Casa Arcobaleno di Milano, il rifugio per le persone LGBT cacciata di casa dalla famiglia

Il rifugio è attivo adesso anche a Milano, e sono tantissime le richieste che il comune ha ricevuto negli ultimi mesi.

casa arcobaleno
2 min. di lettura

A volte, si sentono storie agghiaccianti di ragazzi e ragazze cacciati di casa dalle proprie famiglie. E’ impensabile che un padre o una madre, appresa l’omosessualità del figlio o la confessione di non riconoscersi nel proprio corpo, possano decide di tagliare i ponti, completamente. Smettere di avere un figlio, cacciarlo di casa. Invece, questo accade spesso.

Per questo motivo a Milano è nata Casa Arcobaleno, un luogo protetto dove chi non ha un posto dove stare può ricominciare a vivere. L’indirizzo è riservato, per motivi di sicurezza. Ora viene gestita dalla cooperativa Spazio Aperto Servizi e si tratta di un bilocale che può ospitare al massimo 3 persone per 8 mesi. In questo periodo, gli “ospiti” non vengono lasciati soli: c’è un supporto psicologico per superare il momento difficile, vengono affiancati da un legale e vengono aiutati a trovare un lavoro. Al momento, il comune di Milano ha ricevuto 23 richieste di aiuto, ma Casa Arcobaleno è già occupata da due persone. E solamente un altro posto è disponibile.

Le storie dei presenti a Casa Arcobaleno

Come riporta il Corriere.it, ora Casa Arcobaleno ospita due 20enni: Mohammed e Ivan. I sogni di entrambi sono stati distrutti dalle rispettive famiglie.

Ivan è un ragazzo gay.  Vuole fare l’attore. Ivan è sempre stato educato con severità. Dopo il coming out, la vita in casa era diventata impossibile. La madre controllava il cellulare, con il padre non aveva un minuto di intimità. Non ce l’ha più fatta e se n’è andato. 

Mohammed è una ragazza MtF. Vorrebbe diventare Lara e il suo sogno è lavorare in un negozio d’abbigliamento. A casa, non riceveva l’appoggio della famiglia nonostante il suo disagio. Era stata inviata in Egitto (paese d’origine) per “guarire”, ma lei non ne voleva sapere. Cacciata di casa, ha trovato rifugio a Milano. E qui, adesso vuole completare la transizione ed essere Lara a tuti gli effetti.

La storia di Giorgio, Testimone di Geova omosessuale

Di storie del genere ce ne sono tantissime. Vi raccontiamo quella di Giorgio (nome di fantasia), conosciuto a Roma. Per circa un anno è stato al rifugio di Gay Center, nella Capitale. Giorgio e la sua famiglia sono Testimoni di Geova. Il ragazzo, ora 22enne, era stato inviato da uno psicologo quando aveva 19 anni, ma non era guarito dalla sua omosessualità, come pensavano i genitori. Alla fine, visto che i tentativi non portavano al risultato sperato, lo hanno messo davanti a un bivio: diventa etero oppure fai le valige e te ne vai. 

Giorgio non ci ha pensato due volte. Ha preso le sue poche cose ed è andato a Roma, dove ha trovato un posto dove stare. Per motivi di sicurezza, non diremo altro su di lui. La famiglia è sempre pronta ad accoglierlo, purché accetti di essere quello che non è. L’importante è che ora Giorgio è felice, ha un lavoro e ha lasciato il rifugio per vivere in autonomia. 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lorenzo Licitra torna in radio con Il Mio Giusto Momento: "L'avevo presentata ad Amadeus per Sanremo 2024" (VIDEO) - Lorenzo Licitra - Gay.it

Lorenzo Licitra torna in radio con Il Mio Giusto Momento: “L’avevo presentata ad Amadeus per Sanremo 2024” (VIDEO)

Culture - Redazione 19.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming - film 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 19.2.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
James Scully di Fire Island e You festeggia il compleanno dell'amato Julio Torres - James Scully di Fire Island e You festeggia il compleanno dellamato Julio Torres - Gay.it

James Scully di Fire Island e You festeggia il compleanno dell’amato Julio Torres

Culture - Redazione 13.2.24
taiwan-intervista-post-elezioni (5)

Taiwan: “La Cina una minaccia costante, soprattutto per la comunità queer” parla un’attivista LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 14.2.24
fedez luis sal chiara ferragni fabrizio corona

“Fedez ha una relazione con Luis Sal”, a processo per diffamazione Alessandro Rosica: “Ha offeso la reputazione del rapper”

News - Redazione 19.2.24

Hai già letto
queste storie?

Milano, cancellato il convegno neofascista e omobitransfobico con i leghisti Pillon e Romeo - Homo Occidentalis - Gay.it

Milano, cancellato il convegno neofascista e omobitransfobico con i leghisti Pillon e Romeo

News - Redazione 31.1.24
Milano, inaugurato il "murale dei diritti" con 200 volti di persone che hanno lasciato un segno - murale dei diritti 1 - Gay.it

Milano, inaugurato il “murale dei diritti” con 200 volti di persone che hanno lasciato un segno

News - Redazione 9.10.23
tdor-2023-milano

Milano: “dove sono finiti registro di genere e carriere alias?”

News - Francesca Di Feo 10.11.23
aggressione-bruna-denuncia-milano

Bruna picchiata dai vigili a Milano, sette agenti indagati

News - Redazione 4.10.23
Milano aggressione

Milano, coppia gay pestata da tre uomini davanti ai bambini, insulti: “Fr*ci di m**da”

News - Redazione Milano 11.10.23
Università Bocconi, sospesi tre studenti per commenti transfobici sui bagni gender neutral dell'ateneo - bagniinclusivi scaled 1 - Gay.it

Università Bocconi, sospesi tre studenti per commenti transfobici sui bagni gender neutral dell’ateneo

News - Redazione 15.2.24
Milano, presidio al Consolato russo a sostegno della comunità LGBTQIA+ russa - Milano presidio al Consolato russo in solidarieta della comunita LGBTQIA russa - Gay.it

Milano, presidio al Consolato russo a sostegno della comunità LGBTQIA+ russa

News - Redazione 14.12.23
milano-aggressione-baby-gang-in-diciannove

“Sei trans? Sei gay? Vergognati” a Milano minacce armate e insulti da una baby gang di 19 elementi

News - Francesca Di Feo 22.11.23