Turchia definisce Netflix ‘nemico dell’Islam’ per un personaggio gay in una serie

La vita della comunità LGBT in Turchia è tragica, in un Paese dove basta una voce su un personaggio gay a scatenare la rivolta.

turchia
2 min. di lettura

E’ bastata una voce, senza conferme né smentite per il momento, a scatenare un putiferio in Turchia, a causa di una serie tv che dal 24 aprile sarà disponibile su Netflix. La serie in questione è Love 101, di origine turca, e il motivo della polemica sta nel fatto che all’interno della storia ci sia un personaggio gay. Una cosa indicibile per i bigotti turchi, in un Paese dove le violenze contro la comunità LGBT sono quotidiane.

Come già anticipato la presenza di un personaggio gay in Love 101 è solamente un rumor, ma è bastato per fomentare ancora di più l’odio verso le minoranze sessuali. A diffondere e a commentare la notizia per primo è stato il presidente del Consiglio supremo della radio e della televisione Ebubekir Sahin, il quale ha criticato la scelta di Netflix:

Non tollereremo trasmissioni contrarie ai valori nazionali e spirituali della nostra società. 

Ma non è il solo, perché anche in rete gli utenti hanno criticato il personaggio gay. In molti definiscono Netflix il nemico dell’Islam, perché manderà in onda la serie durante il Ramadam, mentre altri dicono che vuole normalizzare l’immoralità.

La risposta di Netflix alla Turchia

La protesta che si è sollevata in Turchia ha portato la piattaforma di streaming a pubblicare una breve nota.

Molte informazioni false si stanno diffondendo da account falsi. Credete solo a ciò che sentite da noi sulla serie e sui personaggi, non sulle voci.

Per il momento, si sa solo che la serie Love 101 è ambientata nella Turchia degli anni ’90 e vede come protagonisti un gruppo di 17enni disadattati. Questi adolescenti cercheranno di impedire che una loro insegnante lasci la loro scuola e la città facendola innamorare dell’allenatore di basket, ma mentre portano avanti il loro piano, saranno loro per primi a scoprire l’amore. Oltre alla storia principale, la serie mostra anche la situazione della Turchia in quegli anni.

Una situazione drammatica per la comunità LGBT, in un Paese dove la discriminazione è molto forte e i pride sono sempre presi di mira da gruppi omofobi, nonostante l’omosessualità sia legale.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 16.4.20 - 18:11

Quando si capirà che è l'Islam il nemico non solo di GlBTQ , ma anche di tutte le libertà civili ottenute a caro prezzo dalla Rivoluzione Francese in poi? Le altre " religioni" sono state neutralizzate e messe in riga , secondo le leggi laiche , per assicurare a tutti le libertà necessarie a vivere dignitosamente.

Avatar
Angelina Formica 16.4.20 - 14:05

UN PAESE DA BOICOTTARE ! Nessuna liberta du stampa, di parere. I gay e tutti i LGTB sono discriminati. Un paese di merda.

Trending

Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24
Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24
Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24

Leggere fa bene

Vittorio Menozzi, Grande Fratello

Vittorio Menozzi, dopo il Grande Fratello in arrivo un nuovo programma tv: di cosa si tratta?

News - Luca Diana 14.2.24
Vittorio Menozzi e Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, Vittorio Menozzi e Federico Massaro sono sempre più distanti: che cosa succede?

Culture - Luca Diana 18.1.24
Mahmood, Sanremo 2024

Sanremo 2024, Mahmood conquista il Teatro Ariston sulle note di “Tuta Gold”

Musica - Luca Diana 6.2.24
Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell'ultimo capitolo: "Almeno 18 mesi per disegnarlo" - Heartstopper - Gay.it

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell’ultimo capitolo: “Almeno 18 mesi per disegnarlo”

Serie Tv - Redazione 28.5.24
Glamorous, Miss Benny e Michael Hsu Rosen sono una coppia anche nella vita reale? - GLAMOROUS 110 Unit 00895RC - Gay.it

Glamorous, Miss Benny e Michael Hsu Rosen sono una coppia anche nella vita reale?

Culture - Redazione 23.1.24
Heartstopper 3, Olivia Colman non ci sarà: "Non ho potuto girarla, ci sto malissimo" - Olivia Colman - Gay.it

Heartstopper 3, Olivia Colman non ci sarà: “Non ho potuto girarla, ci sto malissimo”

Serie Tv - Redazione 29.3.24
Dustin Taylor, Amici 23

Dustin Taylor: il suo percorso ad Amici 23

Culture - Luca Diana 8.5.24
Loretta Goggi dice addio a Tale e Quale Show, chi prenderà il suo posto? - Loretta Goggi - Gay.it

Loretta Goggi dice addio a Tale e Quale Show, chi prenderà il suo posto?

Culture - Redazione 28.5.24