Addio Gore Vidal, scrittore gay che sdoganò l’omosessualità

Fu il primo ad usare la parola "gay" in un libro e con il suo "La statua di sale", che parlava di omosessualità, scandalizzò gli Usa. Visse 30 anni in Italia con il suo compagno.

Addio Gore Vidal, scrittore gay che sdoganò l'omosessualità - vidalBASE - Gay.it
2 min. di lettura

Addio Gore Vidal, scrittore gay che sdoganò l'omosessualità - vidalF1 - Gay.it

Gore Vidal, l’enfant terrible della cultura americana, il grande scrittore che a 22 anni scandalizzò gli Stati Uniti con il suo romanzo dichiaratamente omosessuale, che diventò un bestseller, "La statua di sale", è morto ieri a 86 anni nella sua casa di Hollywood Hills, a Los Angeles, per le complicazioni di una polmonite. Drammaturgo, sceneggiatore di film di successo come "Improvvisamente l’estate scorsa" di Joseph L. Mankiewicz e "Ben-Hur" di William Wyler, lo scrittore aveva tentato più volte, ma con scarso successo, anche di candidarsi in politica. Nato il 3 ottobre del 1925 a West Point, Gore Vidal, pseudonimo di Eugene Luther Gore Vidal, non appena inizia la sua carriera letteraria, sceglie come nome il cognome del nonno materno Thomas P. Gore, senatore democratico dello stato dell’Oklahoma.

Addio Gore Vidal, scrittore gay che sdoganò l'omosessualità - vidalF2 - Gay.it

Nel 1943 si arruola come riservista nell’esercito degli Stati Uniti. Per circa trent’anni vive in Italia, prima a Roma e poi nella sua villa La Rondinaia a Ravello, in costiera amalfitana, venduta alla morte, nel 2005, del compagno di una vita, Howard Austen. Apprezzato più come saggista che come narratore, fra i suoi libri più noti, molti pubblicati in Italia da Fazi editore, L’età dell’oro, Palinsesto, Burr, Navigando a vista, Una nave che affonda. Federico Fellini lo chiamò per interpretare se stesso in "Roma".

Addio Gore Vidal, scrittore gay che sdoganò l'omosessualità - vidalF3 - Gay.it

”Gore Vidal è stato il primo ad usare la parola ‘gay’ in un suo romanzo, ‘Gym’. Era la prima volta che si usava un nome non offensivo per descrivere gli omosessuali e l’omosessualità – ricorda Franco Grillini -. Come nel suo capolavoro, "La statua di sale", dove si parla dell’omosessualità come normalità”. ”Gore Vidal, da sempre progressista e impegnato in politica con i democratici (era parente diretto di Al Gore) e feroce critico di Bush e del bushismo – ricorda ancora Grillini – ha contribuito in modo determinante in letteratura e nella vita a sconfiggere stereotipi e pregiudizi sull’omosessualità”. ”Le minoranze infatti hanno sempre avuto enormi difficoltà a raccontarsi, a trasformare la loro vita in una narrazione che poteva essere condivisa anche da tutti. Gore Vidal – conclude Grillini – ci ha regalato opere straordinarie che escono dallo stereotipo di un vetusto eterosessismo per mostrarci altri mondi, che poi sono gli stessi mondi che frequentiamo tutti ogni giorno”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24

Hai già letto
queste storie?

Andrea Tarella - Gay.it intervista

Le creature fantastiche di Andrea Tarella “Ho galline in giardino, un fagiano, un’iguana, un drago barbuto, e tanti acquari intorno a me”

Culture - Riccardo Conte 20.2.24
Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già - Progetto senza titolo e1698333924970 - Gay.it

Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già

Culture - Redazione Milano 26.10.23
(variety)

Emerald Fennell vuole provocarci (senza farci vergognare)

Cinema - Riccardo Conte 16.11.23
Biennale Arte Venezia 2024 - Foreign Everywhere by Adriano Pedrosa

Siamo ovunque: cosa aspettarci dalla Biennale queer e decolonizzata di Adriano Pedrosa

Culture - Redazione Milano 2.2.24
Max Peiffer Watenphul. Dal Bauhaus all'Italia

Max Peiffer Watenphul e la scena queer mai più dimenticata della scuola Bauhaus

Culture - Redazione Milano 30.11.23
Foto di Jamie Mccartney

Il Museo della Vagina include anche le persone trans*

Culture - Redazione Milano 18.1.24
Cate Blanchett insieme a Coco Francini e la Dott.ssa Stacy L. Smith (Good Morning America)

Cate Blanchett a sostegno dellə cineastə donne, trans, e non binary

Cinema - Redazione Milano 19.12.23
Arte e queerness: intervista a Elisabetta Roncati - Sessp 10 - Gay.it

Arte e queerness: intervista a Elisabetta Roncati

Culture - Federico Colombo 29.12.23