Storia del movimento LGBTQI italiano: 1986

di

La percentuale di mortalità per AIDS sale al 54%. Le "suore" protestano contro la Pastorale per gli Omosessuali. Gay camp in Sardegna.

CONDIVIDI
47 Condivisioni Facebook 47 Twitter Google WhatsApp
3852 1

Inizia l’anno con un bel regalo agli amici di Miguel Bosé: un calendario molto accattivante. “Babilonia” cura la quarta edizione della guida tascabile Italia gay e all’estero continuano le pubblicazioni della nota guida internazionale “Spartacus”.

Il calendario di Miguel Bosé.
Il calendario di Miguel Bosé.
Un numero di Spartacus.
Un numero di Spartacus.

Una comitiva di amici parte in vacanza a Berlino e davanti al muro facciamo delle foto affettuose pubblicate su “Babilonia” nel reportage del n. 37.

Un suggestivo bacio davanti al Muro di Berlino.
Un suggestivo bacio davanti al Muro di Berlino.

Il PCI nel suo congresso ha approvato emendamenti contro le discriminazioni sessuali. A Torino si festeggia il Pride con la rassegna cinematografica “Da Sodoma a Hollywood”. A Milano alla discoteca One Way viene eletto Mr Leather durante un meeting Moto Club Milano, con la collaborazione del ristorante Lo Stivale di Sesto S. Giovanni e il Crisco di Firenze. A giugno a Roma viene organizzato nella sala del Cenacolo, in Parlamento, un dibattito su “Omosessuali e Stato” con Beppe Ramina (Presidente Arcigay), Stefano Rodotà, Giovanni Dall’Orto e Franco Grillini.

Un poster di Arcigay.
Un poster di Arcigay.
Un poster di Arcigay.
Un poster di Arcigay.

La percentuale di mortalità nei malati di AIDS è del 54% negli Usa. In Italia gli omosessuali costituiscono il secondo gruppo a rischio con la percentuale del 30%: i casi segnalati sono 263 al 15 giugno.

Con la “Pastorale per gli Omosessuali” inviata ai vescovi di tutto il mondo, la Sacra Congregazione della Dottrina della Fede riconferma la sua chiusura e condanna dell’omosessualità. A Milano un gruppo di “Suore della Perpetua Indulgenza” promuove un sit in di protesta davanti al Palazzo della Stampa in piazza Cavour.

Le “Suore della perpetua indulgenza” manifestano a Milano con tutta la loro contrizione.
Le “Suore della perpetua indulgenza” manifestano a Milano con tutta la loro contrizione.

L’Arcigay organizza il gay camp in Costa Smeralda ad Arzachena.

Il manifesto del gay camp in Costa Smeralda.
Il manifesto del gay camp in Costa Smeralda.
Lisa Visconti, una delle partecipanti al Gay Camp in Sardegna.
Lisa Visconti, una delle partecipanti al Gay Camp in Sardegna.
Volantini del Tenax di Firenze, metà anni Ottanta. Firenze, per quasi tutto il decennio, fu una delle città italiane con una vita artistica e una scena notturna più vive e fluide sessualmente.
Volantini del Tenax di Firenze, metà anni Ottanta. Firenze, per quasi tutto il decennio, fu una delle città italiane con una vita artistica e una scena notturna più vive e fluide sessualmente.

banner_felix

Leggi   Una semplice verità, il corto campano contro l’omofobia - trailer
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...