud America, con abitazioni color pastello che fanno da sfondo perfetto per un magico carnevale. Per tutto l’anno, ogni martedì sera, per le strade si svolge una festa con danze e bagordi fino a notte fonda, a pochi passi da una spiaggia incantevole, che si distende per svariati chilometri. A venti minuti di volo, o a due ore di traghetto, si trova l’Isola di Morro de Sao Paulo, un angolo di paradiso con uno splendido sfondo collinoso ricoperto da una lussureggiante giungla tropicale.

Ma il Brasile non è solo città frenetiche e spiagge da favola; vi si trovano anche alcuni dei più originali e spettacolari scenari naturali del mondo. C’è l’Amazzonia, dove è anche possibile trovare residenze turistiche immerse nella giungla; c’è Pantanal, una vasta regione paludosa dove è possibile ammirare una gran quantità di specie selvagge nel loro habitat naturale; o le cascate Iguacu, una delle meraviglie del mondo, che fanno sembrare quelle del Niagara un rubinetto che perde.
Per prenotare la tua vacanza, visita il sito di OutTravel: clicca qui

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...