Italiani continuano a comprare Viagra: Milano, Roma e Torino in testa

di

La scadenza del brevetto della casa produttrice Pfizer e l'immissione sul mercato di diverse versioni equivalenti del famoso farmaco non fanno diminuire le vendite del Viagra.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
7192 0

Tengono bene le vendite di Viagra, soprattutto in Italia, anche dopo la scadenza del brevetto della casa produttrice Pfizer e l’immissione sul mercato di diverse versioni equivalenti del famoso farmaco. La varietà di proposte che si sarebbero rese disponibili aveva inizialmente fatto pensare a un boom sensazionale di vendite, ma si è verificato l’esatto contrario: i farmaci alternativi faticano a decollare, mentre anche le vendite di Viagra originale online confermano il trend positivo.

In Italia sono ovviamente le grandi città, Milano in testa, a farla da padrone. Seguono Roma, Torino, Bologna e Firenze. Non mancano però le sorprese: Napoli, con più del doppio degli abitanti di Bologna, è soltanto al sesto posto, mentre, tra le città di medie dimensioni, è a Bergamo che l’acquisto di Viagra ha raggiunto proporzioni davvero elevate: se ne compra circa la stessa quantità che in città più popolate (che contano più o meno il doppio degli abitanti) come Padova o Verona.

Si diffida invece dalle versioni equivalenti: secondo un’indagine a campione effettuata nelle farmacie delle principali città italiane lo spostamento di vendite dal Viagra agli altri farmaci a base di Sildenafil è di circa il 20%, un dato poco significativo. I consumatori continuano a preferire l’acquisto di Viagra a quello di prodotti sconosciuti da poco in commercio.

Difficile dargli torto, se si pensa che, da quando ha fatto la sua comparsa sul mercato mondiale nel 1998, il Viagra ha rivoluzionato la vita di milioni di persone: si conta che, ad oggi, siano stati ben 41 milioni gli uomini in tutto il mondo a comprare il Viagra almeno una volta nella vita e ad aver beneficiato della pillola blu, con una media di 6 pasticche consumate al secondo. Se il farmaco ha cambiato la vita degli uomini affetti da disfunzione erettile, proponendo per la prima volta un trattamento indolore rispetto alle iniezioni fatte in precedenza, con due miliardi e mezzo di compresse vendute e due miliardi di dollari di profitto annuo, ha anche fatto la fortuna della casa produttrice Pfizer. Sono passati quindici anni dalla sua casuale invenzione (inizialmente il farmaco era stato concepito come rimedio per problemi di natura cardiovascolare come l’ipertensione) e il Viagra fa oggi parte della top ten dei farmaci più prescritti al mondo.

di Claudio Signori

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...