Albertini: “Non sono gay anche se vanno di moda”

Il candidato alla Regione Lombardia fa ironia su quando Bossi lo chiamava “l’Albertina”. “Non sono mai stato omosessuale anche se vanno di moda i presidenti di Regione omosessuali“.

"Non sono mai stato omosessuale anche se vanno di moda i presidenti di Regione omosessuali". Ad affermarlo è stato l’ex sindaco di Milano Gabriele Albertini ai microfoni di Tgcom24 che, rispondendo alle domande, ha ricordato quando, anni fa, l’allora leader della Lega Nord Umberto Bossi lo definì "l’Albertina". "Ho una normalissima sessualità coniugale", ha aggiunto Albertini. Se si riferisse ad altri oltre ai presidenti gay dichiarati come Vendola (Puglia) e Crocetta (Sicilia) il candidato alla Regione Lombardia non lo ha però specificato.

Ti suggeriamo anche  Luca Paladini attaccato sui social dopo un articolo de Il Giornale
Pride

Pride Month 2020: le parate non ci saranno, ma la nostra battaglia non si fermerà mai

Un Pride Month molto diverso, quello di quest’anno, ma il Covid-19 non ci impedirà di battagliare per i nostri diritti.

di Alessandro Bovo