Theresa May chiede scusa alla comunità LGBT per alcune sue decisioni passate: ‘vieteremo le teorie riparative’

Theresa May tende una mano alla comunità gay che l'ha sempre vista come 'oppositrice', più che 'sostenitrice', dei diritti LGBT.

Theresa May chiede scusa alla comunità LGBT per alcune sue decisioni passate: 'vieteremo le teorie riparative' - Scaled Image 1 7 - Gay.it
< 1 min. di lettura

A pochi giorni dal Pride di Londra, il primo ministro britannico Theresa May ha pubblicamente chiesto scusa alla comunità LGBT.

Nel suo passato politico, infatti, più di un voto a favore di leggi omofobe, come la celebre abrogazione della controversa Sezione 28, avvenuta nel lontano 2002. Una legge voluta negli anni ’80 da Margaret Thatcher che di fatto metteva al bando l’omosessualità. Era impossibile, e soprattutto vietato, parlarne. La May, quando il parlamento inglese abrogò la Sezione 28, votò contro. Oggi, dopo 16 anni, la premier ha fatto mea culpa.

In passato ho votato alcune cose che non avrei dovuto votare e ho chiesto scusa. La sezione 28 era ovviamente una di quelle cose. Spero che le persone possano vedere come il Regno Unito sia effettivamente cambiato e come il Governo sia  orgoglioso delle azioni intraprese. C’è altro da fare. Spero che la gente riconosca i miei errori. Ho sviluppato nel tempo le mie opinioni. Voglio essere un alleato della comunità LGBT, qui, nel Regno Unito.

Non contenta, la May ha garantito che il suo Governo vieterà le cosiddette teorie riparative in tutto il Regno Unito. Siamo determinati come governo a porvi fine. Ci consulteremo sul modo migliore per farlo e saremo molto chiari sul fatto che questo è qualcosa che non può avere posto nella nostra società.

Il matrimonio egualitario è entrato in vigore in Inghilterra nel 2013.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24

Hai già letto
queste storie?