L’8 novembre 1838 nasceva Herculine Barbin, la prima intersessuale

A 180 anni dalla sua nascita, Herculine (o Abel) Barbin, è stata la prima persona intersessuale conosciuta.

herculine barbin
2 min. di lettura

Herculine Barbin è nata l’8 novembre di 180 anni fa, a Saint-Jean-d’Angély, in Francia.

Alla nascita le fu attribuito il genere femminile, data la presenza dell’apparato riproduttivo di tale genere. Per questo motivo venne cresciuta come bambina prima, e ragazza poi. Andata a studiare in un convento grazie ad una borsa di studio, qui iniziò a provare attrazione per le ragazze, in particolare per una sua compagna di scuola, e quando andò a studiare a Le Château, si innamorò di una sua insegnante.

Aveva 18 anni ormai, ma per tutto il periodo della pubertà, non aveva mai sviluppato il seno, aveva una corporatura molto mascolina e doveva depilarsi quasi ogni giorno le braccia e radersi il volto. Non ha mai avuto le mestruazioni. Nel 1857 divenne aiuto insegnante, e in una scuola per ragazze si innamorò di una sua collega. Stavolta, il suo amore venne ricambiato e le due donne divennero amanti.

La scoperta della sua intersessualità

All’epoca, il termine intersessuale non esisteva ancora, e quando un medico visitò Herculine, notò che nonostante la sua corporatura, aveva una piccola vagina, e un minuscolo pene e testicoli interni. Oggi, il suo caso è definito con il termine pseudoermafroditismo maschile. Questo avviene quando una persona presenta un fenotipo sessuale ambiguo oppure ha un aspetto opposto da quello indicato dal cromosoma.

Nel 1860, un giudice decretò che Herculine Barbin era un uomo, ordinando anche il cambio del nome. Divenne quindi Abel Barbin, dovette lasciare la sua amante e collega e anche il lavoro. Si trasferì a Parigi, dove scrisse le sue memorie. Queste vennero trovate accanto al suo corpo, nel 1868. Il 13 marzo di quell’anno, Abel si suicidò.

Le memorie e la storia

Le memorie lasciate da Abel Barbin vennero ritrovate dal dottor Regnier, lo stesso che lo visitò la prima volta. Alcune parti della sua storia vennero anche pubblicate, facendo conoscere a tutta la Francia quello che aveva vissuto. Il filosofo francese Michel Foucault scoprì le stesse memorie al Dipartimento francese di Igiene pubblica, dando voce ancora una volta a Herculine (o Abel), pubblicando i testi integrali. Alcune parti vennero citate dalla filosofa statunitense Judith Butler in alcuni suoi libri. Nel 1984, il regista René Feret decise di raccontare la storia sul grande schermo, con “Il Segreto di Alexina“.

Giornata della commemorazione intersessuale

In onore della nascita di Herculine, l’8 novembre è la Giornata della commemorazione intersessuale. Questa data è conosciuta per lo più in Europa, mentre la Giornata della consapevolezza intersessuale del 26 ottobre è ricordata per lo più nei paesi di lingua inglese, in particolare in Nord America.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Katy Perry

Katy Perry torna a lavorare con Dr. Luke per l’album “143” dopo le pesanti accuse di abusi. I fan: “Siamo delusi”

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24
Angelica Schiatti e Morgan

“Insulti, minacce e revenge porn”: la vicenda tra Angelica e Morgan, Calcutta attacca Warner, terremoto nel mondo della musica

Musica - Emanuele Corbo 10.7.24
Temptation Island 2024

Temptation Island, Raffaella Mennoia svela alcuni retroscena del docu-reality di Canale 5

Culture - Luca Diana 11.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24

Continua a leggere

Perù, le persone trans, non binarie e intersessuali saranno ora classificate come “malate di mente” - Azul Rojas Marin - Gay.it

Perù, le persone trans, non binarie e intersessuali saranno ora classificate come “malate di mente”

News - Redazione 16.5.24
onu-persone-intersex

Intersex, storica risoluzione ONU: le procedure mediche forzate violano i diritti umani

Corpi - Francesca Di Feo 4.4.24