LARGO AI CALCIATORI GAY!

di

In Inghilterra la Football Association lancia una campagna per eliminare machismo e omofobia dai campi di calcio. "Anche i giocatori gay devono sentirsi a loro agio". Funzionerà?

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
836 0

LONDRA – Cade finalmente uno dei tabù più duri da vincere contro gli omosessuali? La Football Association, lega inglese del calcio, sta pe rlanciare una campagna per mettere fine alla discriminazione che i calciatori e i tifosi gay affrontano. Nella campaga si sostiene che giocatori e tifosi saranno banditi finché non diventeranno più “accoglienti” con i calciatori gay.
«Ciò che vogliamo è che nel mondo del calcio ci sia una situazione dove tutti possano sentirsi a loro agio, indipendentemente dall’orientamento sessuale, dalla provenienza etnica odal sesso» afferma Lucy Faulkner, della Football Association.
E’ ben noto che molti giocatori ad oggi nascondono il fatto di essere gay per evitare gli insulti della folla e dei loro compagni calciatori.

Justin Fashanu è stato forse l’unico giocatore professionista a dire di essere gay, e si è suicidato cinque anni fa dopo essere stato perseguitato dal giornalismo spazzatura e dopo essere stato deriso dal suo allenatore Brian Clough.
La Football Association spera che la campagna possa avere il successo che ebbe una analoga intitolata “Tira il razzismo fuori dal calcio (Kick Racism Out of Football)”.
Gordon Taylor, della Professional Footballers Association, ha espresso sostegno alla iniziativa: «L’omofobia ha semrpe costituito una difficoltà, specie quando i giocatori sono stati accusati di non essere abbastanza macho» ha detto al quotidiano The Sun.

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...