SIRENETTE GAY IN SFILATA

di

Il Mermaid Pride trasforma ogni anno la città di Copenaghen in una grande capitale gay. Feste, concorsi, ritrovi, e la possibilità di far vita da spiaggia sul mare...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1200 0

COPENAGHEN – Il 16 agosto, la Magnifica Copenaghen si trasformerà per un giorno nella Gay Copenaghen, grazie al Pride della Sirenetta che si svolge ogni anno nella capitale danese.

L’anno scorso, la città di Copenaghen scelse di trasformarsi completamente con questa parata, grazie anche al fatto che il Consiglio Municipale per la prima volta nella storia aveva deciso di far sventolare la bandiera rainbow sulla piazza del Municipio. Inoltre, 40.000 persone si mobilitarono per assistere alla sfilata: in pratica l’impressionante percentuale dell’8% della popolazione abitante in città!

La sfilata di quest’anno si concluderà nella piazza del Municipio con alcuni spettacoli gratuiti, come la band danese dei Filur, che ha già piazzato nelle classifiche internazionali, soprattutto in Gran Bretagna, alcuni singoli come I Want You e Shame and Fallin’.

Il weekend di festa della comunità gay comincerà giovedì 14 agosto, quando all’interno di una grande gara, sarà nominato Mr. Gay.dk: e il concorso sarà, come ovvio, seguito da una grande festa. Venerdì 15, la Gay Copenaghen celebrerà l’aggiunta di una altra disco gay alla mappa della vita notturna omosex della città, mentre il 16, il più grande gay club della Scandinavia, il Pan CPH, si riempirà come un uovo per una festa di dimensioni galattiche.

La vita gay di Copenaghen, con tutti i suoi bar, caffè, club e alloggi, si concentra nella parte vecchia del centro storico: qui potrete trovare la maggior parte delle attrazioni turistiche, oltre alle migliori occasioni di shopping. Il centro città è vicinissimo al porto di Copenaghen, dove l’acqua del mare è così pulita che è persino possibile fare un tuffo nelle speciali piscine che sono state costruite intorno al porto. E dopo il bagno, si può godere del sole sulla spiaggia accanto alle piscine.

Insomma, Copenaghen si è davvero trasformata in una delle città più grandi e accoglienti d’Europa. Ci si può trovare tutto ciò che ci si aspetta da una moderna capitale, e anche qualcosa in più, il tutto nel giro di distanze così brevi da poter essere coperte a piedi.

Oltre a tutto questo, la città è ben nota per la sua popolazione molto liberale, per il basso tasso di criminalità e per un sistema di trasporto pubblico ottimamente funzionante. In un articolo apparso sull’International Herald Tribune, si descriveva gli abitanti di Copenaghen come persone “tolleranti, di mondo, di bell’aspetto, amanti del piacere”. Con una descrizione così, non si può che approfittare di un invito a fare un salto in città e valutare di persona la veridicità dell’affermazione…

Per maggiori informazioni sul Pride della Sirenetta, visitate il sito www.danish-pride.dk; per informazioni sulla vita gay a Copenaghen, potete consultare l’indirizzo www.copenhagen-gay-life.dk; mentre per tutte le informazioni turistiche, consigliamo un clic su www.visitcopenhagen.dk.

Per prenotare il vostro viaggio, cliccate sul sito di OutTravel

Leggi   Paola Michelini: "Io, mia sorella Giulia, Rosy Abate e il Gay Pride"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...