Anthony Morato: arriva la capsule collection in collaborazione con l’artista Marco Lodola

Ritornano le collaborazioni tra il brand Anthony Morato e il mondo dell'arte. Questa volta fulcro della collezione è la musica internazionale con le sue icone pop.

ascolta:
0:00
-
0:00
Anthony Morato, la capsule collection in collaborazione con il poliedrico artista Marco Lodola
Anthony Morato, la capsule collection in collaborazione con il poliedrico artista Marco Lodola
2 min. di lettura

Il brand Antony Morato ritorna a collaborare con il mondo dell’arte. Per la primavera estate 2022 Morato si affida all’artista poliedrico di fama internazionale Marco Lodola, tra i fondatori e maggior esponente del Nuovo Futurismo.

Lodola interpreta in chiave moderna la cultura pop, e attraverso la capsule collection con Morato riporta tre sue opere su felpe e t-shirt.

Le tre stampe rappresentano icone della musica internazionale (Freddie Mercury, Jim Morrison e Michael Jackson), incorniciate dai tipici colori al neon, marchio di fabbrica dell’artista.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antony Morato (@antonymorato_official)

 

Il linguaggio dell’artista rappresenta una sintesi perfetta del concept delle capsule collection proposte da Antony Morato, che rivisitano in modo moderno e ironico un immaginario collettivo trasversale e contemporaneo.

Marco Lodola x Antony Morato presenta capi con stampe dai colori accesi ispirati ad una generazione dinamica e cosmopolita, che costituisce il principale interlocutore del brand, al di là della propria connotazione anagrafica o professionale.

Il linguaggio semplice e immediato della collezione utilizza i codici dell’arte pop, con lo scopo comune di allargare il mondo dell’arte, prima spesso elitario, ad un pubblico molto più ampio.

La collaborazione con Antony Morato è nata in modo naturale scoprendo di avere in comune passioni, riferimenti, linguaggi. La cultura pop non può che abbracciare la moda quando questa le consente di esprimere al meglio il suo linguaggio inclusivo e universale” commenta Marco Lodola.

 

Anthony Morato, la capsule collection in collaborazione con il poliedrico artista Marco Lodola
Marco Lodola x Anthony Morato

 

La capsule sarà celebrata il 31 marzo con un evento a Milano durante la Art Week con la presenza dell’artista.

Il Brera Site, spazio espositivo nel cuore del distretto di Brera, storicamente culla delle principali tendenze artistiche contemporanee italiane, farà da cornice all’esposizione della collezione, alternandola con le opere dell’artista: figure tridimensionali dalle forme sintetizzate, sagomate usando materiali plastici, luci al neon o led dagli inconfondibili colori forti e dalle tinte unite.

Come appassionato di arte contemporanea non posso che essere orgoglioso di questa collaborazione con Marco Lodola, che ci ha introdotto nel suo mondo dandoci la possibilità di interpretare le sue opere secondo il nostro stile. In questa capsule moda e arte convivono come due forme espressive capaci di auto-alimentarsi. L’obiettivo che stiamo portando avanti con queste collaborazioni è quello di incrociare il mondo dell’arte con quello della moda”, ha dichiarato Lello Caldarelli, CEO di Antony Morato.

Per scoprire la collezione: Marco Lodola x Antony Morato

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Titti De Simone - Legge contro l'omobitransfobia in Puglia

Legge contro l’omobitransfobia in Puglia, una battaglia durata 8 anni – Intervista a Titti De Simone

News - Francesca Di Feo 12.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24

Leggere fa bene

Michele Bravi ritratto da Mauro Balletti per 'Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi?'

L’atlante di Michele Bravi, tra poesie e pornostar – l’intervista

Musica - Riccardo Conte 9.4.24
Giorgio Ramondetta nudo

Giorgio Ramondetta nudo per il nuovo calendario di Yummy Magazine: guarda la cover

Corpi - Luca Diana 4.7.24
Sabato De Sarno (MUBI)

Sabato De Sarno, Paul Mescal e l’Apple Vision Pro

Lifestyle - Redazione Milano 19.3.24
Resistenza, malattia e vita: abbiamo intervistato Ivonne Capece, a teatro con Thinking Blind - Matteo B Bianchi 2 - Gay.it

Resistenza, malattia e vita: abbiamo intervistato Ivonne Capece, a teatro con Thinking Blind

Culture - Federico Colombo 20.4.24
Non Voltarti – Storie di Quartiere

Non Voltarti: Levi’s celebra la comunità queer di Porta Venezia

Lifestyle - Redazione Milano 31.5.24
Andrea Tarella - Gay.it intervista

Le creature fantastiche di Andrea Tarella “Ho galline in giardino, un fagiano, un’iguana, un drago barbuto, e tanti acquari intorno a me”

Culture - Riccardo Conte 20.2.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
whereupon-turmoil-allen-frame

Prima e dopo l’hiv, quegli anni tra fine ’70 e ’90 a New York: “Whereupon”, rivoluzione e tragedia negli scatti di Allen Frame

Culture - Francesca Di Feo 6.6.24