Video

Addio a William Hurt, primo attore a vincere un Oscar interpretando un personaggio gay

Indimenticabile e di culto il suo Luis Molina, nel 1985 entrato nella storia del cinema.

3 min. di lettura

Addio a William Hurt, primo attore a vincere un Oscar interpretando un personaggio gay - Kiss of the Spider Woman - Gay.it

Ad una settimana dal suo 72esimo compleanno si è spento William Hurt, deceduto per cause naturali in famiglia. A darne notizia uno dei suoi quattro figli, Willie.

Attore statunitense, Hurt è stato uno dei volti più amati e apprezzati del cinema anni ’80, prendendo parte a cult come Brivido Caldo, Il grande freddo, Gorky Park, Dentro la notizia, Figli di un dio minore, Turista per caso e soprattutto Il Bacio della Donna Ragno, con cui vinse la Palma d’Oro per la miglior interpretazione maschile al Festival di Cannes, il Bafta e l’Oscar come miglior attore. Mai fino a quel momento un personaggio dichiaratamente omosessuale aveva fruttato un Oscar al suo interprete. A premiarlo fu Sally Field, con l’attore senza parole per il meritato trionfo arrivato contro colossi come Jack Nicholson e Harrison Ford. “Lo condivido con Raul“, disse Hurt una volta sul palco, in riferimento al co-protagonista Raúl Juliá. “Ba-boom, ba-boom, ba-boom [mimando con le mani il suo cuore che batte velocemente], sapete… è incredibile. Non mi aspettavo di essere qui, quindi non so cosa dire. Voglio ringraziare le persone coraggiose in Brasile con cui ho fatto questo film. Saudade, Brasile. Sono molto orgoglioso di essere un attore.Grazie mille“.

Film diretto da Héctor Babenco nel 1985, liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Manuel Puig, scrittore argentino a sua volta gay dichiarato deceduto nel 1990, Il Bacio della Donna Ragno vedeva Hurt nei panni di Luis Molina, 40enne effeminato omosessuale che si innamora del 26enne Valentin Arregui, leader di un movimento politico dissidente.

Il loro destino si incrocia in un carcere di Buenos Aires. Qui i due condividono la detenzione e tentano di distrarsi a vicenda raccontandosi vecchi film patinati. Solo apparentemente incompatibili, i due protagonisti finiranno per appianare le divergenze personali avvicinandosi sempre di più. Ben presto si scoprirà che la convivenza coatta fra i due uomini è tutt’altro che casuale e che entrambi, se pur in modo diverso, sono prigionieri nella ragnatela del potere.

Premio Oscar alla prima nomination, Hurt ha poi strappato altre 3 candidature. Nel 1987 con Figli di un dio minore, nel 1988 con Dentro la notizia – Broadcast News e nel 2006 con A History of Violence, senza dimenticare l’Orso d’Oro vinto a Berlino nel 1995 con Smoke di Wayne Wang. Nel mezzo, e anche dopo, decine e decine di titoli, compreso Jane Eyre del nostro Franco Zeffirelli, Alice di Woody Allen, A.I. – Intelligenza artificiale di Steven Spielberg, The Village di M. Night Shyamalan, Into the Wild di Sean Penn e negli ultimi 15 anni non pochi cinecomics. Da L’incredibile Hulk a Black Widow, passando per Captain America: Civil War, Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame.

Ma fu il suo indimenticabile Luis Molina, in quel lontano 1986, ad infrangere il muro Academy nei confronti dei personaggi queer, anticipando poi quanto bissato tra gli attori protagonisti da Tom Hanks con Philadelphia, Kevin Spacey con American Beauty, Philip Seymour Hoffman con Truman Capote, Sean Penn con Milk e Rami Malek con Bohemian Rhapsody.

Addio a William Hurt, primo attore a vincere un Oscar interpretando un personaggio gay - William Hurt in Kiss of the Spider Woman - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Stonewall Inn, oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate: "Non riuscirete ad intimidirci" - Stonewall Inn oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate - Gay.it

Stonewall Inn, oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate: “Non riuscirete ad intimidirci”

News - Redazione 19.6.24
Mahmood coming out_ Foto dalla sfilata di Prada

Quella specie di coming out di Mahmood in inglese: media italiani impazziti

Musica - Mandalina Di Biase 20.6.24
Guglielmo Scilla e la trasformazione fisica: "Allenarmi è diventato un viaggio liberatorio, ho faticato ad accettarmi" (VIDEO) - Guglielmo Scilla 2 - Gay.it

Guglielmo Scilla e la trasformazione fisica: “Allenarmi è diventato un viaggio liberatorio, ho faticato ad accettarmi” (VIDEO)

Corpi - Redazione 19.6.24
Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: "I ricchi*ni nel forno crematorio" - Carmine Alfano - Gay.it

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: “I ricchi*ni nel forno crematorio”

News - Redazione 18.6.24
Ariete sorprende i fan

Ariete offre la colazione ai fan che la aspettano da 24 ore: “Per voi ci sarò sempre”

Musica - Emanuele Corbo 20.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24

Leggere fa bene

Lovers 2024, i vincitori. Trionfa la coppia di pensionati in crisi di Les Tortues di David Lambert - OFF Les Tortues Turtles 02 - Gay.it

Lovers 2024, i vincitori. Trionfa la coppia di pensionati in crisi di Les Tortues di David Lambert

Cinema - Redazione 21.4.24
Kinds of Kindness di Yorgos Lanthimos, 1° trailer italiano del nuovo film con Emma Stone e Hunter Schafer - Kinds of Kindness di Yorgos Lanthimos 2 - Gay.it

Kinds of Kindness di Yorgos Lanthimos, 1° trailer italiano del nuovo film con Emma Stone e Hunter Schafer

Cinema - Redazione 27.3.24
Ferzan Ozpetek, 16 attrici per il suo nuovo film. Da Ambra a Mara Venier, passando per Vukotic e Sandrelli - Ferzan Ozpetek e Mara Venier - Gay.it

Ferzan Ozpetek, 16 attrici per il suo nuovo film. Da Ambra a Mara Venier, passando per Vukotic e Sandrelli

Cinema - Redazione 3.6.24
Michael, Colman Domingo sarà il padre di Michael Jackson nel biopic sul Re del Pop - Colman Domingo in Michael - Gay.it

Michael, Colman Domingo sarà il padre di Michael Jackson nel biopic sul Re del Pop

Cinema - Redazione 26.1.24
L'Amante dell'Astronauta, l'amore queer "spudoratamente felice" che abbatte limiti ed etichette - Lamante dellastronauta 05 - Gay.it

L’Amante dell’Astronauta, l’amore queer “spudoratamente felice” che abbatte limiti ed etichette

Cinema - Federico Boni 14.6.24
The Visitor, recensione. Il Teorema politico, depravato e sovversivo di Bruce LaBruce - OFF The Visitor 05 - Gay.it

The Visitor, recensione. Il Teorema politico, depravato e sovversivo di Bruce LaBruce

Cinema - Federico Boni 18.4.24
La minaccia di Kristen Stewart: "Non reciterò più fino a quando non mi faranno dirigere questo film" - Kristen Stewart - Gay.it

La minaccia di Kristen Stewart: “Non reciterò più fino a quando non mi faranno dirigere questo film”

Cinema - Federico Boni 30.1.24
Michele Bravi attore in Finalmente l'Alba: "Un estroverso tra personaggi famelici, al limite del cannibalismo" - Michele Bravi Finalmente lalba - Gay.it

Michele Bravi attore in Finalmente l’Alba: “Un estroverso tra personaggi famelici, al limite del cannibalismo”

Cinema - Redazione 22.2.24