QUELLE FASTIDIOSE EMORROIDI

di

Un lettore soffre di un problema comune. Tanto comune quanto noioso, doloroso, fatsidioso: le emorroidi. A volte possono condizionare la vita sessuale. Risponde l'esperto: «la chirurgia è utile».

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
15587 0

Salve,sono Peppe,24enne gay. Credo di avere un grosso problema che blocca la mia vita sessuale/sentimentale: ho le emorroidi esterne. Le ho sempre avute,sono ereditarie, sin da bambino ci soffro. Mi durano per parecchio tempo, a volte anche 1 mese e più e soprattutto non passano mai del tutto, c’è sempre una piccolissima escrescenza pronta a diventare un fagiolone se qualcuno mi penetra con tanto di lubrificazione acquosa immacabile (ah, dimenticavo! sessualmente riesco ad essere solo passivo!!!). E così, avuto un rapporto anale torno al punto di partenza, l’indomani ho le mie nemiche “Emorroidi”!!Quando sono infiammate uso Proctolin crema 2 volte al dì per circa 15 giorni, poi interrompo la cura, non perchè mi siano passate del tutto ma per evitare di farne abuso e incappare in effetti collaterali! Il mio medico curante non sa che sono gay e che ho rapporti anali, e una volta alla mia richiesta di un intervento chirurgico per eliminare il problema definitivamente mi ha scoraggiato dicendomi che non è necessario, visto che tra l’altro non sono mai arrivato al sanguinamento, e che potrebbe causare un restringimento dell’ano…io sono già abbastanza stretto…restringermi ancora di più significherebbe che poi potrei farmi penetrare solo da 1 dito…immaginate che tragedia!!! Nei periodi in cui ho le emorroidi infiammate (e cioè spessissimo….)può capitare che ci sia qualcuno che mi piaccia e che vorrei conoscere, frequentare e chissà stare insieme, ma sistematicamente fuggo, perchè so che prima o poi si finirà per fare sesso e considerando che mi durano per 1 mese e anche più (le mie care nemiche!!!) non potrei mai rimandare per tutto questo tempo…per poi, appena lo si fa, ritornano ad inffiammarsi…e mo’ che facciamo sesso 1 volta al mese, bene che ci vada???!!! Cosa devo fare, stò veramente entrando in depressione per questo, non sono sereno, non sono libero, mi sento incatenato, ho paura di non poter avere mai una vita sentimentale e sessuale! Aiutatemi, datemi qualche consiglio, vi supplico!!!
Spero in una vostra risposta.
Cordiali saluti, Peppe.

Caro Peppe,
effettivamente le emorroidi sono un bel problema specialmente quando impediscono una soddisfacente vita sessuale
Continua in seconda pagina^d
Caro Peppe,
effettivamente le emorroidi sono un bel problema specialmente quando impediscono una soddisfacente vita sessuale ! Come è noto le emorroidi sono una dilatazione dei vasi sanguigni del retto e possono avere non tanto una ereditarietà quanto una familiarità (cioè essere presenti in più membri della stessa famiglia non solo come emorroidi ma anche come presenza di varicocele e/o di vene varicose) anche se le cause precise delle emorroidi non sono del tutto chiare. I fastidi nascono quando le emorroidi si infiammano o si infettano e quindi si sente dolore, prurito, sensazione di calore oppure quando si rompono ed allora si assiste al sanguinamento o, peggio ancora, quando all’interno dei vasi dilatati si forma un trombo e quindi si ha un dolore intensissimo. Certamente la stipsi (cioè la stitichezza) è un fattore che aggrava la patologia emorroidaria sia perché nello sforzo di defecare si aumenta la pressione dentro l’addome e di conseguenza nei vasi sanguigni e sia per l’attrito che le feci dure possono provocare sulle pareti delle emorroidi stesse. E’ quindi importante che si corregga l’alimentazione e lo stile di vita per evitare la stipsi (bere molta acqua, mangiare verdura ed alimenti ricchi di fibre, fare regolare attività fisica, ecc.) o che si ricorra a blandi lassativi per avere evacuazioni giornaliere di feci morbide. Per quanto riguarda la chirurgia non concordo con il tuo Medico curante. Per ricorrere alla chirurgia non è indispensabile che ci sia stato sanguinamento né è necessario sapere che uno pratica sesso anale, ritengo che sia sufficiente il fatto di avere molti fastidi per la presenza delle emorroidi. Non mi risulta poi che un intervento di emorroidectomia provochi restringimenti dell’ano (a meno di retrazioni cicatriziali). Ritengo quindi che la prima cosa da fare nel tuo caso sia una visita da un Chirurgo o meglio da un Proctologo esperto nella terapia delle emorroidi in modo che possa visitarti e consigliarti sul percorso più adeguato per te (oggi esistono numerose tecniche chirurgiche per risolvere il problema ed in alcuni casi non è necessario neanche un ricovero perché basta un giorno in Day Hospital). Torna quindi a parlare con il tuo Medico e cerca di fargli comprendere che in ogni caso vorresti ascoltare il parere di uno Specialista e vedrai che lui ti comprenderà. Ciao!
Dott. Francesco Allegrini
Per fare la tua domanda agli esperti, compila il form che trovi in fondo alla pagina cliccando qui.

di Francesco Allegrini

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...