Aspettando Lucca Comics: dove sono le iniziative gay?

A poche settimane dall'inizio della più famosa manifestazione italiana dedicata al fumetto salta all'occhio una differenza con le omologhe internazionale: l'assenza di iniziative lgbt a tema. Perché?

Aspettando Lucca Comics: dove sono le iniziative gay? - aspettando luccaBASE - Gay.it
3 min. di lettura

Aspettando Lucca Comics: dove sono le iniziative gay? - aspettando luccaF1 - Gay.it

Anche quest’anno, dal primo al quattro novembre, avrà luogo Lucca Comics & Games, la manifestazione più grande e importante d’Italia per quel che riguarda il fumetto e il mondo dell’immaginario moderno nelle sue varie declinazioni: videogames, manga, letteratura fantastica, giochi di ruolo e quant’altro. Stando ai dati dell’anno scorso questa manifestazione è diventata anche la terza al mondo per numero di presenze, anche se purtroppo bisogna rilevare che la sua crescita non è andata di pari passo con la visibilità della sua componente lgbt. Intendiamoci: i visitatori lgbt non mancano e sono sempre più visibili, anche attraverso una serie di cosplayer, cioè impersonatori di personaggi dei fumetti e dell’animazione, sempre più espliciti, e ogni anno non mancano novità editoriali dai risvolti lgbt.

Aspettando Lucca Comics: dove sono le iniziative gay? - aspettando luccaF2 - Gay.it

Tuttavia è davvero impressionante la totale mancanza di iniziative che si rivolgano ufficialmente alla comunità lgbt in quanto tale. Per capire meglio la situazione basta fare un confronto con la New York ComiCon e la San Diego ComiCon di quest’anno, due fra le manifestazioni fumettistiche più importanti degli USA. In entrambi i casi le iniziative di interesse lgbt della fiera, o che si tenevano in città in occasione della fiera stessa, erano tante e tali che le associazioni gay hanno dovuto realizzare un opuscolo dedicato, di quattro pagine per la New York ComiCon e addirittura di dodici per la San Diego ComiCon. E parliamo di conferenze, presentazioni, ospiti e persino feste per gli appassionati di fumetti organizzate nei locali gay della città. Com’è possibile questa grande differenza fra la situazione statunitense e quella italiana? Forse per capirlo bisogna partire dalle associazioni gay che hanno realizzato i volantini sopracitati, e in particolare prismcomics.com e geeksout.com, due associazioni operative da diversi anni nella promozione della cultura del fumetto lgbt e dei suoi protagonisti.

Aspettando Lucca Comics: dove sono le iniziative gay? - aspettando luccaF3 - Gay.it

Infatti stiamo parlando di associazioni gay che hanno un’area di intervento specifica, e cioè il fumetto e l’immaginario pop, e che puntano alla legittimazione e alla valorizzazione  del mondo lgbt in questo specifico settore culturale. Questo vuol dire che possono concentrare le loro risorse su una serie di obbiettivi chiari e molto concreti, coinvolgendo persone che, essendo appassionate, hanno già una serie di competenze per garantire e promuovere al meglio le iniziative lgbt in occasioni delle fiere di fumetti. In Italia, dove ogni associazione lgbt si occupa praticamente di tutto e dove i volontari devono essere dei tuttofare a prescindere dalle loro competenze, la situazione è diversa. I fumetti, ad esempio, vengono facilmente considerati di scarsa importanza e ignorati, o magari gestiti con approssimazione dai non appassionati.

Aspettando Lucca Comics: dove sono le iniziative gay? - aspettando luccaF4 - Gay.it

Negli USA, invece, stanno nascendo sempre nuove associazioni gay che puntano all’immaginario pop, e che organizzano sempre più manifestazioni specifiche: la BentCon per gli appassionati gay di fumetti, la GaylaxiCon per gli amanti di letteratura fantastica, la GaymerCon per chi preferisce i videogames, solo per citarne alcune. Tuttavia non bisogna pensare che queste associazioni dimentichino la comunità nel suo insieme, o che magari trascurino la cultura gay: basti pensare che geeksout.com, che ha sede a New York, ha organizzato diverse feste a tema nello storico locale Stonewall Inn, mentre non si contano le iniziative benefiche, come ad esempio le aste di disegni originali, per aiutare associazioni gay impegnate su altri fronti. Certo negli USA c’è un senso della comunità gay molto diverso da quello italiano, tuttavia è anche vero che il ruolo di un’associazione gay dovrebbe essere anche quello di trasformare tanti individui in una comunità, magari partendo anche dalla passione per i fumetti.

di Valeriano Elfodiluce

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell'ultimo capitolo: "Almeno 18 mesi per disegnarlo" - Heartstopper - Gay.it

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell’ultimo capitolo: “Almeno 18 mesi per disegnarlo”

Serie Tv - Redazione 28.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Elodie cover nuovo singolo

Elodie annuncia il nuovo singolo “Black Nirvana” e i fan la incoronano “regina del deserto”

Musica - Emanuele Corbo 29.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24

Continua a leggere

Sailor Moon Lamu stereotipi di genere

Così Sailor Moon, Lamù e lə altrə icone manga hanno sovvertito gli stereotipi di genere

Culture - Redazione Milano 26.3.24
Echo, la regista Sydney Freeland spiega come il suo essere donna trans l'abbia aiutata a girare la serie Disney Marvel - Echo foto - Gay.it

Echo, la regista Sydney Freeland spiega come il suo essere donna trans l’abbia aiutata a girare la serie Disney Marvel

Serie Tv - Redazione 11.1.24
Tommy Dorfman alla regia del live action di Laura Dean continua a lasciarmi, graphic novel queer - Laura Dean continua a lasciarmi - Gay.it

Tommy Dorfman alla regia del live action di Laura Dean continua a lasciarmi, graphic novel queer

Cinema - Redazione 13.12.23