Lipodistrofia: un cartone animato per informare

Nadir, l’associazione dei pazienti da anni impegnata per la cura dell’hiv, invita ad informarsi su cosa è e come prevenire la lipodistrofia. Il mezzo? Un cartone animato.

Nadir, l’associazione di pazienti sieropositivi, ha avviato una campagna informativa originale: invitare ad informarsi sulla lipodistrofia e a prevenirla, e lo ha fatto con un cartone animato.

La lipodistrofia è una particolare patologia che colpisce chi è sieropositivo e che porta a segni interni, e quindi nascosti, ma anche e sopratutto a segni esterni, e quindi evidenti, e per questo rischia di incidere molto sulla vita personale e sociale del paziente hiv+.

Grazie al video – veramente ben fatto, non c’è che dire – e ad un sito internet dedicato alla lipodistrofia, Nadir vuole diffondere una informazione semplice ma fondamentale: la lipodistrofia può essere finalmente gestita. È importante che il video circoli e che le informazioni sulla prevenzione e la sua gestione arrivino a tutti coloro che ne sono affetti o che hanno paura di esserne colpiti.

L’iniziativa sta avendo molto successo: le visite sono state ad oggi più di 22.000. È incredibile come un video promosso da un’associazione possa avere un impatto così grande. Le campagne pubbliche sull’hiv si concentrano sull’aspetto della prevenzione dal virus e sono sicuramente importantissime. Il rischio, però, è quello di non fornire informazioni importanti per chi sieropositivo lo è già.

Per questo è importante il passaparola. Accanto al video è possibile inserire l’indirizzo e-mail della persona a cui desiderate inviarlo e il gioco è fatto. Un semplice gesto che può migliorare le condizioni di salute di molti.

Ti suggeriamo anche  LILA, torna la settimana dei test gratuiti per HIV ed epatiti virali

Guarda ed inoltra il video