I libri di Massimo Consoli 1/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 2/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 3/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 4/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 5/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 6/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 7/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 8/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 9/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 10/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 11/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 12/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 13/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 14/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 15/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 16/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 17/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 18/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 19/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 20/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 21/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 22/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 23/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 24/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 25/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 26/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 27/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 28/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 29/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 30/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 31/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 32/33 I libri di Massimo Consoli
I libri di Massimo Consoli 33/33 I libri di Massimo Consoli
Omofobia

Pillon, interrogazione parlamentare in difesa dell’avvocatessa che aveva detto “i gay sono malati”

Persino il consiglio dell’ordine degli avvocati di Mantova aveva preso le distanze dalla donna, che aveva scritto sui social "l’omosessualità è un disturbo psichiatrico e che chi ne è affetto non può lavorare a contatto con i minori, altrimenti questi disturbati trasmetteranno il disturbo nelle scuole".

di Federico Boni