Iran, il ministro degli affari esteri difende la pena di morte per i gay

Secondo Mohammad Javad Zarif la pena di morte per le persone LGBT è necessaria, in difesa dei principi morali del proprio Paese.

Iran, il ministro degli affari esteri difende la pena di morte per i gay - Mohammad Javad Zarif - Gay.it
< 1 min. di lettura

Mohammad Javad Zarif è il ministro degli affari esteri dell’Iran nel governo di Hassan Rouhani. Ebbene il 59enne diplomatico ha letteralmente difeso la pena di morte per i gay, attualmente presente nel proprio Paese.

Secondo gli articoli 114-119 del codice penale iraniano, la “sodomia” tra adulti consenzienti è punita con la morte. Il metodo di esecuzione è scelto dal giudice della sharia. Il massaggio o sfregamento delle cosce o delle natiche commesso da due uomini è invece punito con 100 frustate: alla quarta infrazione, la punizione è la morte. E non è fintia qui. Se due uomini “stanno nudi uno sull’altro senza nessuna necessità”, saranno puniti entrambi fino a 99 frustate e se un uomo “bacia un altro con lussuria” la punizione è di 60 frustate. Gli atti di lesbismo tra donne adulte sono infine puniti da 100 frustate e dopo la quarta infrazione, la punizione è la morte.

Mohammad Javad Zarif, intervistato da giornalista politico tedesco Paul Ronzheimer, ha difeso tutto ciò.

La nostra società ha dei principi morali. E viviamo secondo questi principi. Questi sono principi morali relativi al comportamento delle persone in generale. Ciò significa che la legge deve essere rispettata.

Circa 70 Paesi in tutto il mondo criminalizzano l’attività sessuale consensuale tra persone dello stesso sesso, secondo un rapporto dell’ILGA.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 13.6.19 - 14:58

La prova provata che il vero nemico di noi gay è la religione islamica. Le altre due religioni " semite" , l'ebraismo ed il cristianesimo hanno perso il potere laico. L'ultima , l'islam , ha ancora il calendario fermo a 700 anni fa.

Trending

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24
Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Marco Mengoni e Xavier Dolan alla sfilata di Fendi SS25 - foto instagram @mengonimarcoofficial

Marco Mengoni e la scaramuccia con Xavier Dolan, mentre Nicholas Galitzine ride con Aron Piper

Lifestyle - Mandalina Di Biase 16.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24

Leggere fa bene

iran-comunita-lgbtqia-cordoglio-ue-raisi

Iran, l’indignazione della comunità LGBTQIA+ per il cordoglio dell’UE alla morte di Ebrahim Raisi

News - Francesca Di Feo 30.5.24