Come posso far sopravvivere la mia relazione a distanza ai tempi del Coronavirus?

Sembra semplice, ma vivere lontano dal proprio partner può essere una vera tortura.

relazione a distanza
3 min. di lettura

Se stai vivendo una relazione a distanza, questo periodo non è certo dei più facili a causa del Coronavirus. Se poi si abita in comuni o province diversi, portare avanti una relazione diventa molto difficile. Incontrarsi è pressoché impossibile, per le restrizioni imposte e il rischio di essere multato e portato in caserma dalle Forze dell’Ordine.

Ma è possibile mantenere salda una relazione a distanza, anche dopo un mese e più di allontanamento forzato? E’ possibile che, quando tutto questo sarà finito, la relazione ne esca indenne?

Se il contatto fisico è escluso, ci sono diversi modi per far funzionare una relazione a distanza, soprattutto in questo momento.

La relazione a distanza ai tempi del Coronavirus

In questa particolare situazione, dobbiamo fare i conti anche con la nostra responsabilità civile. Uscire di casa senza una motivazione non solo aumenta il rischio di essere denunciato, ma mette in pericolo te stesso e gli altri per la possibilità di essere contagiato (o di contagiare).

E’ quindi chiaro che incontrarsi di persona è impossibile, relazione a distanza o meno. Ma ci sono altri modi per mantenere i contatti, a partire da uno semplice smartphone che tutti hanno.

Chiamare più volte la settimana il partner

Che ami o no le telefonate, chiamare il proprio partner è il modo più facile e veloce per rimanere in contatto. Due, tre volte la settimana se non ogni giorno aiuta a mantenere attiva la comunicazione, fattore importante anche fuori dalla pandemia di Covid 19.

Una telefonata, per quanto banale, dimostra anche che tieni al tuo ragazzo o alla tua ragazza, e che soffri nel non vederlo.

Dolci parole

Altra cosa banale, quando ci si può vedere, toccare e baciarsi. Le parole d’affetto. Ognuno di noi, anche il più freddo con un cuore di pietra, desidera nel profondo sentirsi dire qualche dolce parola. Un “ti amo” o “ti voglio bene”, oppure il più romantico “sei la cosa più bella che ho” e “sei la mia vita”.

Parole smielate, più che dolci, ma che servono per far sentire apprezzato il partner e migliorano la giornata.

Videochiamami!

Era il 2005 quando Valeria Marini urlava a Cecchi Gori il celebre “Videochiamami!” A 15 anni di distanza, la videochiamata è lo strumento migliore non solo per sentirsi, ma anche per vedersi.

In una relazione a distanza a causa del lavoro, perché si abita in zone molto lontane o del Coronavirus, uno schermo del computer contribuirà a diminuire il distanziamento forzato. I chilometri che vi separano diminuiranno, e anche se ci sarà uno schermo tra voi, aiuterà a trascorrere una mezz’ora di piacere.

Piacere… in che senso?

Diciamolo, una cam per le videochiamate può far nascere anche delle idee… piccanti! E allora, perché non sfruttare la fibra ultra veloce, la qualità in HD e le tue “perfomance” per un momento intimo? Assicurati che non ci sia nessuno dei paraggi, e abbandonati al piacere del cyber-sex. Sarai osservato e osserverai il tuo partner, immaginando il suo tocco sul tuo corpo.

Allo stesso modo, anche delle foto vietate ai minori potrebbero essere dei preliminari perfetti in questa situazione.

Spedizioni urgenti

Molte attività, in particolare ristoranti, pasticcerie e fiorai, si sono reinventati fattorini, portando direttamente a casa gli ordini. E quindi, perché non sorprendere il proprio partner con un mazzo di fiori o ancora meglio una cornetto alla marmellata ancora caldo?

Immagina la scena: suonano al campanello e rispondendo al citofono scopri che il tuo ragazzo ti ha ordinato e fatto recapitare un mazzo di rose rosse e un croissant alla cioccolata. Non è da sposare subito?

In alternativa, i negozi online funzionano ancora. Aggiungi un po’ di pepe alla relazione regalando un sex toy. La consegna in pacco anonimo evita che il suo contenuto sia scoperto da vicini di casa impiccioni o familiari, ed è sempre un modo alternativo per allietare la solitudine. E si potrebbe ricollegare ala videochiamata della sera per un momento di passione 2.0.

Pensieri…

Essere a casa, impossibilitati a uscire o ad andare a lavoro contribuisce a ritagliare del tempo per noi stessi. E questo è un bene, perché si può iniziare a pensare seriamente e in tranquillità a tutta la nostra esistenza. Questo lavoro è quello che manterrò per tutta la mia vita? Voglio dei figli? Che sia l’ora di prendere una nuova auto o un cane? La relazione che sto vivendo mi soddisfa?

Con una relazione a distanza, si ha più tempo per sé ed è naturale farsi delle domande sullo stato della propria storia d’amore. In casi normali, difficilmente ci si da una risposta, lasciando un’incognita che prima o poi risalterà fuori. Ora, invece, abbiamo il tempo per farsi domande e darsi risposte. Saranno scelte felici che confermeranno l’amore tra due persone. O saranno momenti difficili, che però porteranno a una fase nuova e più felice della tua vita.

…e gelosie

Sei geloso che il tuo partner esca con altri? In questa situazione sarebbe un irresponsabile! Al massimo, potrebbe darsi appuntamento al  supermercato e fare la spesa assieme, a debita distanza. Anche se la voglia è tanta, il rischio di una multa da qualche centinaia di euro è un ottimo modo per farla passare.

Ma anche per questo timore è giusto mantenere sempre un contatto, visivo o vocale, con il partner. Solo in questo modo, la relazione a distanza sarà meno dura, sognando il momento in cui potrete di nuovo toccarvi.

Foto: Freepik

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Emma Marrone e Nicolò De Devitiis, Le Iene

Emma Marrone a Le Iene: “Mi piacerebbe diventare madre. Ho 39 anni e tutti gli strumenti per esserlo”

Culture - Luca Diana 16.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

Hai già letto
queste storie?

CARY GRANT IN NORTH BY NORTHWEST

Ma quindi Cary Grant era gay o no? La figlia smentisce tutto

Cinema - Redazione Milano 12.12.23
facebook gay smartphone dating

Mi sento come in un dating show, il “paradosso della scelta” vale anche in amore?

Lifestyle - Luca Diana 3.1.24
Sepoltura coppie gay Mario Seghezzi Martinengo

Il sindaco leghista che apre alla sepoltura congiunta per coppie omosessuali

News - Redazione Milano 5.1.24
furry gay SiegedSec

Si firmano “furry gay” e vogliono “ragazze gatto”: hacker attaccano il più grande laboratorio nucleare al mondo

News - Redazione Milano 24.11.23
"Restiamo amici?" Quando un amore si spegne, l'amicizia dove va a finire? - COPERTINA ARTICOLO 1 - Gay.it

“Restiamo amici?” Quando un amore si spegne, l’amicizia dove va a finire?

News - Emanuele Bero 25.1.24
Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male - mattia1 - Gay.it

Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male

Culture - Emanuele Cellini 28.12.23
casa arcobaleno

Dipinge la casa arcobaleno per le sue figlie e per rispondere al vicino omofobo

News - Redazione Milano 27.11.23
Linda Riverditi - Malessere è il nuovo singolo

Linda è tornata, “Malessere” è il nuovo singolo dopo l’operazione

Musica - Redazione Milano 5.1.24