“QUEL PEZZO DI LATTICE CHE FA PASSARE LA VOGLIA DI AMARE”

L’esasperazione di un lettore e del suo compagno sieropositivo, stanchi di essere costretti a usare il preservativo.

Secondo me l’hiv deve assolutamente essere sconfitto e sono sicuro che la medicina attuale sarà in grado di farlo.

Il mio compagno è sieropositivo mentre io non lo sono, però fare l’amore (non solo il sesso) con un pezzo di lattice è disgustoso e fa passare totalmente la voglia, infatti nei rapporti orali entrambi rifiutiamo il preservativo. 

Si, è vero che bisogna prendere precauzioni ecc. ecc. ma dirlo in modo così martellante può anche creare l’effetto contrario oltre che rendere la cosa (il profilattico, intendo) sempre più insopportabile e odiosa. Insomma ci siamo rotti i c… a sentirci dire che per amare anche fisicamente una persona bisogna farlo attraverso un pezzo di plastica… trovassero rimedi più validi visto che in campo medico di miliardi per la ricerca ne girano parecchi !! 

Ale

Caro Ale,

tutti ci auguriamo di sconfiggere l’AIDS solo che nessuno sa quando questo accadrà davvero e ti assicuro che non è solo questione di miliardi per la ricerca (e comunque dovresti sapere che in Italia i ricercatori universitari, tutti precari, guadagnano circa 800 euro al mese…). 

Il fatto è che è davvero complicato riuscire a sconfiggere l’HIV se con questa espressione intendiamo "guarire e non essere più infettanti per gli altri". 

Quello che si riesce a fare oggi, e ti assicuro che non è poco (specie per chi, come me, ricorda la situazione precedente il 1996), è cronicizzare la malattia e, attraverso l’abbattimento della carica virale, rendere anche meno infettanti i pazienti. Per chi invece non è sieropositivo l’unico modo per non infettarsi è continuare ad usare il preservativo. Pensa al preservativo come a un ‘giocattolo sessuale’ che ci mantiene sani e che può darci piacere

Mi rendo conto che le tue parole possono derivare da un momento di stanchezza e di rabbia ma ti invito a riflettere su quello che tu stesso definisci "fare l’amore" distinguendolo dal "fare sesso". In un essere umano ci sono circa 2 metri quadri di superficie corporea quindi non riduciamo tutto ad una ventina di centimetri quadrati…

La cosa fondamentale è usare il preservativo nella penetrazione e sapere che se si rompe si può andare in un Centro di Malattie Infettive dove si sarà valutati per capire se è necessario fare la profilassi. Per i rapporti orali il comportamento da tenere nasce all’interno della coppia e dalla decisione di assumersi un piccolo rischio o meno. 

Infine si può cercare di considerare il preservativo non come "un pezzo di plastica" che ci allontana dall’altro ma come un oggetto assimilabile ad un "giocattolo sessuale" che ci mantiene sani e che può darci piacere. Insomma ci sono due modi di usare il preservativo e tutti e due sono consigliabili: o lo si usa come un automatismo, cioè senza pensarci, se questo ci consente di meglio "lasciarsi andare" oppure lo si usa in modo consapevole e giocoso (proviamo questo preservativo ritardante? oppure è meglio quello dell’altra volta ?, ecc ecc). 

Un abbraccio a te ed al tuo compagno !

dott. Francesco Allegrini

di Francesco Allegrini