MAROCCO, BELLEZZA E MISTERO

di

Una terra in cui nessuno si definirebbe "gay", ma dove ci sono "le donne per il matrimonio, i ragazzi per l'amore".

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
13552 0

Parla della tua esperienza nel forum Speciale Vacanze 2001

Terra misteriosa ed esotica, regno di contrasti e bellezza: le maestose cime innevate delle catene dell’Atlante, la mistica Marrakesh e le foreste di cedri. Carovane di cammelli attraversano le sabbie dorate del Sahara e verdi oasi lussureggianti si aprono ai viandanti. Le città imperiali mantengono l’aspetto che avevano centinaia di anni fa, come se il tempo non le avesse toccate e i mercati diffondono colori e profumi di spezie afrodisiache.

La cultura islamica vieta l’omosessualità (come i rapporti sessuali tra uomo e donna prima del matrimonio) ma una certa ambiguità sessuale è diffusa in tutta l’area musulmana, e regna un clima di silenziosa tolleranza: "le donne per il matrimonio, i ragazzi per l’amore", recita un antico proverbio marocchino. Oggi questo stile di vita praticamente da antica Grecia continua ad esistere ma molto sommessamente: si vedono spesso per strada uomini che si tengono per mano e tradizionalmente si scambiano baci in varie occasioni ma i turisti vanno avvisati del fatto che in Marocco non esiste nulla del tipo essere "out". Molti uomini hanno avuto rapporti tra di loro ma non si definiranno mai gay, né si sentiranno a loro agio con quel termine.

Comunque le cose cambiano anche in Marocco e in città come Marrakech o Casablanca un discreto numero di gay ha iniziato ad organizzarsi in gruppi di incontro, anche se purtroppo non dovete aspettarvi di trovare una qualsiasi forma di "vita gay" tipo locali, hotel, ristoranti o bar o club. La vita gay ha luogo dietro le porte delle residenze private: saune, cafè e club sono luoghi per incontri discreti, ma non è mai mostrata in pubblico una condotta sessuale. Per quanto riguarda le lingue si parlano l’arabo e il francese.

Terra ricca di tradizioni, scandisce il passare dei mesi con molte feste: partecipare alle celebrazioni locali è un ottimo modo di entrare nella cultura locale. A seconda della ricorrenza si possono vedere agili cavallerizzi al meglio delle proprie capacità, danzatori, canti e feste che di solito si celebrano con banchetti e fuochi d’artificio. Malgrado il progresso sia ormai avviato, l’artigianato rimane una parte importante della cultura e dell’economia marocchina: gioielli d’argento con pietre dure lavorati ad intarsio sono comuni in ogni dove e i prezzi sono davvero convenienti.

Il Marocco è abbastanza tollerante con la cultura degli stranieri e i marocchini sono molto ospitali anche con i non-musulmani, ma alcuni monumenti vietano l’accesso ai non praticanti. Ci sono comunque eccezioni eclatanti come la nuovissima moschea di Casablanca, il mausoleo di Mohammed V a Rabat e la tomba del sultano Ismail Moulai a Meknes. Molto varia la cucina, che con un delicato uso di spezie aromatiche utilizza una grande varietà di cibi. I dolci, come in quasi tutti i paesi del mediterraneo sono spesso preparati con miele, mandorle, uvetta o sesamo e pistacchi. La bevanda nazionale è tè alla menta; gli hotel e i ristoranti servono vino e liquori. Il vino marocchino è eccellente.

Dal punto di vista della salute il Marocco è abbastanza sicuro, ma si raccomandano alcune precauzioni di rito: lavarsi le mani spesso con acqua e sapone, bere acqua in bottiglia, mangiare cibi cotti (anche frutta e verdura) e evitare cibi acquistati per strada e il ghiaccio. Un’ultima raccomandazione per le donne: meglio rispettare le usanze locali e vestire in modo non provocante. Il casual andrà benissimo. Raccomandato un golfino sulle spalle per le visite ai luoghi religiosi.

Alcuni consigli utili:

Orari lavorativi delle banche: da lunedì a venerdì 8:30 – 11:30; 14:30 – 17:00 in inverno; 8:30 – 14:00 in estate.

Negozi 9:30 – 13:00; 15:00 – 18:30

Comunicazioni: Il prefisso per il Marocco è 212. il codice internazionale dal Marocco è lo 00. Il fax e le comunicazioni via e-mail sono disponibili in molti hotel.

Carte di credito e moneta: Le carte di credito sono accettate nella maggior parte degli alberghi e dei negozi e si possono usare in banca per ottenere dei contanti. Visa e Mastercard sono le più usate. La moneta in Marocco è il dirham (DH), ed è illegale portare moneta fuori dal paese.

Elettricità 110/220 volts.

Mancia: Il servizio negli hotel è di solito compreso nel prezzo ma è carino lasciare la mancia a camerieri, parrucchieri e al personale delle pulizie. (10.00 o 20.00 dirham)

Per informazioni e prenotazioni contatta www.outtravel.it all’indirizzo outtravel@gay.it

Parla della tua esperienza nel forum Speciale Vacanze 2001

di Lily Ayo

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...