Chiusa sauna. Al suo interno molti prostituti

Altro locale chiuso con un blitz della polizia. Questa volta le forze dell’ordine hanno messo i lucchetti ad una famosa sauna torinese. All’interno c’erano clienti e prostituti clandestini.

Un altro locale chiuso con un blitz della polizia. Questa volta le forze dell’ordine hanno messo i lucchetti ad una sauna torinese, il club Antares, per agevolazione alla prostituzione. L’Antares aveva aperto nel 1981 nel quartiere di Crocetta, una zona "in" del capoluogo piemontese.

Quando gli agenti del commissariato San Secondo hanno compiuto l’irruzione nel club hanno hanno trovato 29 uomini che indossavano solo un asciugamano legato alla vita, in compagnia di giovani brasiliani, algerini, marocchini, tutti clandestini giovani, belli e dal fisico scolpito. I clienti pagavano dai 10 ai 50 auro per prestazione: avvocati, medici, dipendenti pubblici, pensionati, impiegati, con una prevalenza di uomini di mezz’eta’, sposati e con figli. Ma erano anche gli stessi prostituti a pagare per accedere al club, arrivando fino a dieci incontri al giorno.

Nei locali la polizia ha sequestrato una sessantina di videocassette e dvd a luci rosse, decine di confezioni di preservativi.

Ti suggeriamo anche  Torino, scritte omofobe davanti l'abitazione di una coppia lesbica
Omofobia

Russia, l’indecente spot che attacca le famiglie arcobaleno – video

Uno spot vergognoso, ovviamente consentito a dispetto di tutti i Pride, i film e le serie con personaggi LGBT al loro interno, da anni vietati in Russia perché colpevoli di "propaganda gay". Sulla propaganda sfacciatamente omotransfobica, invece, nulla da obiettare.

di Federico Boni