Canada, via libera al memoriale per le persone LGBT+ per decenni perseguitate dallo Stato

Dagli anni '40 agli anni '90, i dipendenti pubblici canadesi LGBT vennero licenziati e/o costretti a terapie di conversione. Ora avranno un memoriale celebrativo.

Canada, via libera al memoriale per le persone LGBT+ per decenni perseguitate dallo Stato - trudeau 3 - Gay.it
Prime Minister Justin Trudeau waves a flag as he takes part in the annual Pride Parade in Toronto on Sunday, July 3, 2016. THE CANADIAN PRESS/Mark Blinch
2 min. di lettura

Il Canada ha annunciato che realizzerà un memoriale da 8 milioni di dollari (4,7 milioni di sterline) in omaggio alle migliaia di persone LGBT + che sono state costrette a lasciare il proprio lavoro governativo e/o militare a causa delle “purghe” istituzionale durate mezzo secolo.

Il memoriale sarà costruito a Ottawa, con vista sulla Corte Suprema e sul parlamento, secondo quanto riportaot da LGBTQ Nation. Per oltre cinquant’anni, dagli anni ’40 fino alla metà degli anni ’90, i canadesi LGBT + sono stati licenziati dal servizio civile. Un programma statale per sradicare le persone LGBT dai lavori statali è stato portato avanti fino alla fine degli anni ’60, perché si pensava che costituissero una minaccia per la sicurezza nazionale.

Le autorità canadesi utilizzavano una follia chiamata Fruit Machine per identificare persone presumibilmente omosessuali. Questo dispositivo, sviluppato da un’università di Ottawa, mostrava immagini esplicite a dipendenti pubblici e personale militare, misurando il loro sudore, la dilatazione delle pupille e la frequenza cardiaca per cercare eventuali segni di eccitazione. Coloro che si pensava fossero gay, o che lo ammettevano, venivano licenziati o costretti a sottoporsi a trattamenti psichiatrici per essere “curati”. Le persone LGBT + licenziate erano poi oggetto di discriminazione da parte delle loro famiglie e degli amici, con conseguenti picchi di suicidi.

Le vittime dell’epurazione hanno successivamente intentato un’azione legale contro il governo e nel 2018 hanno vinto, con la creazione di un fondo di compensazione nazionale da 145 milioni di dollari. Questo memoriale sarà parzialmente pagato con i soldi del fondo. L’obiettivo è quello di completarlo entro il 2024. Nel 2017 il primo ministro canadese Justin Trudeau si scusò formalmente per i licenziamenti dei dipendenti LGBT +, scoppiando a piangere in diretta streaming  nel ricordare la “devastante storia” delle vittime discriminate dallo Stato e condannate solo perché gay: “Un’epurazione che è durata decenni e resterà per sempre un tragico atto di discriminazione da parte del governo verso i propri cittadini, che hanno perso la dignità, le carriere o hanno visto i loro sogni e le loro vite spezzate. È con vergogna, tristezza e profondo rammarico per le cose che abbiamo fatto che oggi sono qui e dico: abbiamo sbagliato, ci scusiamo, mi dispiace, ci dispiace“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24

Continua a leggere

"Insegnate come amare, non come odiare." Una delle persone manifestanti a Saskatoon contro il Bill 137.

Canada, il Bill 137 attacca persone trans e non binarie: perché dobbiamo preoccuparci

News - Alessio Ponzio 23.10.23