ARRIVA IL GAYPOP

L’industria discografica tedesca alla caccia dei gay sforna un gruppo di bellissimi ragazzini stile Take That che affrontano tematiche legate al mondo omosex. Sono i Marilyn's Boys. Un successo.

ARRIVA IL GAYPOP - marylinsboys01 - Gay.it
2 min. di lettura

In principio ci furono i Take That, poi i Backstreet Boys. Erano gruppi composti da aitanti ragazzotti “costruiti” per mandare in visibilio migliaia di fans e provocare tempeste ormonali nei corpi delle giovanissime.

ARRIVA IL GAYPOP - marylinsboys02 - Gay.it

Un ottimo affare. Una volta esaurito il filone, l’industria discografica si è gettata a capofitto su altre icone pop. E’ stata allora la volta di Britney Spears, Cristina Aguilera e le tante “bad girls” che oggi dominano le classifiche mondiali. Goodbye boygroups quindi? Dappertutto, ma non in Germania.

ARRIVA IL GAYPOP - marylin andrim01 - Gay.it

I pragmatici discografici tedeschi infatti, aiutati probabilmente da schiere di creativi e maghi del marketing, hanno fatto una scoperta, che tanto scoperta poi non è: la comunità gay. Un gruppo di consumatori che esiste e quel che piu’ conta è composta da individui disposti a spendere. Un boccone troppo ghiotto per lasciarselo sfuggire. Ma come fare ad accattivarsi le loro simpatie?”, avranno pensato i teutonici manager. “La risposta è semplice: gaypop”. Elementare Watson!

ARRIVA IL GAYPOP - marylin rico01 - Gay.it

E’ per questo motivo che in Germania furoreggiano i Marilyn’s Boys, una formazione, politicamente corretta, di cinque elementi: Andrim (20, foto sopra) di Colonia, ma con origini macedoni, Jeremy (25) londinese doc e patito del pianoforte, Rico (22, foto accanto) anche lui di Colonia, ex parrucchiere, Ruan (20) patito di Keanu Reeves e originario dello Sri Lanka e Yves (25, foto sotto) nato in Lussemburgo ma “cittadino del mondo” avendo vissuto in Canada e negli States.

ARRIVA IL GAYPOP - marylin yves01 - Gay.it

Nel loro ultimo video, “I give you the stars”, quello che balza agli occhi e piu’ che altro la loro avvenenza. I cinque sono occupati a mostrare, letteralmente, i muscoli con lavori che ne esaltino la forza fisica. Slurp! Il temi della canzone: amore e buoni sentimenti a manetta. Secondo l’entourage dei cinque “il gruppo dei Marilyn’s boys, pur trattando spesso tematiche gay intende rivolgersi a tutti”. Che ci riescano è un’altra storia.
www.marilynsboys.de

di Peter Blazan

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24

Hai già letto
queste storie?

Germania, la Baviera vieta l'uso di un linguaggio inclusivo nelle scuole - non binary power sign 960x640 1 - Gay.it

Germania, la Baviera vieta l’uso di un linguaggio inclusivo nelle scuole

News - Redazione 26.3.24
Transgender triptorelina

Germania, approvata legge sull’autodeterminazione: “Le persone trans esistono e meritano riconoscimento”

News - Redazione 15.4.24