Foto

Koh Phangan: un paradiso con le più belle spiagge (anche gay-friendly) al mondo

Resort, bungalow, spiagge tropicali da sogno... ecco una delle isole più belle della Thailandia!

thailandia
6 min. di lettura

Koh Phangan è un paradiso tropicale che vanta alcune tra le più belle spiagge di tutta la Thailandia. Le foreste incontaminate, le montagne, le barriere coralline, gli arenili di sabbia bianca e fine, le verdissime palme da cocco e la sua natura ancora intatta hanno attratto sempre più visitatori, diventando un’ottima alternativa alla vicina isola di Koh Samui.

Cosa fare a Koh Phangan, isola paradiso della Thailandia

Escursioni, cascate, trekking nella foresta, relax nelle spiagge semi deserte, pesca. L’isola ha uno stile unico e molto differente rispetto ai principali luoghi turistici di mare della Thailandia. Anche se non mancano hotel e resort eleganti, la maggior parte degli alloggi presenti sull’isola sono piccoli o di media grandezza, talvolta a conduzione familiare.

Soprattutto i più giovani amano alloggiare in classici bungalow sulla spiaggia (che possono essere in legno o in cemento) oppure per chi si ferma per periodi più lunghi, è possibile affittare case dotate di ogni servizio a prezzi veramente accessibili. Le spiagge sono in media molto tranquille, poco affollate e dotate di ottimi servizi. I primi turisti che approdarono a Koh Phangan, verso la metà degli anni ‘70, erano hippies e backpackers che partivano dall’India alla scoperta di nuove mete mistiche. Ai tempi la mancanza di strade asfaltate e di strutture all’altezza di ospitare persone, fece si che l’unica spiaggia ad essere frequentata fosse quella di Haad Rin, perché facilmente raggiungibile dalla vicina isola di Koh Samui. Era anche l’unica ad essere dotata di bungalow, costruiti in legno e bamboo.

Koh Phangan: un paradiso con le più belle spiagge (anche gay-friendly) al mondo - thailandia gay friendly7 - Gay.it
Le spiagge di Kon Phangan

È proprio dagli hippies, alla fine degli anni ’80, che è nato il famoso Full Moon Party. Si tratta di una grande festa che si tiene una volta al mese durante la notte di luna piena nella spiaggia di Haad Rin. Raduna nei mesi di alta stagione intorno alle 10.000 persone. Oltre ad essere un luogo frequentato da molti giovani che amano vivere la notte, Koh Phangan è anche un posto conosciuto per i suoi luoghi dediti alla meditazione e allo yoga: sull’isola esistono diverse scuole yoga dove si frequentano corsi tenuti da insegnanti altamente qualificati.

Il basso costo della vita, gli ottimi servizi a standard occidentali, la sua indiscutibile bellezza e quiete ed il fatto che la si può visitare in completa autonomia semplicemente affittando un motorino e girando liberamente per l’isola, fa di Koh Phangan un luogo da visitare assolutamente durante il vostro viaggio in Thailandia.

Per i turisti LGBT

Come in tutta la Thailandia, anche quest’isola non pone certo limitazioni o discriminazioni. Sebbene le effusioni in pubblico non siano concesse (per tutte le coppie), il turismo gay sta lentamente aumentando sempre più, e questo ha portato alla nascita di diversi luoghi di ritrovo.

Koh Phangan: un paradiso con le più belle spiagge (anche gay-friendly) al mondo - thailandia gay friendly3 - Gay.it
Uno dei tanti party dell’isola

Se volete quindi passare la giornata in una spiaggia gay-friendly, Thon Nai Pan è la baia più esclusiva, ricca di resort di lusso e feste mondane. Le isole di Haad Salad e Haad Yao invece si trovano sull’altro lato dell’isola. Sono più economiche e più frequentate, e ospitano molti turisti, sia della comunità LGBT che etero. In generale, tutti gli hotel e i resort sono altamente gay-friendly.

Le spiagge dell’isola

Le spiagge da scegliere sono tante, parecchie valgono almeno una gita. Se si vogliono organizzare party, ascoltare musica, tirar tardi e vedere gente non c’è forse di meglio nel raggio di centinaia di chilometri. Se si è in cerca invece, di tranquillità, il posto giusto è la costa orientale, con spiagge selvagge ed isolate, raggiungibili unicamente in barca, con la giungla che arriva fino al mare.

Le principali spiagge da non perdere

Koh Phangan: un paradiso con le più belle spiagge (anche gay-friendly) al mondo - thailandia gay friendly5 - Gay.it
Le spiagge da sogno di una magnifica isola

Sunrise Beach

Si trova all’estremità meridionale di Koh Phangan, praticamente di fronte a Samui. È senza alcun dubbio la spiaggia più movimentata di tutta l’isola. Quando si tengono i Full Moon Party è anche il posto più scatenato e folle del Sud-est asiatico. La Haad Rin Nok (più conosciuta come Sunrise Beach) è rivolta ad est, ed è la spiaggia più bella. Non è più il posto selvaggio ed isolato di un tempo, la sabbia è bianchissima e il mare di un magnifico azzurro. L’acqua di solito è chiara e trasparente, ed è un vero piacere fare il bagno, in qualsiasi condizioni di marea.

La spiaggia Haad Rin Noi (Sunset Beach) guarda ad occidente. Si arriva solo con un battello, da Samui. Oltre Haad Rin c’è un’altra piccola spiaggia. E’ la spiaggia di Haad Seekantang (conosciuta come Leela Beach), si trova sul promontorio nel punto più a sud dell’isola. Si raggiunge a piedi, con la sabbia bianchissima e mai affollata. Un ambiente tranquillo e pienamente tropicale a meno di 15 minuti a piedi dai locali e dall’animazione di Haad Rin. Meglio venirci con l’alta marea, in condizioni di low tide ci sono rocce e scogli che possono dare fastidio.

Haad Salad è ancora più a nord, sull’estrema punta nord-occidentale dell’isola. Qui la costa occidentale dà il meglio di sé. E’ contornata di palme, con le colline verdi subito dietro. Il mare è azzurro ed invita a nuotare e giocare in acqua. Gli alberghi non mancano, alcuni semplici, altri davvero belli, numerosi i ristorantini, i mini market e gli internet cafè. Questa è una spiaggia tranquilla, per coppie e soprattutto famiglie.

Koh Phangan: un paradiso con le più belle spiagge (anche gay-friendly) al mondo - thailandia gay friendly6 - Gay.it
Una bellezza unica al mondo

Bottle Beach

Probabilmente la più bella a Koh Phangan ed una delle più scenografiche di tutta la Thailandia. Si trova nel punto più a nord dell’isola. La baia è magnifica, l’aria è tropicale e rilassata, difficile che sia davvero affollata. Nel pomeriggio quando le barche se ne vanno e rimane vuota, la tranquillità è assoluta. La spiaggia è ampia e lunga, di sabbia bianchissima, contornata da palme e ai lati la baia è chiusa da scogliere, nessuna costruzione in vista. Qui si vive il mare, la sera c’è poco da fare se non sorseggiare una birra o recarsi a cena in un ristorantino sulla spiaggia. Quasi tutti arrivano in barca, dal villaggio di pescatori di Chaloklum situato ad ovest di Bottle Beach, oppure dalla grande baia di Thong Nai Pan ad est, con circa 20 minuti di navigazione. L’accesso è comunque possibile via terra.

Thong Nai Pan Bay

È la più grande delle baie di Koh Phangan, anche questa molto scenografica e ben protetta dalle onde, al suo interno il mare è quasi sempre calmo. Tra tutte le baie dell’isola è quella che forse assicura il miglior mix tra bellezza, varietà di alberghi e ristoranti e possibilità di fare belle escursioni. Le spiagge sono due, Thong Nai Pan Noi e Thong Nai Pan Yai, una simile all’altra. La prima è più piccola e con pochi resort, quasi tutti di livello medio-alto. La seconda è più lunga e movimentata ed offre maggiori scelte sia riguardo agli hotel che ai ristoranti. A parte la piacevolezza e la tranquillità del posto la cosa che più si apprezza di Thong Nai Pan è la posizione geniale per fare gite.

Koh Phangan: un paradiso con le più belle spiagge (anche gay-friendly) al mondo - thailandia gay friendly4 - Gay.it
La vista dell’isola

Thaan Sadet Beach

Lunga una settantina di metri e molto ampia, Thaan Sadet è una delle più belle tra le calette della costa orientale. Qui la giungla circonda tutta la baia ed arriva fino al mare. Il setting è molto scenografico, complici anche le grandi rocce che chiudono ai lati la baia. Ambiente estremamente tranquillo, i resort si contano sulle dita di una mano. Thaan Sadet è una spiaggia perfetta per coppie, famiglie e persone riflessive. Accessibile sia in long-tail dalla grande baia di Thong Nai Pan sia in taxi.

La Costa Orientale

È davvero magnifica la costa orientale di Phangan. La giungla arriva fino al mare, le baie sono incantevoli, molte sono accessibili solo in barca. Di tutte le isole thailandesi affacciate sul Mar Cinese Meridionale questo è forse il tratto di costa più bello anche perché le atmosfere della Thailandia di una volta sono ancora vive.

Se vuoi sapere tutto di questo Paese, ecco altri fantastiche mete:

  • Sukhothai e Ayutthaya: le città sacre della Thailandia
  • Bangkok: la capitale della Thailandia
  • Koh Samui: una delle magiche isole thailandesi
  • Koh Tao: il luogo perfetto per le immersioni (e non solo)
  • Phuket: l’isola giusta per chi vuole divertirsi e rilassarsi

Foto concesse dall’Ente Nazionale per il Turismo Thailandese.

Scopri il nostro speciale sulla Thailandia!

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Cinema - Redazione Milano 21.2.24
aromanticismo-cosa-vuol-dire

Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

News - Francesca Di Feo 20.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

Culture - Redazione 19.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Thailandia verso il matrimonio egualitario

Thailandia, ad un passo il sì definitivo del Parlamento al matrimonio egualitario

News - Federico Boni 21.12.23
Thailandia, parlamento approva quasi all'unanimità 4 progetti di legge sul matrimonio egualitario - Thailandia parlamento 3 - Gay.it

Thailandia, parlamento approva quasi all’unanimità 4 progetti di legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 22.12.23
Doi Boy, l'acclamato film queer tailandese arriva in Italia. Ecco dove e quando - Trailer, sinossi e foto - DOI BOY 3 - Gay.it

Doi Boy, l’acclamato film queer tailandese arriva in Italia. Ecco dove e quando – Trailer, sinossi e foto

Cinema - Redazione 3.11.23
serie-bl-thailandia

L’amore gay come sottotesto femminista delle serie BL che sfidano i ruoli tradizionali

Serie Tv - Francesca Di Feo 3.11.23
roma gay

Guida 2024 ai migliori locali gay di Roma

Viaggi - Giorgio Romano Arcuri 1.1.24
milano gay friendly

Locali gay a Milano 2024: la guida completa alla movida LGBTQ+ milanese

Viaggi - Giorgio Romano Arcuri 15.1.24
torino gay

I migliori locali gay a Torino 2024: la guida aggiornata dei bar, discoteche, saune e serate queer della città

Viaggi - Redazione 1.1.24