Vittorio Sgarbi alla Zanzara: “L’omosessualità coincide spesso con la pedofilia”

di

"Nel mondo arabo non esistono limiti d'età, dovremmo imparare da loro".

15937 1

Vittorio Sgarbi di nuovo nella bufera dopo le dichiarazioni rilasciate nelle scorse ore in un’intervista alla trasmissione radiofonica La Zanzara.

Il tema era la prostituzione, ma il noto critico d’arte ha presto deviato dal focus con queste parole: “Chi va con le prostitute non può essere considerato miserabile. Gran parte dell’attività sessuale è prostitutoria, il sesso nasce quando nasce. I limiti di età non esistono. Con uno o una sotto i 14 anni non ci vai per un tuo limite morale. Perché 14 e non 13? Per moralismo”.

Secondo Sgarbi è il moralismo che frena le persone dall’avere rapporti sessuali con ragazzini o ragazzine al di sotto dei 14 anni: “Nel mondo arabo il sesso non ha confini né età. Per la donna, secondo me, si dovrebbe tenere in considerazione un solo dato: le mestruazioni”.

E rincara la dose con un’uscita destinata a far discutere: “La nascita dell’omosessualità coincide spesso con la pedofilia. Tutto può essere fatto, tutto. Proprio perché è peccato, ed è bellissimo”.

Leggi   "Arcigay tutela i pedofili": il leader del Family Day rinviato a giudizio per diffamazione
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...