Donne che saranno per sempre uomini: le vergini giurate d’Albania

Una burrnesh è una donna di un paese balcanico che sceglie di assumere socialmente il sesso maschile e come uomo è riconosciuta dalla società in cui vive.

Donne che saranno per sempre uomini: le vergini giurate d'Albania - vergini - Gay.it
3 min. di lettura

Alle “vergini giurate” la fotografa Paola Favoino ha dedicato un intero progetto Je burrneshe!, in mostra alla galleria Raffaella De Chirico di Torino fino al 29 ottobre. Il lavoro presenta una serie di foto (qui ve ne mostriamo alcune) e un cortometraggio realizzati dal 2010. Dopo svariati viaggi in Albania, Paola Favoino ha scoperto questa realtà e ha incontrato Gjin, una burrnesh che oggi ha 80 anni. Gjin è stata la sua guida in questa realtà di donne che vivono come uomini, ma non sono uomini.

Una burrnesh è una donna di un paese balcanico (l’Albania settentrionale, il Kosovo e il Montenegro), che sceglie di assumere socialmente il sesso maschile e come uomo è riconosciuta dalla società in cui vive. Nelle comunità più antiche questa esigenza nasceva dal presupposto che una donna non potesse vivere da sola. Quest’usanza è sancita dal Kanun, il più importante codice di leggi scritte e orali di quelle zone, che riconosce alle donne che scelgono lo stato di burrnesh di acquisire gli stessi diritti e doveri giuridici che tradizionalmente, nelle società patriarcali, sono attribuiti alle figure maschili. Per diventare burrnesh, una donna partecipa a una specie di riti in cui pronuncia un giuramento di conversione davanti agli uomini più influenti del villaggio. In questa occasione avviene la vestizione ufficiale con abiti maschili e il taglio dei capelli. Inoltre la donna fa voto di castità.

schermata-2016-10-20-alle-12-09-07

Le motivazioni dietro a questa scelta possono essere molteplici. Ad esempio, la mancanza di eredi maschi dopo la morte del capofamiglia, il rifiuto di una proposta di matrimonio oppure il fatto di essere lesbica. Attualmente le giovani albanesi non devono più scegliere questa strada ma molte burrneshe, ormai anziane, sono vive per raccontare la loro storia.

schermata-2016-10-20-alle-12-08-46

Tradizionalmente queste popolazioni erano organizzate sulla base di due principi fondamentali: la linea del sangue e quella del latte. La prima è quella dei diritti maschili, che si passano di padre in figlio (la proprietà, il potere assoluto sulla vita familiare, la possibilità di regolare i conti tra clan con il fucile e quella di combinare il matrimonio della figlia femmina). La linea del latte, quella femminile, impone invece un’esistenza subordinata al volere dell’uomo.

Molte delle vergini giurate ancora viventi lo sono diventate per sfuggire a questo destino di inferiorità assoluta, per non essere costrette a lavare i piedi al marito e non dover aspettare che si alzi da tavola per nutrirsi dei suoi avanzi. Altre donne lo hanno fatto perché non c’era altra scelta: in una famiglia dove c’erano solo figlie femmine, se si voleva che l’eredità non venisse dispersa tra i parenti, qualcuna si doveva sacrificare e di solito lo faceva quando era ancora una ragazzina, il che rendeva, da un certo punto di vista, le cose più facili.

schermata-2016-10-20-alle-12-09-34

La fotografa Paola Favoino ha dichiarato: “In alcuni casi mi ha attratto la loro maschera, così pesante che a uno sguardo attento quasi non reggeva”, racconta la fotografa. “In altri casi il tempo aveva fatto coincidere la persona con il personaggio”.

La storia di Gjin, e delle altre cinque burrneshe che Favoino è riuscita a conoscere, è il racconto di una diversità socialmente imposta e quindi accettata. Se per alcune è stato un sacrificio e per altre una scelta di libertà, quello che le accomuna è una grande solitudine, diretta conseguenza della loro trasformazione.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2025 in Svizzera, è corsa a due tra Ginevra e Basilea per ospitare l’evento musicale - Nemo Eurovision - Gay.it

Eurovision 2025 in Svizzera, è corsa a due tra Ginevra e Basilea per ospitare l’evento musicale

Culture - Redazione 22.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il "Super Bowl di Grindr" (VIDEO) - grindr repubblicani - Gay.it

La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il “Super Bowl di Grindr” (VIDEO)

News - Federico Boni 19.7.24
Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24
Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24

Leggere fa bene

Billie Eilish arriva in concerto in Italia

Billie Eilish e la vagina: “Innamorata delle ragazze da sempre, ecco come l’ho capito”. Annunciata l’unica data italiana del tour

Musica - Emanuele Corbo 30.4.24
Gianna Ciao GIornata Visibilita Lesbica

Gianna Ciao, le lesbiche durante il fascismo e la Giornata Mondiale della Visibilità Lesbica

Culture - Francesca Di Feo 26.4.24
5 libri su erotismo, ambiente, pratica femminista e queerness - Matteo B Bianchi7 - Gay.it

5 libri su erotismo, ambiente, pratica femminista e queerness

Culture - Federico Colombo 5.7.24
Lesbiche di tutta Europa

Lesbiche di tutta Europa sabato a Roma per protestare contro il Governo Meloni: “Anche noi siamo madri”

News - Redazione 25.4.24
Penny Wong, la ministra degli esteri d'Australia ha sposato l'amata Sophie Allouache - Penny Wong la ministra degli esteri dAustralia ha sposato lamata Sophie Allouache - Gay.it

Penny Wong, la ministra degli esteri d’Australia ha sposato l’amata Sophie Allouache

News - Redazione 18.3.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Julia Fox fa coming out? "Mi dispiace tanto ragazzi, sono lesbica" (VIDEO) - Julia Fox - Gay.it

Julia Fox fa coming out? “Mi dispiace tanto ragazzi, sono lesbica” (VIDEO)

Culture - Redazione 10.7.24