Adolescente e dubbioso

Un giovane lettore è alle prese con i problemi dell’età: «sono gay e vorrei urlarlo al mondo, ma mi spaventano le conseguenze!». «E il sesso? È doloroso?». «E le misure?». Risponde l’esperto.

Gentilissimo dottore,

prima di tutto voglio complimentarmi per questa splendida rubrica, per i consigli utili forniti e la simpatia impiegata nelle risposte… grazie davvero! Dopo questo ringraziamento d’obbligo per il vostro servizio, passo al mio

quesito.

Ho 19 anni, so di essere gay quasi da sempre, circa dalle scuole medie e questo non è per me un problema. Il vero problema, o meglio, i veri problemi sono altri che derivano dalla mia omosessualità… Primo tra tutti il grosso, enorme, gigantesco problema di come dirlo a mia mamma (mio babbo è morto quando avevo 10 anni) ed eventualmente a tutto il resto della famiglia… come faccio? Come affronto l’argomento e soprattutto come faccio a dire "sono gay"???

Sono disperato a pensare a come affrontare questo argomento ed al solo pensiero di come possa reagire mia mamma… e poi come faccio a dirlo anche alle mie amiche? Io per lo più ho amiche (forse a causa della mia omosessualità, non so…) ma anche con loro non so come affrontare la questione… ultimamente ero quasi intenzionato a dirlo, ma poi ho riflettuto su come avrebbero reagito, sul fatto che i nostri rapporti sarebbero potuti cambiare, sul mio timore di essere visto con occhi diversi e quindi non ho detto niente! Ma non ne posso più di stare zitto.. vorrei urlarlo al mondo, ma mi spaventano le conseguenze!

Ecco poi l’altro problema, forse anche più grande del precedente che tutto sommato non è un vero problema. Nonostante sia gay, non conosco nessun gay, non ho mai avuto nessun rapporto in nessun modo, sono completamente vergine! So che alla mia età è difficile trovare un raga vergine, ma io lo sono! A parte il fatto che nn conosco nessun ragazzo gay, la sola idea dei "momenti di intimità" mi spaventa, anzi mi terrorizza proprio!! Dottore, ma il rapporto anale è doloroso? Nel senso, la prima vota è terribile o no? Poiché io non ho mai avuto rapporti di nessun tipo e non ho mai avuto storie, non so se sono attivo o passivo (so che a lei questi termini non piacciono, non piacciono nemmeno a me ma sono costretto ad usare questa terminologia per farle capire quello che voglio dire), come faccio a capirlo?

Insomma, in campo sessuale "so di non sapere", sono socratico e mi piacerebbe poter avere da lei dei consigli utili per vivere al meglio l’intimità, esiste un vademecum del sesso gay? Inoltre, io non sono molto "dotato", anzi, direi di essere poco dotato e questo mi spaventa, cioè mi spaventa l’eventuale giudizio del partner… io non do importanza alle misure, anzi le reputo del tutto inessenziali; ma questo io… non so se un’altra persona la pensa come me.. e se mi deridesse? E se mi prendesse in giro?

Dottore la prego di aiutarmi… so che avrete tantissime lettere a cui dover rispondere; ma la prego di trovare 2 minuti anche per rispondere alla mia… per favore!

Attendo con ansia la risposta a tutte le mie domande,

1000 grazie anticipatamente, un saluto, un bacio

ALEX

Caro Alex grazie per i tuoi complimenti 🙂

Per quanto riguarda il tuo primo problema: dirlo o non dirlo? E a chi e come dirlo? Vorrei per prima cosa dirti che è del tutto normale avere questo problema alla tua età. Capisco anche che l’ansia che provi nel dover affrontare questo passaggio (e ti assicuro che ci siamo passati tutti…) ti spinge a "dirlo subito e tutto di un fiato" proprio perchè pensi che, una volta detto, questa ansia si placherà. Però io non credo che fare qualcosa sotto la spinta dell’ansia sia una buona idea e proprio per questo il mio consiglio è che, per il momento, non devi dirlo alla tua mamma nè alle tue amiche. Non c’è una età giusta per fare coming out così come non c’è un’età giusta per avere il primo rapporto sessuale: entrambe le cose si fanno quando uno si sente pronto e dato che sei molto giovane puoi prenderti tutto il tempo che ti occorre. Al tuo posto cercherei per prima cosa di conoscere altri gay. Non so da quale città scrivi ma spero che nella tua città, o comunque vicino a te, ci siano dei Centri gay dove potresti conoscere qualche amico con cui confrontarti ed ascoltare la loro storia, sapere che parole hanno usato, come sono state le reazioni, ecc. ecc. Il solo fatto di poter condividere la tua ansia e le tue insicurezze con altri giovani della tua età ti darà un grande beneficio. Nei vari Forum di gay.it avrai visto che uno è dedicato proprio ai giovani ed un altro proprio al coming out, ti segnalo anche un sito preparato dai Gruppi Giovani di Arci Gay dove puoi trovare contenuti molto utili:  http://www.beyourself.it/. Infine sui problemi dei giovani gay vorrei segnalarti una serie di libri molto belli pubblicati da Playground in una collana che si chiama High School che ti consiglio di leggere (e che puoi acquistare anche via web). Tutti questi consigli, come avrai capito, mirano a farti diventare più forte e tranquillo in modo che quando arriverà il momento di dirlo trasmetterai agli altri la tua tranquillità e non la tua ansia (perchè, casomai, sarai tu a dover gestire l’ansia della mamma e di qualche amica/o…).

Per quanto riguarda il tuo secondo problema ti dico subito che non è affatto insolito che a 19 anni si possa essere ancora vergini (e parlo sia di gay che di etero) e che non c’è niente di sbagliato nell’essere vergini, non hai mica una data di scadenza, vero 🙂 ? Del resto come potresti non essere vergine se non conosci nessun gay? Dunque anche per questo motivo ti rinnovo l’invito a darti da fare per conoscere qualcuno (da come scrivi intuisco che sei uno studente 🙂 possibile che nella tua scuola non ci sia nessun gay? E se hai intenzione di iscriverti all’Università tra i criteri di scelta della sede universitaria facci entrare anche la presenza di gruppi gay e la lontananza dalla mamma…ok?). M

i chiedi della prima volta perchè hai paura che possa essere doloroso ma ti assicuro che quando sarai pronto per la tua prima voltà sarà solo bellisssimo :). Inoltre non è obbligatorio essere per forza solo passivi o solo attivi, potresti essere entrambe le cose non ti pare? Queste sono cose che potrai capire solo nella pratica senza rimurginarci troppo sopra: quando sarà il momento sarà il tuo stesso corpo a guidarti e a farti capire cosa desideri di più.

Ciao ed un bacione anche da parte mia 🙂

dott. Francesco Allegrini

 

Clicca qui per scrivere ai nostri esperti

di Francesco Allegrini

Ti suggeriamo anche  Luis Sandoval, coming out in diretta per il presentatore tv - il video