IL PRURITO PROPRIO LI

Le cause del prurito possono essere le più varie, ma nessuna di esse ha un rapporto esclusivo con l’omosessualità, neanche se a prudere sono le parti intime. Che fare? Risponde l’esperto.

Ho un fastidioso prurito al pube e nella zona perianale, davvero fastidioso! Tanto che non riesco a non grattarmi e spesso la pelle si squama, fino quasi a sanguinare.

In famiglia molte persone soffrono di psoriasi ma fino a poco tempo fa io non ne avevo mai sofferto, può essere quella? O considerate le zone posso aver preso un fungo?
Liubeg

Continua in seconda pagina^d

Caro Liubeg,
il prurito al pube ed in zona perianale può essere dovuto a molte e diverse situazioni ed, ovviamente, non è possibile e non è corretto fare una diagnosi via internet.

Il fatto che diversi tuoi familiari soffrano di Psoriasi (che non è una malattia infettiva ma autoimmune) in teoria potrebbe giustificare la tua situazione dato che effettivamente la Psoriasi ha dei tratti di familiarità, tuttavia sarebbe comparsa come prima sede in un posto decisamente insolito quindi questa ipotesi mi lascia molto perplesso.

Altre cause di prurito potrebbero essere i condilomi, le infestazioni da piattole, le stesse infezioni da funghi specie se si sovrainfettano con batteri, ecc. ecc. Dunque, come avrai compreso, è inutile fare delle ipotesi e l’unica cosa saggia da fare è smettere di grattarsi e farsi visitare da un medico preferibilmente un dermatologo (ed in ogni caso non pasticciare con pomate varie che potrebbero mascherare i sintomi e le lesioni cutanee e rendere ancora più difficile la diagnosi corretta).

Se finora non lo hai fatto, magari pensando che la sede del prurito sia legata alla tua sessualità, allora ti consiglio di tranquillizzarti dato che nessuna delle possibili malattie che ho prima indicato è esclusiva degli omosessuali.
Dott. Francesco Allegrini

Per fare la tua domanda agli esperti, compila il form che trovi in fondo alla pagina cliccando qui.

di Francesco Allegrini

Ti suggeriamo anche  La perdita dei capelli ti preoccupa? Ecco la soluzione secondo Hairimport