I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 giugno tra tv generalista e streaming

Come ogni lunedì, è tempo del nostro "palinsesto queer" della settimana!

ascolta:
0:00
-
0:00
I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 giugno tra tv generalista e streaming - film lgbtqia tv - Gay.it
6 min. di lettura

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 giugno tra tv generalista e streaming - film lgbtqia tv - Gay.it

Siamo ancora nel pieno del Pride Month e come ogni lunedì mattina torniamo a consigliarvi i film LGBTQIA+ della settimana da vedere, tra tv generalista e streaming.

Un vero e proprio palinsesto queer tra documentari e titoli d’autore, spaziando in lungo e in largo tra generi, canali e piattaforme. Vedere per credere!

Lunedì 19 giugno, C’è un soffio di vita soltanto – RaiPlay

Documentario c'è un soffio di vita soltanto

C’è un soffio di vita soltanto è un docu-film di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini dedicato alla vita di Lucy Salani, donna transgender italiana sopravvissuta all’Olocausto, morta all’età di 98 anni lo scorso 22 Marzo. Riprendendo un verso di una poesia scritta da Salani in giovane età (“Su un mondo di cose appassite, / c’è un soffio di vita soltanto”) nel film Lucy ritorna sui luoghi del campo di concentramento di Dachau, ripercorrendo le memorie dell’orrore vissuto che “é impossibile perdonare o dimenticare”.

L’incredibile storia di una pioniera del movimento transgender.

Martedì 20 giugno, The Boys in the Band – Netflix

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 giugno tra tv generalista e streaming - The Boys in the Band - Gay.it

Prodotto da Ryan Murphy con Joe Mantello alla regia, The Boys in the Band riadatta un classico del teatro LGBTQIA+ scritto da Mart Crowley nel 1968. Protagonisti Zachary Quinto, Matt Bomer, Andrew Rannells, Charlie Carver, Robin de Jesus, Brian Hutchison, Michael Benjamin Washington e Tuc Watkins sul palco.

La storia è ambientata in un appartamento su due piani all’altezza della 50th di New York, dove un gruppo di amici omosessuali hanno organizzato una festa di compleanno per Harold, che compie 32 anni. Tutto ha inizio con l’arrivo a casa di Michael, il padrone di casa, di Donald e via via degli altri invitati, Larry, Hank, Bernard e Emory. A sorpresa, però, si presenta anche Alan, un vecchio amico dei tempi del college di Michael, a New York per lavoro, che dice di aver disperata necessità di parlare con lui. Alan rimane coinvolto, suo malgrado, in un crescendo di bevute, screzi, battute pesanti che culminano con l’arrivo di un giovane midnight cowboy – una marchetta assoldata come regalo di compleanno – e infine di Harold, il festeggiato. Ed è proprio quando l’atmosfera si è fatta elettrica che Michael costringe tutti i convenuti a partecipare a un gioco che si rivela brutale per molti di coloro che vi prendono parte. Ma non sarà lui ad essere il vincitore della serata.

Mercoledì 21 giugno, Green Book su Rai Movie (canale 24), ore 21:10

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 giugno tra tv generalista e streaming - green book film - Gay.it

Green Book di Peter Farrelly ha trionfato agli Oscar del 2019, vincendo le statuette per il miglior film, miglior sceneggiatura non originale e miglior attore non protagonista a Mahershala Ali, qui negli abiti di Don Shirley, celebre pianista jazz afroamericano e omosessuale nell’America dei primi anni ’60.

Il buttafuori italoamericano, tendenzialmente razzista e vagamente omofobo Tony Vallelonga, noto come Tony Lip e interpretato da un super Viggo Mortensen, è costretto a cercare un lavoro per la chiusura temporanea del locale dove lavora. L’occasione giusta arriva proprio quando incontra Don, musicista che lo assume come autista personale, in vista del tour che lo porterà ad esibirsi negli Stati del sud, proprio dove razzismo e omofobia sono profondamente radicati…

Green Book è un road movie lungo le strade d’America dell’ignoranza, della discriminazione razziale, dell’accettazione di sè. Il titolo del film guarda alle guide per ‘automobilisti negri’ pubblicate negli USA e incredibilmente ancora disponibili negli anni ’60. ‘Lonely Planet’ dove trovare strade, hotel, ristoranti e bar frequentabili da afroamericani. Mahershala Ali, già premio Oscar con Moonlight, primo film LGBT di sempre a vincere l’Oscar come miglior film e qui alla sua 2a statuetta da attore non protagonista, interpreta un genio della musica rifiutato dalla propria comunità, quella black, perché essenzialmente ‘diverso’. Il suo Shirley è troppo poco nero, troppo poco bianco e troppo poco uomo, in quanto omosessuale.

Giovedì 22 giugno, Firebird – Prime Video

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 giugno tra tv generalista e streaming - Firebird - Gay.it

Firebird è diretto da Peeter Rebane, regista dichiaratamente omosessuale, attivista e qui anche co-sceneggiatore al fianco del protagonista Tom Prior. Il film prende vita dal libro di memorie dell’attore russo Sergei Fetissow, intitolato The Story of Roman, deceduto nel 2017.

Al centro della trama una pericolosa e impossibile storia d’amore tra due soldati, che vivevano fianco a fianco all’interno di una base aerea durante l’occupazione sovietica dell’Estonia. Una storia vera, lo ripetiamo, indigeribile per il regime russo.

Siamo nel pieno della Guerra Fredda. Sergey (Tom Prior), conta i giorni che mancano alla fine del servizio militare. Ma la sua vita viene sconvolta quando Roman (Oleg Zagorodnii), audace pilota di caccia, arriva alla base nel 1977, durante il culmine dell’oppressivo regime comunista nel Paese. Tra i due uomini scatta immediatamente l’attrazione sessuale, in un momento in cui le persone LGBT+ erano quotidianamente perseguitate. Per i due giovani soldati tutto cambia quando un ufficiale del KGB riceve un rapporto anonimo sulla loro relazione.

L’ufficiale minaccia Roman, ricordandogli che sarà spedito un campo di lavoro forzato per cinque anni se si verrà a sapere che è stato con un altro uomo. Terrorizzato, Roman rompe con Sergey, distrutto dall’addio dell’amato e costretto a lasciare la base. Sergey si trasferisce a Mosca per studiare recitazione e apre un’attività di successo, mentre Roman mette su famiglia. Dopo anni i due si ritrovano, con che Roman prova a riaccendere il rapporto con Sergey, perché quell’amore non è mai del tutto scemato. Ma la minaccia del regime sovietico nei confronti delle persone LGBTQ+ è ancora spaventosa.

Venerdì 23 giugno, Ernesto – MUBI

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 giugno tra tv generalista e streaming - ernesto Salvatore Samperi - Gay.it

Film del 1979 diretto da Salvatore Samperi e interpretato da Virna Lisi, Michele Placido e Renato Salvatori, Ernesto è ambientato nella Trieste del 1911.

Ernesto è un diciassettenne privilegiato, figlio di madre ebrea e di un padre non ebreo, che li ha abbandonati. Viene cresciuto dallo zio Giovanni e dalla zia Regina, che lo mandano a lavorare nell’ufficio di una società commerciale. Le sue prime esperienze amorose con un rapporto omosessuale. Poi il giovane incontra due gemelli, maschio e femmina, rampolli di una ricca famiglia ebrea e legati da un complesso rapporto, che s’invaghiscono entrambi di lui.

Sabato 24 giugno, La Favorita – Disney+

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 giugno tra tv generalista e streaming - La Favorita 3 - Gay.it

Presentato in anteprima mondiale nel corso della 75esima edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, con inevitabile Coppa Volpi ad una grandiosa Olivia Colman e un Leone d’Argento – Gran premio della Giuria, candidato a 10 premi Oscar (vinto quello per la miglior attrice protagonista) 5 Golden Globe (uno vinto), a 12 Critics Choice Awards (2 vinti), a 12 Bafta, a 9 Satellite Award e vincitore di 10 British Independent Film Awards, La Favorita di Yorgos Lanthimos ci porta in un’Inghilterra del diciottesimo secolo in guerra contro la Francia. Ciò nonostante, le corse delle anatre e il consumo di ananas vanno per la maggiore. Una fragile regina Anna (Olivia Colman) siede sul trono mentre l’amica intima Lady Sarah Churchill (Rachel Weisz) governa il Paese in sua vece e, al tempo stesso, si prende cura della cattiva salute e del temperamento volubile della sovrana. Quando l’affascinante Abigail Masham (Emma Stone) arriva a corte, si fa benvolere da Sarah, che la prende sotto la sua ala protettiva. Per Abigail è l’occasione di tornare alle radici aristocratiche da cui discende. Mentre gli impegni politici legati alla guerra richiedono a Sarah un maggiore dispendio di tempo, Abigail si insinua nella breccia lasciata aperta, diventando la confidente della sovrana. Grazie all’amicizia sempre più stretta con Anna, Abigail ha la possibilità di realizzare tutte le sue ambizioni e non permetterà a niente e a nessuno – donna, uomo, politica, coniglio – di intralciarle la strada.

Un ménage à trois saffico e Reale realmente esistito, quello meravigliosamente diretto dal kubruckiano regista de Il Cervo Sacro e The Lobster, qui al lavoro su una tagliente sceneggiatura di Deborah Davis e Tony McNamara. Film in costume dipinto straordinariamente dalla luce al naturale di Robbie Ryan, La Favorita si immerge in un vortice di manipolazioni ed emozioni dal taglio LGBT che prende volutamente la strada della ‘farsa da camera da letto’. Tripletta di attrici monumentali, guidate da una Olivia Colman maestosa e da due premi Oscar da applausi come Rachel Weisz ed Emma Stone.

Domemica 25 giugno, At the End of the Day – Prime Video

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 giugno tra tv generalista e streaming - At the End of the Day - Gay.it

Dave Hopper, un professore cristiano e conservatore si ritrova infiltrato in un gruppo di supporto gay con l’intento di minarne il progetto di aprire, nella loro piccola città, un ricovero per adolescenti LGBTQ senzatetto. Dopo l’iniziale riluttanza, Dave vivrà un profondo cambiamento e intraprenderà, tra emozione e imbarazzo, un percorso di autenticità capace di rivelare la complessità della vita e dell’amore e di mettere in discussione la visione del mondo in bianco e nero.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24

Continua a leggere

Tiziano Ferro vuole un film dal suo romanzo: "Non posso lasciare la California, temono che diventi un criminale" - Tiziano Ferro 2 - Gay.it

Tiziano Ferro vuole un film dal suo romanzo: “Non posso lasciare la California, temono che diventi un criminale”

Musica - Redazione 26.10.23
Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni - Oscar 2024 - Gay.it

Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni

Cinema - Federico Boni 23.1.24
I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming - film hiv aids - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 27.11.23
Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: "Un inno per i senza voce, gli emarginati" - dev - Gay.it

Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: “Un inno per i senza voce, gli emarginati”

Cinema - Redazione 9.4.24
Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un'Italia accecata dall'odio, che ha perso memoria e speranza - UAF 49 0109 - Gay.it

Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un’Italia accecata dall’odio, che ha perso memoria e speranza

Cinema - Federico Boni 4.3.24
Wish, esce al cinema il nuovo classico animato Disney con le voci di Gaia e Amadeus - WISH ONLINE USE 390.0 107.00 frame56 2K - Gay.it

Wish, esce al cinema il nuovo classico animato Disney con le voci di Gaia e Amadeus

Cinema - Redazione 19.12.23
5 look perfetti per le feste con Astra Make-Up

Ecco il trucco perfetto ispirato ai film LGBTQIA+ con Astra Make-Up

Lifestyle - Redazione Milano 21.12.23
Saltburn con Barry Keoghan e Jacob Elordi ha una data d'uscita anche in Italia - Saltburn - Gay.it

Saltburn con Barry Keoghan e Jacob Elordi ha una data d’uscita anche in Italia

Cinema - Redazione 6.12.23