Addio a “Mama” Gloria Allen, leggendaria icona trans* d’America

Una vita passata ad insegnare l'amore e l'orgoglio ai giovani LGBTQ+. Si è spenta una "donna transgender nera impenitentemente orgogliosa".

ascolta:
0:00
-
0:00
Addio a "Mama" Gloria Allen, leggendaria icona trans* d'America - doc Mama Gloria cover - Gay.it
3 min. di lettura

Addio a "Mama" Gloria Allen, leggendaria icona trans* d'America - doc Mama Gloria - Gay.it

L’amatissimaa attivista trans Gloria Allen, conosciuta come “Mama Gloria”, è morta il 13 giugno 2022 all’età di 76 anni, nel suo appartamento in una casa per anziani LGBTQ+ a Chicago, Illinois. A darne notizia il Chicago Tribune.

Luchina Fisher, regista di un documentario sulla vita di Gloria Allen, ha parlato di una morte avvenuta nel sonno. Fisher l’ha descritta come una “leggenda della comunità LGBTQ+”, che fece coming out nei primi anni ’60, prima di Stonewall e prima che la parola “transgender” diventasse di uso comune.

“La sua vita è una testimonianza dell’amore che sua madre, sua nonna e le altre donne della famiglia hanno riversato in lei, e l’amore che ha condiviso con i suoi figli prescelti e il mondo”, ha sottolineato Fisher. “Sono così grata che mi abbia permesso di condividere la sua storia con il mondo. Ha toccato tante vite. E lei ha avuto modo di sperimentarle tutte”.

Fisher ha detto a People che Mama Gloria ha vissuto come una “donna transgender nera impenitentemente orgogliosa”, e che la sua vita ha dimostrato che “le donne trans nere possono vivere vite lunghe, significative e gioiose quando hanno l’amore e il sostegno delle loro famiglie, come è successo a Gloria”. “Ha toccato così tante persone in tutto il mondo ed è morta onorata e celebrata come dovrebbe essere una leggenda”, ha aggiunto Fisher.

Allen è nata il 6 ottobre 1945 a Bowling Green, nel Kentucky, ma è cresciuta a Chicago, dove in seguito sarebbe diventata un’istituzione locale. Nel 2021 confessò a People che crescere come una ragazza trans è stata “dura negli anni ’50 e ’60”. “Ma io ero una ragazza dura”, ha aggiunto. “Mia madre e mia nonna mi hanno accettato, ma alcuni dei miei fratelli si vergognavano di me”. Allen ha ricordato a NBC News che non aveva “tutti gli strumenti che hanno i giovani di oggi”. “Quindi ho dovuto fare le mie cose e l’ho fatto”. “Ho camminato a testa alta a causa della mia famiglia. Non sapevo nulla di lesbiche e gay, perché allora non avevamo alcun diritto”.

Successivamente ha iniziato a lavorare come infermiera con licenza certificata presso il Medical Center dell’Università di Chicago, e come assistente di un’infermiera privata. Per tutta la vita, Mama Gloria ha lavorato a stretto contatto con i giovani LGBTQ+, cercando di aiutarli. Ha lanciato una scuola per giovani trans presso il Center di Halsted di Chicago. Una scuola che dava lezioni su come amare gli altri, su trucco, buone maniere, etichetta e tanto altro, tramandate ad Allen da sua madre e sua nonna.

Mama Gloria voleva insegnare ai giovani ragazzi queer che bisogna “essere orgogliosi“, assicurandosi che fossero accuditi. “Ho cucinato per loro, li ho ascoltati e insegnato loro l’etichetta”. “Pensavo a loro come ai miei figli prescelti”. La sua scuola e la sua storia di vita sono servite da ispirazione per l’opera teatrale di Philip Dawkins del 2015, Charm, che ha debuttato a Chicago prima di andare in scena a Minneapolis, Los Angeles, New York e Washington DC.

La storia di Allen è diventata poi documentario, Mama Gloria, presentato in anteprima nell’ottobre 2020 al Chicago International Film Festival. Ha vinto il premio della giuria per il miglior documentario al Teaneck International Film Festival e per il miglior film al Cineodyssey Film Festival. Mama Gloria è stata anche nominata per un GLAAD Media Award.

Nel 2021, Allen ha ricevuto il Carmen Vázquez SAGE Award for Excellence in Leadership on Aging Issues at Creation Change per la sua forte leadership e il suo essere pioniera. Mama Gloria lascia diversi fratelli, una schiera di nipoti e la sua “famiglia scelta” nel corso di una straordinaria esistenza.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Marco Mengoni Carlo Conti Sanremo 2025 Gay.it

Marco Mengoni sul ritorno di Carlo Conti a Sanremo: “Senza Amadeus sarà diverso”

Culture - Emanuele Corbo 10.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
aggressione-marrazzo

Aggredito Fabrizio Marrazzo, leader del Partito Gay: “Non è intervenuto nessuno” – VIDEO

News - Francesca Di Feo 12.6.24
Cristian Imparato, Io Canto Family 2024

Cristian Imparato ospite a “Io Canto Family”: com’è cambiato negli anni?

Culture - Luca Diana 11.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: "Un inno per i senza voce, gli emarginati" - dev - Gay.it

Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: “Un inno per i senza voce, gli emarginati”

Cinema - Redazione 9.4.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
roma-svastica-locandina-manifestazione-trans

Roma, svastica sulla locandina della manifestazione trans* del 18 maggio

News - Francesca Di Feo 14.5.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Photo: Rogelio V. Solis

ll Parlamento inglese accoglie il primo panel per la tutela dellə bambinə trans*

News - Redazione Milano 7.2.24
Lia Thomas trascina in tribunale World Aquatics. È una donna trans e vuole nuotare a livello agonistico - Lia Thomas - Gay.it

Lia Thomas trascina in tribunale World Aquatics. È una donna trans e vuole nuotare a livello agonistico

Corpi - Federico Boni 26.1.24