Ellen DeGeneres, risate con George W Bush: piovono critiche social, la replica della conduttrice

La conduttrice ha rivendicato in diretta tv l’amicizia con l’ex presidente, 15 anni or sono contrario ai matrimoni gay.

Ellen DeGeneres è stata paparazzata al fianco dell’ex presidente degli Stati Uniti George W. Bush nel corso di una partita dei Dallas Cowboys. Ellen, sorridente e a proprio agio, era in compagnia della moglie Portia De Rossi, mentre Bush Junior con la moglie Laura.

I social hanno reagito con stupore alle immagini che mostravano Ellen scherzare e parlare a più riprese con l’ex presidente repubblicano, che nulla fece per la cocomunitàGBT nel corso del proprio doppio mandato. Anzi. George W si oppose al matrimonio egualitario, a tal punto da proporre nel 2004 un emendamento costituzionale che vietasse il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Non contento, Bush junior difese anche la politica militare del Don’t Ask don’t Tell, che di fatto obbligava gli appartenenti alle forze armate a tacere la propria omoomosessualità
Adam B. Lerner, giornalista politico, si è chiesto sui social se la DeGeneres abbia dimenticato quanto accaduto con George W, tra omofobia, guerra in Iraq e incompetenza generale, definendo il suo comportamento “deludente, irresponsabile e pericoloso“. Una volta tornata in onda, nel corso del suo show, Ellen ha reagito, affrontando il dibattito.

Sì, ero alla partita con George W. Bush nel fine settimana. Ecco l’intera storia“, ha esordito Ellen, spiegando che lei e sua moglie erano stati invitati da Charlotte Jones, figlia del proprietario dei Dallas Cowboys, Jerry Jones. “Quindi, ci siamo sedute in questa suite molto elegante perché possiede l’intero stadio … con alcuni suoi amici molto particolari”. “Durante la partita hanno mostrato l’ex presidente Bush e la sottoscritta che ridiamo. Le persone si sono arrabbiate. Si sono chiesti come mai una liberale lesbica di Hollywood fosse seduta accanto a un conservatore, presidente repubblicano? Molte persone sono pazze e hanno fatto quello che fanno quando sono pazze, twittano. Ma ecco un tweet che adoro: “Ellen e George Bush insieme mi fanno avere di nuovo fiducia nell’America”. Esatto!
Ecco il punto. Sono amica di George Bush. In effetti, sono amica di molte persone che non condividono le stesse convinzioni che ho io. Siamo tutti diversi. E penso che abbiamo dimenticato che va bene che siamo tutti diversi. Ad esempio, vorrei che le persone non indossassero la pelliccia. Non mi piace ma sono amica di persone che indossano la pelliccia … solo perché non sono d’accordo con qualcuno su tutto questo, non significa che non diventerò loro amica. Quando dico di essere gentile gli uni con gli altri, non intendo solo con le persone che la pensano allo stesso nostro modo. Voglio dire, siate gentile con tutti”.

Parole che hanno suscitato ulteriori polemiche, tra chi ha accusato Ellen di essere incoerente, nonché una ricca e celebre privilegiata bianca che evidentemente non coglie la portata di una simile ‘amicizia’. Nel dubbio, la DeGeneres ha ringraziato George W Bush e Laura Bush “per una domenica pomeriggio così divertente.”

Ti suggeriamo anche  Wash Westmoreland, ecco chi è il regista dell’atteso biopic Colette
Omofobia

Russia, l’indecente spot che attacca le famiglie arcobaleno – video

Uno spot vergognoso, ovviamente consentito a dispetto di tutti i Pride, i film e le serie con personaggi LGBT al loro interno, da anni vietati in Russia perché colpevoli di "propaganda gay". Sulla propaganda sfacciatamente omotransfobica, invece, nulla da obiettare.

di Federico Boni