QUANTI PROBLEMI QUESTE STAR!

di

Le Bratz danno filo da torcere alla Barbie. Gandalf e Chester si indignano col cowboy gay. Britney si arrabbia coi giornalisti e Pink fa outing. Storie trash di...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2277 0

Qui si pettinano le bambole…

Arriva un momento in cui certe notizie vanno date. La gente ormai sembra aver scelto e la tendenza al “sorpasso” sembra ormai appurata. Calma! Non stiamo contravvenendo alla legge sulla par condicio, non stiamo pubblicando sondaggi a 3 tre giorni dal voto; non ci stiamo, qui, occupando di “coglioni”, “delinquenti”, cunei fiscali o Ici. E’ proprio il caso di dirlo stiamo “cazzeggiando”, stiamo “pettinando le bambole”. E ci sembra dunque doveroso annunciare che Barbie vede messo in discussione il suo ruolo di reginetta delle bambole dalla concorrenza delle Bratz, le bambole col testone e il look a metà tra lo street-style e lo zoccola-style. Già nell’ultimo trimestre del 2005, e per il nono di seguito la bambola bionda e perfetta ha visto un calo dell’11% nelle vendite a livello mondiale e del il 18% in Usa e il fatturato della Mattel ha registrato una discesa del 2%. La sensazione che si registrata tra i tanti che hanno sempre sognato di giocare con la Barbie, o ci hanno veramente giocato (non vi nascondete! Sappiamo che adoravate vestirle con gli abiti più improbabili, abiti che neanche Platinette si sogna!) è come quella di un piccolo mondo antico che rischia di sgretolarsi davanti a questa modernità che corre velocemente!
Gandalf bastona il cowboy

Sir Ian McKellen è l’attore che ha interpretato Gandalf nella saga del Signore degli Anelli. L’attore inglese, conosciuto anche per il film X-men, è dichiaratamente gay e stavolta si è proprio indignato! Ha così deciso di scagliare il bastone di Gandalf contro quel bel faccino di Jake Gyllenhaal. Ma di quale colpa si sarebbe macchiato il giovincello per mandare su tutte le furie la vecchia zia? Jake ha dichiarato di essere stato piuttosto titubante nel girare scene d’amore con Heath Ledger suo compagno in Brokeback Mountain. Sir McKellen ritiene che il giovane attore abbia dimenticato che con tale dichiarazione avrebbe potuto offendere la comunità omosessuale. L’interpete di Gandalf ha infatti detto: «Mi ha piuttosto sconvolto che uno degli attori di “Brokeback Mountain” abbia detto che è stato il ruolo più terrificante che abbia mai interpretato perché richiedeva di baciare un altro uomo. Immagino quanto possa essere indecente ciò. Credo che la cosa più spaventosa che io abbia mai fatto sia stato baciare Helen Mirren!». Quando si dice “render pan per focaccia”. A dispetto dell’estetica, stavolta, dobbiamo dare un 8 McKellen e un bel 4 al cowboy.
Gay senza cappello da cowboy (o quasi)

A proposito di film a tematica gay, ne è appena uscito uno negli Stati Uniti, Adam & Steve, stavolta senza neanche un cappello da cowboy, o quasi (vedi foto). Sceneggiatore, regista e attore del film è il gay dichiarato Craig Chester. La produzione non è stata molto costosa se comparata alle produzioni holliwoodiane. Il produttore Kirkland Tibbels ha dichiarato che la sua compagnia, la Funny Boy Films insieme alla società di distribuzione TLA Productions, sono impegnate a promuovere il film sia nel pubblico gay che nel vasto pubblico, sfruttando anche l’onda del successo del film sui cowboy. Inizialmente è stato programmato in 16 città e 18 sale dal 31 marzo, con progetti di ulteriore espansione in aprile. Creig, ospite del Oprah Winfrey Show, rabbrividisce al solo nominare Jake Gyllenhaal che ha trovato riprovevole girare le scene d’amore di Brokeback Mountain e questa è l’occasione per dire che lui è ormai stanco di interpretare ruoli gay con attori etero che devono bere una cassa di birra prima di riuscire a baciarlo. Ha scelto quindi come co-protagonista un attore dichiaratamente omosex come Malcolm Gets. I due interpretano due ragazzi che si incontrano per la prima volta alla fine degli anni Ottanta e dopo quell’unico appuntamento conducono le loro esistenze separatamente. Ma quasi 20 anni dopo si incontrano di nuovo, senza neanche inizialmente riconoscersi, e iniziano e corteggiarsi supportati dall’aiuto dei loro amici etero interpretati da Parker Posey e Chris Kattan. Chester dichiara che il suo film esce sulla scia del film di Ang Lee ma che è allo stesso tempo diametralmente opposto. Ai toni intensi e drammatici del primo, Adam & Steve risponde con uno stile scanzonato e ironico da commedia brillante. Se ci è permesso: dopo aver pianto sulle montagne americane era ora che si tornasse anche un po’ a ridere, scherzare e non prendersi troppo sul serio.
Clicca qui per visitare il sito ufficiale del film.
Clicca qui per vedere il trailer del film.
Britney, ma cosa combini?
Ci spiace dirlo ma la stellina del pop ci sembra proprio in un periodo buio.
Continua in seconda pagina^d
Britney, ma cosa combini?

Ci spiace dirlo ma la stellina del pop ci sembra proprio in un periodo buio. Ok, sta facendo la mamma, ma all’orizzonte non si vedono nuovi lavori per lei, sta perdendo il fascino sexy volta mentre sembra , invece, sul viale del successo il marito, Kevin Federline, che sta promuovendo per mezza America il suo prossimo album. Si potrebbe dire che è un periodo di magra per lei, anche se dalle ultime foto sembra tutt’altro che longilinea. Ma non provate a dirglielo! Ad un magazine americano ha dichiarato – comprensibilmente – che è stanca di essere ritenuta obesa. «Punto primo non sono incinta, punto secondo sono stanca di essere chiamata grassa! Sono una giovane madre e ho da poco avuto un bambino! E’ doloroso come la gente provi a tirarmi giù di morale!- ha sbottato la biondina – Mio marito ama il mio corpo, non gli crea nessun problema! Non sono incinta, ho solo qualche chilo di troppo e non c’è nulla di male in questo e se alla gente non piace può girarsi di là». Caterina Caselli sentenzierebbe: «nessuno mi può giudicare… la verità ti fa male lo so». Ma le polemiche su di lei imperversano anche per un altro motivo. Insieme al marito sono stati accusati di poca sensibilità per aver usato dei nani come fenomeno da baraccone alla trashissima festa di compleanno di Kfed. «Diva o donna?» si domanderebbe la sempre acuta e sempre informatissima Silvana Giacobini.Britney ha però anche di che gioire, secondo alcuni. A lei, infatti, lo scultore Daniel Edwards ha dedicato un’opera dal titolo altisonante “Monumento a favore della vita: la nascita di Sean Preston”.
La statua è però disgustosa e invece che partorire sembra stia facendo altro. Diva o donna?
Lesbopink

Pink ha confessato che avrebbe avuto bisogno di andare in analisi dopo che suo fratello le rubò la fidanzatina. Alecia Moore, aka Pink, era 13enne e aveva una relazione lesbo con una coetanea ma la cosa non durò a lungo perché la ragazzina tornò “sulla retta via” e si mise col fratello della futura cantante. Ha dichiarato al Post Chronicle: «Avevo una fidanzatina all’età di 13 annie mi lasciò per mio fratello! La cosa mi eccitava un casino. Ci tenevamo per mano e ci baciavamo ed era la mia ragazza, questo è quello che fai a 13 anni! E mi piantò per il mio fottuto fratello! Fu una cosa bizzarra ma eccitante». A scanso di equivoci ci sembra giusto ricordare che Pink si è da poco sposata.

di Gianni Nencini

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...