Palermo: due eventi gay da non perdere

Una mostra fotografica e un'esposizione d'arte in occasione del venticinquesimo anniversario della prima associazione politica degli omosessuali in Sicilia, il Fuori! di Palermo.

Palermo: due eventi gay da non perdere - 0256 sicilia1 - Gay.it
3 min. di lettura

Domenica 18 novembre 2001, l’Atelier Piero Montana, Centro d’arte e cultura gay di Bagheria, in occasione del venticinquesimo anniversario della prima associazione politica degli omosessuali in Sicilia, il Fuori! di Palermo, ha inaugurato due manifestazioni artistico culturali.

La prima è una mostra fotografica dal titolo “Le performances del transgender Massimo Milani”, una serie di scatti di artisti quali Francesco Arena e Maurizio Ruggiano, mostra che vuole celebrare Milani ed il suo personaggio dirompente ed eversivo quanto elegante e malizioso. La seconda è invece un’esposizione di opere d’arte contemporanea, realizzata da giovani artisti, dal titolo “Trasgredire per non morire, l’arte per il movimento gay”, nella quale è possibile visionare l’amore omosessuale attraverso i linguaggi artistici più disparati, dai raffinati acquarelli di Irene falci che ritraggono l’amore lesbico, all’opera concettuale di Lorenzo Guzzo, dall’elegante sovrapposizione di figure antropomorfe di Chirò, dove ogni corpo rappresenta una parte di se, storie passate, donne mai dimenticate, alla composizione volutamente trash e appesantita di Michele Allotta, dove ad un dipinto quasi fumettistico sono stati aggiunti veli, tappeti e fiori finti: i veli a simboleggiare l’amore velato che c’è ma non si deve vedere e quella cultura che vuole che certe cose si facciano purchè vengano taciute, mentre il tocco del tappeto e del vaso con i fiori finti rendevano il tutto più kitsch, quasi un opera che, per certi aspetti, rimanda alla Pop Art americana, ad un modo consumistico di vivere le cose, in questo caso l’amore che a volte è costretto ad essere un mordi e fuggi, un consuma e vai via (sottolineo “a volte”).

Due gli spazi espositivi, uno dedicato all’amore lesbico e l’altro all’amore gay, in quest’ultimo tra le tante è possibile ammirare l’installazione di Marco Intravaia, dove due semi falli di bronzo, uno di fronte all’altro, poggiati su una lastra a specchio sollevata da una struttura metallica, rispecchiandosi diventano due falli che sembrano entrare in un rapporto continuo tra l’attrazione e la non possibilità di raggiungersi, in questo gioco di dualità continua creata dall’opera stessa.

Un grandissimo successo in termini di pubblico, tantissimi gli intervenuti e non solo un pubblico gay e lesbico ma anche un gran numero di amici eterosessuali che per la prima volta hanno voluto essere presenti all’inaugurazione. Ovviamente presenti alcuni dei fondatori, nel 1976, del Fuori! palermitano, tra cui Piero Montana, Mario Blandi e Salvatore Adelfio, inoltre da Catania sono arrivati compagni come Francesco Tosto, in rappresentanza del Circolo Open Mind.

Grande successo anche per la presenza di diversi rappresentanti politici, da M.C. Balistreri, G. Di Fiore, N. Marrone, in rappresentanza della sinistra (R.C., Verdi, D.S. e Lista Di Pietro) ai rappresentanti del centro destra (F.I.) A. Varisco e Lo Meo.

Grande occasione anche in termini di solidarietà della comunità GLBT siciliana, mai nelle volte precedenti così tanti ragazzi e ragazze omosessuali avevano avuto il coraggio di essere così visibili, alcuni tramite le opere esposte, altri per il solo fatto di aver trovato la forza di essere presenti ad un evento di questo tipo, non possiamo fare a meno di ricordare che in altre occasioni, se gli eterosessuali non avevano problemi a intervenire a manifestazioni di questo tipo, gli omosessuali, al contrario, pur avendo avuto voglia di farlo, non partecipavano per paura di essere immediatamente additati come gay o lesbiche.

Questa volta non è stato così, l’inaugurazione è stato un successo grandissimo in ogni senso, e per tutto questo non si può fare altro che ringraziare il direttore del Centro d’arte e cultura gay, Piero Montana (a cui il sottoscritto a potuto dare solamente un piccolo contributo in termini di diffusione di informazioni e di pubblicizzazione dell’evento) che da decenni, ormai, non si è fermato un attimo nella lotta per il riconoscimento dei diritti negati alla comunità GLBT, e per l’attuazione di una politica delle pari opportunità, ed inoltre da tempo dedica tempo, forze e denaro (il centro non riceve nessuna sovvenzione) per realizzare momenti artistico culturali, dibattiti ed incontri, al fine di creare aggregazione tra chi generalmente, specie nel palermitano, se non in un’altra realtà come quella del Circolo dell’Arcilesbica “Lady Oscar”, non avrebbe altre occasioni di questo tipo.

La mostra è visitabile fino al 31 Dicembre, nei giorni di Mercoledì e Venerdì dalle 18.00 alle 20.00 e per il tema trattato l’ingresso è riservato ad un pubblico maggiorenne. Per informazioni Tel. 091.902905.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

L'artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché "a scuola diventerebbe gay" (VIDEO) - Bryce Mitchell - Gay.it

L’artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché “a scuola diventerebbe gay” (VIDEO)

Corpi - Redazione 24.5.24
10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24

Hai già letto
queste storie?

Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Biennale Arte Venezia 2024 - Foreign Everywhere by Adriano Pedrosa

Siamo ovunque: cosa aspettarci dalla Biennale queer e decolonizzata di Adriano Pedrosa

Culture - Redazione Milano 2.2.24
Candy Darling, 1971. © Jack Mitchell.

Chi era Candy Darling, l’icona trans* degli anni ’70

Culture - Riccardo Conte 27.4.24
Michele Bravi ritratto da Mauro Balletti per 'Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi?'

L’atlante di Michele Bravi, tra poesie e pornostar – l’intervista

Musica - Riccardo Conte 9.4.24
michael-stipe-binarismo-di-genere

Michael Stipe sul binarismo di genere: “Nel ventunesimo secolo stiamo riconoscendo le zone grigie”

Musica - Francesca Di Feo 15.12.23
ARIA! di Margherita Vicario

Mani in ARIA! insieme a Margherita Vicario, ascolta il nuovo singolo dal film GLORIA! – VIDEO

Musica - Redazione Milano 28.3.24
Cate Blanchett insieme a Coco Francini e la Dott.ssa Stacy L. Smith (Good Morning America)

Cate Blanchett a sostegno dellə cineastə donne, trans, e non binary

Cinema - Redazione Milano 19.12.23
Max Peiffer Watenphul. Dal Bauhaus all'Italia

Max Peiffer Watenphul e la scena queer mai più dimenticata della scuola Bauhaus

Culture - Redazione Milano 30.11.23