SENSUALITA’ A FIOR DI PELLE

Sicuri di essere pronti per le prime abbronzature? L’epidermide è molto sensibile al cambio di stagione. Ecco tutti i consigli per prepararla all’esibizione estiva: pulizia, peeling e lotta al sudore.

Cosa c’è di più sensuale di una pelle bellissima? In questo periodo dell’anno, però, la pelle vive il passaggio dall’inverno all’estate, e cioè dal freddo e dal vento al sudore quasi improvviso. E richiede molte cure e attenzioni da parte nostra.

Che pelle sei?

Innanzitutto una precisazione. Poiché non esiste un unico trattamento adatto ad ogni tipo di pelle, per scegliere le cure più appropriate dobbiamo essere in grado di riconoscere a quale tipo la nostra appartiene, in modo da scegliere le cure più appropriate di cui ha bisogno. La cosiddetta "pelle normale" si presenta luminosa e fine. Purtroppo è il meno frequente di tutti i tipi di pelle e mostra dei pori piccoli e chiusi. Risulta leggermente più unta sul naso e sul mento, ed è caratteristica di persone il cui organismo funziona in piena normalità.

La pelle sensibile si presenta fine e di colorito bianco-rosaceo. Mostra molto spesso sul naso e sulle guance dei capillari dilatati. La pelle grassa è caratterizzata dall’eccessiva produzione di sebo (sostanza grassa naturale che difende la pelle) che le dà un aspetto lucido e leggermente untuoso. I principali inestetismi che causano l’eccesso di sebo sono i punti neri e i comedoni, meglio noti come brufoli.

La pelle secca è particolarmente sensibile agli effetti degli agenti atmosferici (sbalzi di temperatura, freddo, caldo). Questo tipo particolare di pelle presenta pori molto fini e sottili, quasi invisibili, è molto sensibile, disidratata e soggetta a screpolature e sfaldamenti.

Ti suggeriamo anche  Daddy is cool, ma occhio alla cura della pelle

La giusta pulizia del viso

Pulire perfettamente il viso è un’azione giornaliera molto importante: la pelle è infatti quotidianamente esposta a scorie e corpuscoli che depositandosi, la soffocano e la irritano. Per questo è importante liberarla dalle impurità, facendo attenzione però a non intaccare il suo naturale manto di protezione.

Tutte le mattine e tutte le sere:
o Lavate il viso, al mattino appena vi svegliate e alla sera prima di andare a dormire.
o Utilizzate il detergente più adatto alla vostra pelle applicandolo con un dischetto di cotone. Non deve provocarvi screpolature, allergie e arrossamenti di nessun tipo.

Sono tanti gli accessori e i prodotti da usare per una perfetta pulizia del viso: ci sono veline e spugnette per tamponare e spargere il detergente, che può essere semplicemente acqua detergente, oppure gel, mousse, latte, sapone, tonico. Ognuno di questi prodotti è più indicato per un tipo di pelle o un altro. Clicca qui per conoscere quali.

L’esfoliazione (o peeling)

L’esfoliazione, è il primo passo verso il traguardo della normale lucentezza e igiene della pelle. Prima di tutto infatti è necessario eliminare i residui depositati sulla superficie della pelle per poi poter agire con gli altri trattamenti.

Le normali creme esfolianti non presentano solitamente particolari controindicazioni; comunque prima di procedere all’applicazione accertatevi che non contengano sostanze di cui potresti essere allergici (fai la prova mettendone uno strato in una zona nascosta, dietro i lobi delle orecchie ad esempio), dopodiché applicatele con cura su tutta la pelle del viso.

Ti suggeriamo anche  E’ in arrivo l’atteso LUNA Mini 3 by Foreo

Con le creme esfolianti si ottiene una pulizia del viso ottimale, eliminando lo strato di deposito superficiale. Ma l’azione detergente deve essere supportata da un’adeguata applicazione di idratanti per nutrire la pelle, renderla elastica e restituirle la normale protezione idrolipidica.

Stop al sudore!

Il sudore è una sostanza secreta dalle ghiandole sudoripare del nostro corpo che al 98% risulta essere incolore, inodore e molto acquosa. Localizzato soprattutto nelle ascelle, nelle palme delle mani, nel viso, nelle piante dei piedi e a volte su tronco e cosce, ha come funzione principale di abbassare la temperatura corporea ma quando si presenta in quantità eccessiva può risultare veramente fastidioso e va curato.

La normale sudorazione può essere combattuta con una regolare igiene quotidiana unita all’utilizzo di specifici deodoranti o saponi a ph acido che rispettano l’equilibrio della pelle, facilmente reperibili sul mercato.

Si consiglia vivamente l’utilizzo di antitraspiranti contenenti cloruro di alluminio che hanno proprietà astringenti, oppure se il problema è un po’ più marcato, con apparecchi per ionoforesi capaci di provocare la momentanea chiusura delle ghiandole sudoripare attraverso deboli scariche elettriche.

Chi ha grossi problemi di sudorazione invece, molto probabilmente è affetto da iperidrosi, un disturbo localizzato nelle ghiandole sudoripare, che indipendentemente dalla temperatura causa una secrezione eccessiva di sudore. Nella maggior parte dei casi le cause specifiche che provocano questo fenomeno sono di tipo psicosomatico, legate a stati emozionali forti ma in casi molto rari sono dovuti a fattori più gravi.

Ti suggeriamo anche  Conor McGregor chiede scusa per le frasi omofobe: "Ho sbagliato, ho tanti amici gay"

Esistono comunque sia rimedi naturali che terapie mediche per sconfiggere il sudore.

di Bellezza.it