India: i genitori scoprono che il figlio è gay, lo sottopongono a uno “stupro correttivo”

"Il dolore è reale, le lacrime scorrono: certe volte ti senti degradato abbastanza da perdere la voglia di vivere, di respirare".

India: i genitori scoprono che il figlio è gay, lo sottopongono a uno "stupro correttivo" - india gay - Gay.it
2 min. di lettura

India: quello che è accaduto a Sanjoy, ragazzo gay 20enne di Calcutta, è terribile.

Il ragazzo, che vive in India con il suo ragazzo dopo aver lasciato la casa natale, non aveva rivelato ai genitori della sua sessualità: quando loro lo hanno scoperto, hanno assoldato degli uomini per aggredirlo e torturalo, in modo da “fargli imparare la lezione”.

A rivelare il bruttissimo caso di omofobia in famiglia Koninika Roy, un avvocato della Humsafar Trust, una delle associazioni più longeve in India per la protezione della comunità LGBT. “Lo hanno portato da un dottore, volevano fargli un ‘trattamento’. Ma quando il dottore ha detto loro che non c’era nulla di innaturale nell’omosessualità, non l’hanno accettato e hanno deciso che uno ‘stupro correttivo’ sarebbe stato d’aiuto, afferma Koninika. “La violenza nei confronti della comunità LGBT in India è estremamente comune. La sezione 377 del codice penale indiano criminalizza i rapporti sessuali tra persone dello stesso sesso: gli omosessuali non possono vivere liberamente“.

L’avvocato Roy ha diffuso anche un comunicato della coppia colpita: “Non vogliamo fare la parte delle vittime, ma i crimini per l’onore della famiglia in India possono distruggere la vita delle persone LGBT. Il dolore è reale, le lacrime scorrono: certe volte ti senti degradato abbastanza da perdere la voglia di vivere, di respirare. Solo l’amore ci fa essere forti: la nostra forza mentale ci ha dato il carburante per andare avanti e per avere l’attitudine a non arrendersi. Sono riusciti a separarci per qualche giorno ma ora viviamo di nuovo insieme: non ci rimane nulla oltre al nostro amore“.

A febbraio, la Corte Suprema ha affidato la revisione della Sezione 377 a una commissione di 5 persone. Gli avvocati LGBT locali stanno aspettando che la Corte conceda un’udienza per discutere di una petizione portata avanti dall’organizzazione non governativa Naz Foundation per cestinare la legge. Ma la strada è ancora lunga, afferma Koninika: “Non sappiamo ancora quando ci ascolteranno“.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Alberto Reale 19.1.17 - 7:14

Popolo di selvaggi.

Avatar
alessio 18.1.17 - 14:02

Sono genitori che usano metodi duri, forse non in linea con i criteri lassisti di un'educazione pensata per checche e, quindi, oggigiorno, magari non così "a la page", ma hanno dimostrato di essere genitori che, lungi dall'assecondarne, come esige il verbo odierno, ogni devianza, finendo per abbandonarlo al suo destino, si sono, coi metodi a loro disposizione, presi cura di questo ragazzo, cercando, come si faceva una volta, di " dargli una lezione" a fin di bene, cercando, nella loro esasperazione, con maniere forti, di recuperare il proprio figlio dalla depravazione nella quale era caduto, insanità talmente pericolosa per l'individuo da essere sanzionata per legge, e restituirlo a una vita retta. Certo, viene da chiedersi se, in un'ottica curativa, non sarebbe stato meglio optare, inizialmente, per uno "stupro" condotto da una banda di belle ragazze...

    Avatar
    Alessio 18.1.17 - 15:56

    Ti prego, cura anche me con la medesima medicina! Ti voglio!!❤❤

      Avatar
      alessio 18.1.17 - 16:07

      Ma tu non hai bisogno di essere curato : sono sicuro tu sia un ragazzo normale, solamente in una fase oscura della propria vita, pronto però, dopo l'attraversamento di essa, e avendone saggiate tutte le inevitabili lordure, e averne sentito in profondità il reale disgusto, a presentarsi nuovamente integro al mondo, come uomo ritrovato!

        Avatar
        Alessio 18.1.17 - 16:16

        Lo sai perché è il percorso che hai fatto tu, vero? Quanti ne hai presi, prima di uscire dal tunnel? Dai, in confidenza... prometto di non toccarmi se sono più di cento!

          Avatar
          alessio 18.1.17 - 16:43

          Scusa, di quale...tunnel parli ? No perché qui bisogna stare attenti quando si parla di tunnel..

    Avatar
    Harald 19.1.17 - 1:43

    Mio caro, non so quanta strada farai nella tua miserevole vita, se marci con queste idee frutto solo della tua ignoranza. Certo puoi dire ciò che vuoi, ma non puoi evitare che la gente, quella che possiede le giuste informazioni e non le tue elucubranti cazzate mentali, ha tutto il diritto di criticarti e a ragione veduta. Ti consiglio di frequentare un corso di cultura generale, non puoi che riceverne un utile e sano giovamento.

      Avatar
      alessio 19.1.17 - 19:51

      Se tu avessi avuto 2 genitori come quel ragazzo, non saresti stato abbandonato a te stesso e a incontri con malati, radicandoti nel vizio contro natura, e ora, magari, condurresti un'esistenza sana, lontana dalla degenerazione della malattia, in una famiglia normale

      Avatar
      alessio 20.1.17 - 1:38

      DA DOMANI SARÓ COSTRETTO A INTERROMPERE LA FREQUENTAZIONE DI QUESTO SITO DI INCALLITO PERVERTIMENTO. MI ATTENDONO PER MOLTO TEMPO TRATTI DI MARE SENZA INTERNET E SARÀ L'OCCASIONE PER DISINTOSSICARMI DA QUESTA LATRINA DI INVERTITI. SPERO PER LEI CHE ACCETTI IL SOSTEGNO DI UNO PSICOTERAPEUTA ESPERTO NELLA RICONVERSIONE DELLE ABERRAZIONI SESSUALI E CHE SI TROVI UNA FIDANZATA ADDIO

Trending

Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico? - grindr olympic - Gay.it

Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico?

News - Redazione 24.7.24
Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24
Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24

Leggere fa bene

Foggia Sit In Omofobia Giugno 2024

Foggia reagisce all’aggressione di Alessandro: “Se questa terra non ci ama, noi la ameremo ancora più forte”

News - Francesca Di Feo 20.6.24
Grindr

Teramo, in tre ingannavano uomini gay via Grindr: estorsione sotto minaccia, andranno a processo

News - Francesca Di Feo 20.3.24
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Donatella Di Pietrantonio vince il Premio Strega 2024 con 'L'età fragile': "Tutto ciò che accade è umano" - La nostra intervista - Sessp 15 - Gay.it

Donatella Di Pietrantonio vince il Premio Strega 2024 con ‘L’età fragile’: “Tutto ciò che accade è umano” – La nostra intervista

Culture - Federico Colombo 5.7.24
Argentina - lesbiche uccise con un incendio doloso - Milei

L’Argentina di Milei, bruciate due coppie lesbiche con un incendio doloso: tre vittime, una ferita grave

News - Francesca Di Feo 15.5.24
nigeria-kito-app-dating

Nigeria, l’orrenda pratica del “kito”: bande omofobe attirano uomini gay sulle app di dating per “punirli” e ricattarli

News - Francesca Di Feo 3.5.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: "Un inno per i senza voce, gli emarginati" - dev - Gay.it

Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: “Un inno per i senza voce, gli emarginati”

Cinema - Redazione 9.4.24