CIOCCOLATO CHE PASSIONE

di

Afrodisiaco, salutare, sensuale ma soprattutto buono. Il cioccolato è l'alimento "caldo" per eccellenza. Una guida su dove trovarlo nelle sue innumerevoli forme e versioni.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1610 0

Ammettiamolo, quando siamo usciti dal cinema dopo aver visto Choccolat con Juliet Binoche e Johnny Deep, invece delle quattro chiacchiere di commento con gli amici sul film, ci siamo letteralmente tuffati nella prima cioccolateria, per placare la nostra voglia di trasgressione.
Ebbene si, “cioccolatare” è sinonimo di trasgredire. Se siamo depressi, se siamo stati mollati, se il partner sotto le lenzuola ha fatto cilecca, possiamo fare affidamento su una una tavoletta di cioccolato per far pace col mondo.

Puro o speziato, al latte o fondente, bianco o al caffè, non c’è essere umano che non l’adori, che non ne mangi almeno un kg l’anno, tra il naturale e il farcito o come complemento di torte. A Perugia ne hanno fatto persino un festival dove giungono da tutto il mondo i maestri artigiani pronti a farci deliziare le loro creazioni. Ma quale è il migliore cioccolato del mondo e quali sono i suoi reali effetti?
Al di là delle origini storiche legate ai Maia, le origini della cioccolata ad uso commerciale vanno ricercate nella terra di Heidi, ovvero in Svizzera. Qui troverete una impressionante vastità di scelta, dal cioccolato puro e fondente a tutte le possibili variazioni di caramello e del latte, senza contare le misure: anche stecche di un metro e mezzo. Oltre alla blasonata Lindt vi consigliamo vivamente la Fray; tra le specialità ci sono la cioccolata con cherry liquido e le tavolette al gusto tiramisù.
Se adorate la cioccolata al latte e quella bianca non potete non assaggiare quella inglese della Cadbury, una delle qualità più aromatiche e raffinate, fatta con crema di latte pastorizzato e se siete golosissimi dovete assolutamente divorare una scatola di Roses.
Sempre dall’Inghilterra, ma con maggiore raffinatezza ed eleganza, ci sono le delizie di Fine dark Choccolate, una scelta di tavolette fondenti aromatizzate al tè verde e ai fiori di garofano: non per tutti, ma da provare almeno una volta nella vita.
Se volete fare un figurone con l’amico del cuore vi consigliamo di fare un bell’ordine alla regina delle ciocolaterie più chic del mondo…
Continua in seconda pagina^d

Se volete fare un figurone con l’amico del cuore vi consigliamo di fare un bell’ordine alla regina delle ciocolaterie più chic del mondo: Godiva. Nella fifth Avenue di New York si trova questa boutique strepitosa, dove i cioccolatini vengono mostrati come fossero gioielli e con fantasie strepitose; assolutamente da provare i bombon di cioccolato al latte con ripieno di caramello e scorzette di arancia. Se non volete spendere un patrimonio potete optare per le tavolette rustiche di Harshey. Questa è la cioccolata che i soldati americani portavano con sè durante la guerra e storici sono i Kisses, piccoli e appuntiti, non la migliore ma comunque una istituzione.
E l’Italia? Beh a dire il vero c’è l’imbarazzo della scelta, soprattutto se siamo alla ricerca di quella artigianale. A Napoli ci sono due negozi storici: Dolce idea e Gay Oden. Dolce idea è il regno del pralinato e dei cioccolatini ripieni di liquore, senza considerare le uova di pasqua decorate con la glassa; assolutamente da provare i coni cialdati con le mandorle. Gay Oden è rinomato in tutto il mondo per una specialità inconfondibile: il tronco. Al di là di ovvi e naturali riferimenti sessuali, il tronco è una composizione di cioccolato aromatizzato a strati friabili che si scioglie in bocca.
Se passate per la capitale allora dovete fare un giro in Via delle Carrozze, dove c’è Cioccolato dove oltre alla crema di gianduia vi attendono i cioccolatini con ripieno di pere e curry. La capitale della bruna polvere rimane però Torino dove immancabile per tutti gli estimatori è la “foglia” alla menta di Peyrano.
Se state ancora leggendo senza esservi catapultati verso la dispensa a sgraffignare il bicchiere di Nutella vi diamo un dritta per un cioccolato caldo denso e afrodisiaco: fate sciogliere bene il cacao in polvere nel latte e poi aggiungete un cucchiaio di farina e portate ad ebollizione, dopo 15 minuti aggiungete un pizzichino di peperoncino e uno di cannella. Servite, bevete e trascinate il partner in camera da letto: vi attenderà una notte di fuoco.
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Gay Style.

di Gabriele Gainsbourg

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...