Fitness, i segreti del tuo successo

A pochi giorni dalla prova costume è giunta l’ora di fare i bilanci. Se nonostante il duro lavoro in palestra i risultati non sono quelli tanto attesi è il momento di seguire alcuni consigli.

Nonostante il maltempo abbia rimandato di qualche settimana la prova costume concedendo a tutti più tempo per mettersi in forma, l’estate è ormai alle porte. Potrebbe succedere, nonostante il duro lavoro in palestra, di notare miglioramenti nel corpo degli altri ma non nel proprio. A volte, infatti, l’allenamento, per quanto duro e faticoso, non da i risultati tanto attesi. Il segreto per aumentare o migliorare continuamente, non sta né nella routine che si segue né in qualche "miracoloso" integratore. Il successo arriva seguendo due semplici regole che possono rendere l’allenamento davvero efficace e garantire grandi risultati.

Non infortunarsi. Può sembrare ovvio, ma è la regola basilare per non fermarsi mai. Se il muscolo si strappa, non sarà facile continuare ad allenarlo e potrebbe costringerci a riposare per un mese o più. Fortunatamente non è difficile recuperare la massa persa e questo porta spesso a commettere errori molto gravi, come tornare ad allenarsi prima che il muscolo si sia completamente rigenerato o con la stessa intensità di prima, ripartendo dal carico a cui si era abituati. In entrambi i casi si torna al punto di partenza in un batter d’occhio. Il rimedio è semplice, basta ascoltare il proprio corpo e non il proprio ego. Inizialmente sarebbe meglio evitare ripetizioni con il massimo del peso o fare una sola serie usando molta cautela. La corretta esecuzione dell’esercizio è decisamente più importante del sollevamento di carichi pensanti.

Ti suggeriamo anche  Conor McGregor chiede scusa per le frasi omofobe: "Ho sbagliato, ho tanti amici gay"

Fare l’esercizio adatto a sé. Le riviste specializzate nel fitness sono piene di esercizi pubblicati da body builders non sempre professionisti. Non tutte le routine, però, sono universalmente efficaci. Esercizi completi come lo squat, la lat-machine dietro la nuca e il curl per i bicipiti con il bilancere a barra dritta sono quelli che più spesso, a causa di una scorretta esecuzione, provocano dolori muscolari e alle articolazioni. Se, nonostante le indicazioni del personal trainer, un esercizio non fa lavorare il muscolo interessato o senti che proprio non fa per te, è consigliabile trovare quello che più si addice alle proprie caratteristiche fisiche e ai propri obiettivi. Anche se gli esercizi con bilanceri e manubri aiutano a sviluppare meglio il muscolo e migliorano l’equilibrio, esistono tantissimi macchinari che, guidando il movimento possono porsi come un ottimo compromesso tra il benessere e i risultati desiderati.