Scegli la tua escort, tanto è morta: l’iniziativa shock dell’associazione francese

Una campagna di sensibilizzazione radicale.

Scegli la tua escort, tanto è morta: l'iniziativa shock dell'associazione francese - prostitute - Gay.it
2 min. di lettura

Il sito francese girlsofparadise.sex all’apparenza sembra uno dei tanti siti erotici che offrono servizi a pagamento: un gran catalogo di bellissime ragazze pronte a soddisfare, dietro compenso pattuito, desideri e voglie dell’utente di turno.

Tutto è come dovrebbe essere: i profili divisi in categorie  – escort vip, attrice di film hard, dominatrice, trans – riportano nomi, età, gusti e specialità: “Sono una viziosa, amo la seduzione ed i giochi erotici”, scrive Luz Maria, 32 anni. C’è anche la live-chat per parlare con le ragazze, che rispondono e chiedono: “Vuoi vedere altre foto di me?”.

schermata-2016-09-26-alle-17-17-13

Se si richiedono le foto, arrivano davvero: solo che le ragazze sono un po’ diverse dalla foto principale del profilo. Visi tumefatti, lividi, feriti. Sono cadaveri. Ed ecco il messaggio che arriva a chiarire il cambio di registro: “Monica è stata trovata morta, nuda, in un canale. Quando sei cliente di una prostituta sei complice della violenza che lei subisce”. Se si cambia ragazza, finisce allo stesso modo, altre foto terribili e il messaggio questa volta dice: “uccisa da un cliente con una decina di coltellate”. Ines, 19 anni, invece “ama i momenti maliziosi e riceve sia uomini che coppie”: chattando con lei prima ti vengono inviate le foto del ricoperto di sangue, poi la chat ti avvisa che Ines “è stata buttata già da un ponte dal suo protettore. É sopravvissuta ma non camminerà mai più”.

Il sito è stato messo online a marzo 2016 ed è stato creato dall’associazione per l’abolizione della prostituzione Mouvement du Nid: chi ci finisce facilmente è un potenziale cliente e vorrebbe incontrare delle escort che operano sul web, ma non sa che in realtà tutte quelle presenti sul sito sono morte o gravemente ferite.
L’idea, estrema e di sicuro impatto emotivo, vuole essere un modo per “mostrare cosa c’è dietro la prostituzione, smentendo l’immagine patinata che a volte ha su internet”, come ha chiarito la portavoce Claire Quidet a Le Figaro. Lo scopo del progetto è anche quello di rilanciare il dibattito sulla legge sulla prostituzione, adottata in Francia ad aprile, sulla penalizzazione dei clienti. Una legge controversa e molto discussa, la cui misura-chiave prevede una multa di 1.500 euro per i clienti delle prostitute (che sale a 3.750 in caso di recidiva).

La portavoce ha assicurato che nessuna delle storie delle ragazze è inventata: tutte sono reali e realmente accadute. Chi sceglie di chattare live con le ragazze viene a conoscenza delle loro storie attraverso le foto e i brevi messaggi di testo, chi invece tenta di raggiungere telefonicamente le ragazze ascolta i fatti di cronaca nera dalla viva voce di uno dei militanti dell’associazione.

Come racconta Quidet, qualche aspirante cliente sembra non fermarsi proprio davanti a nulla. C’è chi, infatti, dopo aver sentito che la escort scelta è morta, continua a insistere, chiedendo se ci sono altre ragazze disponibili: “Certo, restavano basiti quando scoprivano che Monica o Luz Maria erano state uccise, ma dopo un primo attimo di choc ritornavano al loro obiettivo di partenza”. Pochi rimangono colpiti dalla storia ascoltata, tra loro, c’è stato “un giovane che per la prima volta chiamava una prostituta. Di certo non si aspettava queste informazioni: ci ha detto che non avrebbe di sicuro provato a chiamarne una seconda”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Pierangelo Bucci 27.9.16 - 15:01

Certo, in Italia pure, con la legge Merlin è stata risolta la questione prostituzione. Personalmente la trovo una campagna ignobile che si fa scudo delle tragedie altrui per giustificare il proprio pregiudizio. Legalizzare è sempre la strada migliore, fuori dal moralismo e nella responsabilità personale. Il resto è pornografia del dolore, bieca e orrenda, come in questo caso. Sono degli infami quella che l'hanno progettata.

Avatar
Valium 27.9.16 - 6:52

Che roba senza senso, un po' come la pagina 2.

Avatar
Ruki 26.9.16 - 17:54

Oh che bella iniziativa è davvero geniale, peccato che esistono sicuramente un sacco di escort che stanno bene e son felici del loro lavoro.....e che è disgustoso usare delle tragedie per questi scopi da bigotti del piffero

Avatar
fabulousone 26.9.16 - 15:39

Iniziativa bigotta, assurda e retrograda. Tipica delle femministe medievali che vogliono che si passi come dei caterpillar sulla libertà delle persone. Si guardino le foto delle migliaia di escort che sono vive, felici e contente... e delle migliaia di escort uomini altrettanto vivi, felici e contenti... già, perché la prostituzione riguarda anche gli uomini... forse qualche associazione di sex worker può aiutare in questo... E' davvero triste che le violenze e le tragedie vengano strumentalizzate in modo così bigotto per scagliarsi contro la libertà delle persone.

Trending

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24

Leggere fa bene

Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
donne-lesbiche-guadagnano-di-piu

Le lesbiche guadagnano di più delle donne etero a causa degli uomini

News - Francesca Di Feo 10.1.24
Anna Paola Concia coordinerà il progetto "Educare alle relazioni" del Governo Meloni

Anna Paola Concia collabora con il Governo Meloni: 15 milioni di euro di finanziamento

News - Redazione Milano 8.12.23
Copyright @Danimale_sciolto

Cosa significa decriminalizzare il sex work: oltre lo stigma e la violenza istituzionale

Corpi - Redazione Milano 21.12.23
Brittney Griner, dalla prigione russa al primo figlio con sua moglie Cherelle. Il dolce annuncio social - Brittney - Gay.it

Brittney Griner, dalla prigione russa al primo figlio con sua moglie Cherelle. Il dolce annuncio social

News - Redazione 18.4.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Reneé Rapp in Mean Girls (2024)

Regina George di Mean Girls è queer? Risponde Reneé Rapp

Cinema - Redazione Milano 16.1.24
Brianna Ghey

Brianna Ghey, colpevoli due sedicenni: gli atroci dettagli dell’omicidio

News - Redazione Milano 23.12.23