Praga: Bangkok d’Europa, città magica nata con vocazione di capitale

Un’importante metropoli gay dell’Europa dell’Est piena di opportunità per il turista lgbt

Glorioso il passato e luminoso il futuro, Praga è una città nata con la vocazione della capitale. La sua posizione strategica, infatti, l’ha collocata fin dall’antichità al centro di una rete di scambi di merci e idee, e arricchita con un insolito mix tra differenti istanze religiose, filosofiche ed artistiche. Praga è unica ma con tante facce diverse e dal carattere deciso, come mostrano i suoi quartieri: Hradcany, Mala Strana, Stare Mesto, Nove Mesto, intorno alla Moldava. Praga è tutt’oggi una culla di artisti, tanto quanto fu scenario di immortali opere un tempo, dal Don Giovanni di Mozart al Faust di Goethe, alle trame Franz Kafka.

Uno sguardo d’insieme

Praga, chiamata anche il “sogno di pietra”, è una città magica e maledetta, che insieme a Torino e Lione appartiene al celebre triangolo europeo di magia bianca. Passeggiare per Praga è un tuffo nel passato: un continuo salto dai fatti storici a quelli tramandati, dalla cronaca alla tradizione popolare, dalla scienza alla leggenda. Le sue storie narrano di re, regine e cavalieri, ma anche di monaci, gente comune e persino di maghi, strane creature, geni, ninfe e spiritelli.

Trasporti

La metropolitana di Praga ha tre linee e 41 stazioni e viaggia tutti i giorni dalle 5 del mattino a mezzanotte. Per chi arriva in città con l’auto, sono consigliate le aree di sosta a pagamento situate nei pressi delle stazioni principali.

Le linee del tram sono ben articolate e spesso collegano i loro percorsi a quelli della metro. Il tram è una valida alternativa per chi attraversa la città di notte, visto che circola anche dopo mezzanotte. Il servizio di autobus, infine, opera prevalentemente nelle aree suburbane e offre anch’esso alcune linee notturne.

Dove dormire

Bellissimo albergo, il Residence Salvator, con un 9,9 di valutazione su Booking.com, situato nel centro di Praga, a 200m da Piazza della Città Vecchia e a 300 metri dal Municipio e dal suo orologio astronomico. Tutti i comfort.

Alchymist Grand Hotel & Spa, con più di 1400 recensioni su TripAdvisor. A pochi passi dal Castello di Praga e dal Ponte Carlo, si trova un hotel a cinque stelle. Un po’ di lusso per i più esigenti, e tutto quel che si possa desiderare: fascino fiabesco, camere deluxe finemente arredate e suite, che riflettono il carattere storico dell’edificio, ristorante di lusso che serve piatti appetitosi, centro benessere per il relax, e, soprattutto.

Gay Center Hotel Prague è una catena di hotel situati in centro città, il cui sito fornisce un’interessante mappa dei principali ambienti gay praghesi.

Cose da fare e da vedere

Meta irrinunciabile di ogni vacanza a Praga, il Castello che sorge su un’altura sulla riva sinistra della Moldava. Rimodernato alla fine del Settecento, è praticamente una città nella città.

Ti suggeriamo anche  Fuga romantica? Ecco 3 hotel gay-friendly a Venezia

Ma il vero emblema di Praga è il Ponte Carlo, voluto dall’omonimo imperatore nel XIV° secolo. Lungo 516 metri, s’incontrano qui una trentina di statue; luogo di artisti e venditori, il Ponte Carlo è sempre affollatissimo di turisti. Piazza di San Venceslao  è un viale di Praga, nel quartiere di Nové Město, una delle maggiori attrazioni turistiche della capitale ceca. La piazza luogo di memoria dal 16 gennaio 1969, quando Jan Palach, studente di filosofia, si dette fuoco in segno di protesta contro l’oppressione socio-culturale perpetrata dall’Unione Sovietica, dando così inizio al movimento conosciuto come Primavera di Praga. L’Isola di Kampa è un piccolo lembo di terra circondato dalle acque del ruscello del Diavolo e dalla Moldava; tra i luoghi preferiti dai giovani praghesi per il relax pomeridiano, chi vi trascorre la serata può gustare dell’ottimo pesce e finire in bellezza con una birra nei locali più frequentati. Sull’isola si trova anche il celebre Muro John Lennon, un muro completamente ricoperto di graffiti e disegni, meta turistica dei più giovani e di tanti fan dell’indimenticabile musicista. Anche il muro è simbolo della Primavera di Praga.

Shopping

La Repubblica Ceca offre un gran numero di souvenir e autentici prodotti tradizionali. Dopo la caduta del regime comunista molti soldati sovietici vendettero gli accessori dell’Armata Rossa ai cechi che, a loro volta, li vendettero ai turisti. Da tenere presente che si parla di più di vent’anni fa, quindi la maggior parte degli oggetti di questo genere che si trova è tutta “made in China“. Tipici i barilotti e i boccali, così come la birra stessa e la Becherovka, il liquore verde nelle alte bottiglie con etichetta gialla, acquistabile presso che ovunque.

Per vestiti e grandi marche, è il centro, il posto migliore. I templi della grande distribuzione sono il Palladium .

Ristoranti e caffè

Il Prague Pub Crawl è uno dei locali più gettonati di Praga, dove sorseggiare una birra o un drink a prezzi convenienti e dove ballare la musica del momento. 

Consigliamo un pasto alla Fabbrica delle illusioni (Továrna na iluze) con specialità selezionate della cucina originale ceca, in un’atmosfera da film della prima metà ‘900. Adatta a ogni umore e gusto.

Ti suggeriamo anche  Grand Tour: il viaggio (gay) dall'800 a oggi

Il Balcony Bar Prague, sul tetto della Casa della Musica, è un bar che si affaccia sul viale Národní třída. Vini selezionati, champagne, tapas, spiedini con gamberi e specialità alla griglia. Bella clientela.

Per gli amanti del vino, suggeriamo di assaggiare i vini tipici della zona in una delle tante enoteche che si incontrano. A Praga infatti, ci sono molti locali interessanti dove di vino ci capiscono davvero e dove offrono prodotti di ottima qualità, con o senza cibo, come i due Vinograf a Mala Strana, con una lunga lista di vini, orientata completamente sui vini cechi.

La vita gay

Praga è un’importante metropoli gay dell’Europa dell’est.

I quartieri gay sono per lo più, buona parte di Vinohrady e il vicino Zizkov e in tutto la città conta più di 30 locali gay tra caffè, saune e ristoranti; tutti in continua evoluzione. La popolazione ceca, in generale, è tollerante nei confronti della comunità LGBTQ, in particolare nella capitale, forse perché la chiesa non ha molto influsso su usi e costumi. A novembre si svolge ogni anno un importante festival, chiamato Mezipatra.

Bel Ami, se non la conoscete già, è un’importante casa di produzione di film porno gay fondata nel 1993 dal regista George Duroyla e famosa in tutto il mondo. Se vi piacciono i suoi attori, potete sempre andare a visitare la sua sede in via Kopernicova. In un articolo di qualche anno fa avevamo già raccontato Praga, dateci un’occhiata.

In generale Praga è una città dove passeggiando per il centro non è difficile scovare nuovi pub, discoteche e locali concentrati soprattutto su viaggiatori/trici LGBTQ.

Bar, caffè e discoteche gay

Il Saints è un piccolo bar situato proprio nel cuore del quartiere gay di Praga, a due passi dal club Termix e vicino a molti altri bar e discoteche gay. Aperto tutti i giorni.

Il Club Temple & Little Temple Bar, che fino al 2007 si chiamava Pinocchio, è su due piani: club sotto, bar sopra. Aperto tutti i giorni fa serate disco, ma ci sono stati momenti nella storia del Pinocchio, in cui non era un posto sicuro e la polizia faceva irruzione regolarmente. Il proprietario è poi cambiato, nel 2007, e il nuovo proprietario Joe, trasferitosi da Los Angeles a Praga, ha “pulito il posto”, creando una buona atmosfera dove i clienti si sentono a casa. E’ un posto da vedere che rende molto bene l’idea di Praga capitale gay dell’Est.

Ti suggeriamo anche  Parties, Pride, Film festival, ma soprattutto i leggendari Balli: Vienna coinvolge ed emoziona.

Un utile sito da consultare per trovare tutti gli eventi gay della città è Gayprag. Party nudi e in slip, come l’Escape Paradise, tutti i giorni dalle 21 alle 5, dove organizzano spettacoli di Striptise e Body Painting, locali come il Factory Club, tutti i giorni dalle 23 alle 9 del mattino, Naked Party!

Un locale per soli uomini è l’Alcatraz, aperto fino alle 6, vietato ai minori, visto che ospita svariati naked party.

Cruising & men only

L’Alcatraz, oltre che discoteca, è uno dei locali di cruising. L’Alex Bar è un accogliente bistrot, con cucina internazionale e atmosfera. A pochi passi da piazza Venceslao. Prezzi economici, grande scelta di snack e gastronomia, vino e birre ceche. Un ottimo posto dove si può fare sesso gratis sono le saune gay, dove l’intimità è aiutata da cubicoli e vapore. Praga ha cinque saune gay: la grande e ben attrezzata Babylonia dove si possono ricevere anche massaggi gay. Era il posto migliore in città ed è ancora l’unica sauna immersa nel cuore del centro e frequentata per lo più da giovani e turisti; altre sono Marco&David, Bonbon e Labyrinth.

Il Letna Park, che si affaccia sulla città vecchia, come ogni parco, è un po’ incostante. Alcuni giorni trafficatissimo, altri meno, vagano tra i cespugli imprenditori che cercano veloci conoscenze nella pausa pranzo, turisti, e altri più organizzati e attrezzati. Per un cruising più “urbano”, c’è la stazione della metro Namesti Republiky, con un pubblico giovane composto da studenti e impiegati.

Per le donne

Il Friends Club http://www.friendsclub.cz/index.php/en è un posto molto divertente dove passare una nottata. Oltre agli eventi già molto popolari e tradizionali, come le serate cecoslovacchi, ci sono il karaoke martedì sera e altre serate a tema. Happy Hours ogni giorno fino alle 21, le bevute sono molto convenienti

Consigli finali

Anche a Berna,la seconda città più grande della Repubblica, si sta oggi sviluppando una scena gay sempre più vivace: locali notturni, caffè e saune aumentano di anno in anno.

Attenzione! Tante sono le leggende e i racconti su Praga, città della magia bianca. Per questo, vi consigliamo un buon tour sulla “Strada della magia” per approfondire questi affascinanti misteri.

La nostra guida

La nostra guida è aggiornata al gennaio 2016. Qualora venisse aggiornata, questo paragrafo sarà cambiato.

Vuoi inviarci la tua guida gay ad una destinazione che conosci particolarmente bene? Inviala a redazione[@]gay.it, le migliori saranno retribuite e pubblicate.