Nemis is an 8-Year-Old Boy Who Transforms Into a Young Queen C...

This 8-year-old boy loves transforming into drag queen Lactatia—and he won't let other people stop him from doing what makes him feel accepted: cc: Life Of Lactatia More incredible drag transformations: http://bit.ly/2sTt0NQ

Pubblicato da ELLE Magazine (US) su Venerdì 4 agosto 2017

Drag queen a 8 anni: “La mia mamma mi supporta e mi aiuta a truccarmi”

di

Molte le critiche sul web.

14777 12

La più piccola drag queen al mondo si chiama Lactatia, ha solo 8 anni, è fortissima e i suoi genitori la sostengono senza pregiudizi.

Nel web ovviamente si sprecano i commenti contro la sua storia e soprattutto contro i genitori, colpevoli, per qualcuno, di alimentare atteggiamenti non adatti a un bambino di 8 anni. Noi pensiamo invece che sia una storia bellissima e un grande esempio di accettazione e liberazione dai preconcetti.

I suoi genitori hanno anche pubblicato una lettera in cui raccontano quanto per loro non sia mai stato un problema vedere il figlio in abiti femminili: “Quando si traveste si sente una ragazza, quando invece non indossa la parrucca è un maschio, ma chissà in futuro. Noi abbiamo cresciuto i nostri figli dicendogli che non c’è niente che sia solo “per femmine” e nulla solo “per maschi”. Lui ad esempio ha sempre adorato i vestitini della sorella e per noi non è mai stato un problema. A tre anni ha attraversato un’intensa “fase Beyoncé”, ci ha parlato del suo sogno di fare la drag: è stato un momento importante. In quel momento non sapevamo che poi sarebbe diventato famoso come baby drag queen, ma eravamo certi che fosse un artista naturale. Ovviamente non siamo come la maggior parte delle mamme e dei papà, la mattina invece di portarlo a calcio, lui vuole fare lezioni di Vogue e noi ce lo portiamo. Quando andiamo a fare shopping passiamo sia dai reparti con i pantaloni con i teschi, sia da quelli con le gonne e le pailettes. Con Nemis abbiamo anche parlato del fatto che la maggior parte delle drag sono gay, lui non pensa di esserlo per ora, di queste cose ne abbiamo discusso a lungo e lo faremo anche in futuro. Forse farà coming out in futuro? Chi lo sa. Fortunatamente per lui, ha tutta la sua vita per capire quell’aspetto di se stesso, ma per il momento è contento di essere una drag. Spero che la nostra storia ispiri altri genitori ad abbracciare completamente i loro figli, senza giudicarli“.

Leggi   Maschi in tutù? La Chiesa anglicana dice sì
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...