Foto

Per gli amanti del beefcake gli scatti vintage di Bob Mizer

La diffusione delle sue foto gli costò una condanna a 6 mesi di lavori forzati.

bob mizer
< 1 min. di lettura

Bob Mizer è stato un grande fotografo e regista americano, nato nello stato dell’Idaho nel 1922 e morto a Los Angeles nel 1992.

In 70 anni, si è distinto per le sue scelte fotografiche, innovative e spesso criticate (la diffusione dei suoi scatti gli costò una condanna a 6 mesi di lavori forzati). Difatti con lo studio fotografico AMG e successivamente con una delle prime riviste gay, Physique Pictorial, Bob Mizer ha mostrato al mondo modelli fotografici in pose statutarie, in perizoma e in alcuni scatti di nudo.

Noi abbiamo le possibilità di rivedere oggi quegli scatti in chiave vintage. Anche grazie ad AMG, che ha continuato a pubblicare le opere del fotografo.

Credits: Queerty e Accidental Bear

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24
Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24
Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

News - Francesca Di Feo 22.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24

I nostri contenuti
sono diversi