Boomerang, quegli ingombranti segreti di famiglia riemersi dal passato

Che scandalo l’amore lesbico di mamma nel magmatico thriller di Favrat con Mélanie Laurent

Boomerang, quegli ingombranti segreti di famiglia riemersi dal passato - Boomerang 600x450 home - Gay.it
3 min. di lettura

Il 2015 verrà ricordato nella storia del cinema queer non solo per l’esplosione della tematica trans, sia al cinema che in tv, ma anche per una nuova onda lesbica caratterizzata da fiammeggianti passioni sentimentali osteggiate soprattutto dai condizionamenti sociali (Carol, La belle saison, Summer of Sangailé, Freeheld, il nostro Io e lei).

Boomerang, quegli ingombranti segreti di famiglia riemersi dal passato - Boomerang 2 - Gay.it

Si aggiunge alla corposa lista anche l’intenso Boomerang, dramma famigliare a tinte gialle diretto da François Favrat e tratto da A Secret Kept, secondo romanzo in lingua inglese di Tatiana de Rosnay, autrice del celebre La chiave di Sarah. Siamo dalle parti del polar, quel noir raffreddato tipicamente transalpino, ma qui mascherato da intrigo di famiglia che coinvolge il quarantenne divorziato Antoine (Laurent Lafitte, quasi un Favino francese) alla ricerca della verità sulla misteriosa morte per annegamento della madre trent’anni prima. Torna quindi nei luoghi d’infanzia insieme alla sorella Agathe (Mélanie Laurent, adoratissima dalle lesbiche francesi dopo il sensibile Respire) sulla suggestiva isola di Noirmoutier in Vandea, collegata dalla terraferma da un cordone ombelicale di strada detto il passaggio del Gois, percorribile solo con la bassa marea, come il celebre Mont Saint-Michel. Qui scoprirà poco alla volta inquietanti segreti tenuti nascosti sia dal padre Charles (Wladimir Yordanoff), con cui ha un rapporto controverso, che dalla nonna Blanche (la veterana Bulle Ogier, premiata a Locarno col Pardo alla carriera, in un mefistofelico ruolo omofobo).

Boomerang, quegli ingombranti segreti di famiglia riemersi dal passato - Boomerang 3 - Gay.it

La rivelazione – ma non vi diciamo di più – è legata a un amore lesbico della madre, all’epoca quanto di più scandaloso si potesse immaginare. Antoine si lega anche ad Angèle (Audrey Dana), un’addetta della camera mortuaria dove era stata fatta l’autopsia alla mamma, nella speranza di elaborare quel lutto che da piccolo l’aveva fortemente traumatizzato, mentre il suo psichiatra gli consiglia di parlare soprattutto col padre, depositario di una verità evidentemente troppo scomoda per confidarsi con i suoi famigliari.

Boomerang, quegli ingombranti segreti di famiglia riemersi dal passato - Boomerang 5 - Gay.it

Nonostante carburi molto lentamente – all’inizio non si capisce bene dove voglia andare a parare – questo anomalo e magmatico thriller ben recitato s’intensifica nel secondo tempo, dalla tensione quasi chabroliana, in cui tutti i nodi vengono al pettine e si restituisce il ritratto a tutto tondo di una famiglia corrosa dai sensi di colpa per aver occultato la vera ragione, profonda e umanissima, di una morte sospetta. Il titolo si riferisce al fatto che, inconsciamente o meno, i segreti del passato ritornano minacciosi come un’arma scagliata lontano i cui effetti devastanti prendono corpo a distanza di trent’anni (una sorta di ‘effetto boomerang’ temporale).

Ed è boomerang anche l’omosessualità femminile, che ritorna nella nipote, figlia di Antoine, forse il primo caso di coming out ‘ritrattato’ al cinema: lei si dichiara inviando un sms al padre, non avendo il coraggio di parlargli direttamente, con scritto J’aime Pauline. Poi si pente, riesce a impossessarsi del cellulare di Antoine e a cancellare il messaggio, preferendo confidarsi con la zia Agathe. È un peccato, però, che questa sottotrama sia praticamente tranciata – forse per non rendere troppo saffico il film – e non si assista nemmeno a un dialogo tra il padre e la figlia ormai dichiarata, inquadrati pudicamente e silenziosamente insieme dietro alla vetrata di un bar.
Boomerang non è stato ancora acquistato in Italia ma meriterebbe un ‘lancio’ anche da noi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Il murales queer dedicato a Michela Murgia realizzato da Laika per il progetto "Ricordatemi come vi pare" curato da Pietro Turano di Arcigay

“Ricordatemi come vi pare”, non è ancora completato, e il murales queer dedicato a Michela Murgia fa infuriare la destra

Culture - Redazione Milano 7.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Kylie Minogue, Bebe Rexha e Tove Lo

Kylie Minogue: il singolo ‘My Oh My’ con Bebe Rexha e Tove Lo è un “usato sicuro”, ma funziona – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024 - Teddy Award 2024 film - Gay.it

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024

Cinema - Federico Boni 22.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 8/14 aprile tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 8/14 aprile tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 8.4.24
Will & Harper, il doc on the road con Will Ferrell che racconta la transizione della sua amica Harper Steele - Will ill e Harper - Gay.it

Will & Harper, il doc on the road con Will Ferrell che racconta la transizione della sua amica Harper Steele

Cinema - Redazione 22.1.24
Reneé Rapp in Mean Girls (2024)

Regina George di Mean Girls è queer? Risponde Reneé Rapp

Cinema - Redazione Milano 16.1.24
I film LGBTQIA+ della settimana 29 gennaio/4 febbraio tra tv generalista e streaming - film lgbt - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 29 gennaio/4 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 29.1.24
Il Diavolo veste Prada 2, in trattative per tornare anche Anne Hathaway, Stanley Tucci e il regista David Frankel - Il Diavolo veste Prada 2 in trattative per tornare anche Anne Hathaway Stanley Tucci e il regista David Frankel - Gay.it

Il Diavolo veste Prada 2, in trattative per tornare anche Anne Hathaway, Stanley Tucci e il regista David Frankel

Cinema - Redazione 10.7.24
The Room Next Door di Pedro Almodovar, 1a immagine e sinossi del film con Tilda Swinton e Julianne Moore - The Room Next Door di Pedro Almodovar - Gay.it

The Room Next Door di Pedro Almodovar, 1a immagine e sinossi del film con Tilda Swinton e Julianne Moore

Cinema - Redazione 13.6.24