HERPES E HIV?

di

Che rapporto c'è tra i due virus? Può il primo essere un segnale della presenza del secondo? Risponde l'esperto.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3369 0

Salve, temo di essere sieropositivo. Lo dico perchè negli ultimi anni ho visto aumentare le mie infezioni da herpes sempre più. Nell’ultimo mese mi è venuto 3 volte.
Finora non ho fatto il test perchè poi se risulta positivo non saprei cosa fare. Io non voglio farlo sapere a nessuno, ma poi temo che per curarmi io abbia bisogno delle ricette del medico di famiglia e poi non avrei nemmeno il coraggio di andare in farmacia a prendere certi farmaci… per questo non ho ancora fatto il test.
La mia domanda è se ci si può curare senza coinvolgere il medico di famiglia e nessun altro se non il centro specializzato ospedaliero. Vi prego di fare il prima possibile a rispondermi perchè sono psicologicamente distrutto e non ne posso più.
Grazie

Continua in seconda pagina^d
Mi pare che stai correndo un po’ troppo 🙂 Non si può dedurre se uno è sieropositivo solo dal fatto che ha spesso l’herpes. L’unico modo di sapere se si è sieropositivi è quello di fare il Test specifico. Non mi dici di che tipo di herpes parli (simplex o zooster?) ed inoltre dove ti viene l’herpes? Perché se, come sospetto, stai parlando di herpes genitalis (cioè herpes sul pene) è normale che ci siano molte recidive senza che questo significhi essere sieropositivi. Piuttosto l’herpes dei genitali (come qualsiasi altra infezione dei genitali o del retto) può favorire l’acquisizione dell’HIV e quindi è ancora più importante applicare correttamente le regole del “sesso più sicuro”.
Ti consiglio quindi di andare a fare il Test per l’HIV ed in quella occasione di parlare con il Medico facendo presente questa storia dell’herpes perché il collega potrebbe darti una terapia soppressiva che serve proprio a ridurre il numero delle recidive.
Infine, nel malaugurato caso che risultassi sieropositivo non sei legalmente obbligato a dirlo a nessuno ed inoltre non è detto che dovresti iniziare subito una terapia. La terapia infatti non dipende dalla sieropositività ma dal numero dei linfociti CD4+ e dalla quantità di virus HIV presente nel sangue. In ogni caso i farmaci che usiamo non si trovano in farmacia ma solo in ospedale e quindi sia i farmaci che i controlli di laboratorio non coinvolgeranno il tuo Medico di famiglia (ma se non hai confidenza con lui perché lo hai scelto ?).
Ciao!
Dott. Francesco Allegrini
Per fare la tua domanda agli esperti, compila il form che trovi in fondo alla pagina cliccando qui.

di Francesco Allegrini

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   La parola all'esperto: HIV e AIDS, due mali ancora poco conosciuti
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...