Unione civile e regime patrimoniale: come orientarsi?

“L’Avvocato lo Sa” è la rubrica legale con cui gli avvocati di Gay.it rispondono ai vostri quesiti.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! > >

Ci siamo sposate in Florida: la mia compagna è un militare americano, io impiegata statale. Stiamo avviando le pratiche per il riconoscimento del matrimonio americano come unione civile in Italia ma non sappiamo a livello di dichiarazione dei redditi cosa ci aspetta visto che comunque nella richiesta di trascrizione da presentare al Consolato americano a Miami non c’è indicazione del regime patrimoniale dei

coniugi. Potrei avere informazioni in merito? Grazie, Rosaria.

Cara Rosaria,

la tua domanda non è molto chiara e temo confonda il regime patrimoniale con la dichiarazione dei redditi che sono due concetti diversi e distinti. In ogni caso credo che tu ti stia riferendo al regime patrimoniale, pertanto risponderò su questo argomento.

Il regime patrimoniale tra le parti unite civilmente si riferisce all’insieme delle norme che disciplinano i criteri di distribuzione tra le parti della ricchezza acquisita durante l’unione civile. Qualora le parti non dovessero scegliere una diversa convenzione patrimoniale, il regime patrimoniale dell’unione civile sarà quello della comunione dei beni.

Nel vostro caso specifico, non avendo potuto scegliere il regime patrimoniale all’atto del matrimonio negli Stati Uniti, con la trascrizione in Italia dell’atto e l’automatico declassamento del vostro matrimonio in unione civile, il regime patrimoniale sarà quello previsto ex lege, ossia la comunione legale.

Omofobia

Pestato a sangue mentre gli gridano ‘fr*cio’, ma i colpevoli sono già fuori di prigione

La polizia ha identificato i due sospetti responsabili. Arrestati per aggressione, sono stati rilasciati. Ecco perché.

di Federico Boni