Cannes 2019, Almodóvar non ce la fa ma Antonio Banderas è il migliore attore

Palma d’Oro al coreano Parasite di Bong Joon-hoo. Migliore sceneggiatura a Portrait de la jeune fille en feu.

Cannes 2019, Almodóvar non ce la fa ma Antonio Banderas è il migliore attore - Antonio Banderas - Gay.it
epa07600498 Spanish actor Antonio Banderas poses with his Best Actor Award for his performance in the movie 'Dolor y Gloria (Pain and Glory)' during the Award Winners photocall at the 72nd annual Cannes Film Festival, in Cannes, France, 25 May 2019. EPA/IAN LANGSDON
3 min. di lettura

Quando non abbiamo visto Pedro sulla Montée des Marches abbiamo capito che la maledizione si sarebbe rinnovata: nessuna Palma per il grande regista manchego, al suo settimo tentativo, con uno dei suoi film migliori, delicato, dolente, struggente: Dolor y Gloria. In compenso viene premiato il suo attore, Antonio Banderas, che di fatto impersona Pedro, e batte a sorpresa il bravissimo Pierfrancesco Favino ne Il traditore di Bellocchio, il suo migliore dai tempi di Vincere, appassionante epopea mafiosa nel ritratto dinamico e mai agiografico del superpentito Tommaso Buscetta. Ma torniamo a Banderas. Emozionato, sul palco riceve il premio da una intimidita Zhang Ziyi e racconta un piccolo aneddoto: “Mentre salivo les Marches il direttore Frémaux mi ha chiesto: quanto c’è voluto per venire? Intendeva da Londra o dalla Spagna, ma io gli ho risposto: quarant’anni. Mi ci sono voluti tutti questi anni per essere qui a ritirare questo premio per cui sono molto grato. Il riconoscimento è in nome del mio personaggio che si chiama Salvador Mallo che, non è un mistero per nessuno, è Pedro Almodóvar. Io ho incontrato Almodóvar quarant’anni fa, lo amo, lo rispetto, è il mio mentore, mi ha dato tutto e questo riconoscimento glielo devo. Abbiamo sofferto, c’è dolore dietro il mestiere di artista e poi ci sono sere di gloria come queste. Il meglio deve ancora arrivare!”.

Cannes 2019, Almodóvar non ce la fa ma Antonio Banderas è il migliore attore - Antonio Banderas 2 - Gay.it

Uno dei favoriti della vigilia, già vincitore della Queer Palm, il melò in costume Portrait de la jeune fille en feu si deve accontentare del premio per la migliore sceneggiatura: “L’esperienza più bella della mia vita di cineasta” l’ha definita la regista Céline Sciamma ricordando lo sguardo di tutte le donne che hanno lavorato al film, a partire dalle protagoniste Adèle Haenel e Noémie Merlant. È stato acquistato per l’Italia da Lucky Red.

Cannes 2019, Almodóvar non ce la fa ma Antonio Banderas è il migliore attore - Antonio Banderas 3 - Gay.it
Un altro premio a un lavoro queer è la Palma d’Oro per il miglior cortometraggio andata a La distance entre le ciel et nous di Vasilis Kekatos sul bizzarro incontro tra due uomini a una stazione di servizio.

Il resto è sparso a pioggia: Palma d’Oro al coreano Parasite di Bong Joon-hoo, Grand Prix ad Atlantique di Mati Diop, Prix du Jury ex-aequo tra Les Misérables e Bacurau, miglior regia a due veterani, i fratelli Dardenne per Young Ahmed. Il premio d’interpretazione come migliore attrice va all’inglese naturalizzata americana Emily Beecham per Little Joe di Jessica Hausner.

Cannes 2019, Almodóvar non ce la fa ma Antonio Banderas è il migliore attore - Cannes 2019 chiusura - Gay.it
Per la seconda volta consecutiva (l’anno scorso vinse Un affare di famiglia di Hirokazu Kore-eda) la Palma d’Oro va in Oriente con una storia di famiglie disfunzionali. Il vincitore Bong Joon-hoo ha inoltre espresso il desiderio di conoscere Gianni Morandi (!) la cui canzone ‘In ginocchio da te’ chiude il film. Il celebre cantante ha fatto sapere dalla Sardegna di essere contento di ciò: sarebbe un motivo per organizzare una tournée in Corea dove non è mai stato.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24

Continua a leggere

Tutto su mia Madre di Pedro Almodovar compie 25 anni - tutto su mia madre - Gay.it

Tutto su mia Madre di Pedro Almodovar compie 25 anni

Cinema - Federico Boni 26.3.24
Oscar 2024, Pedro Almodovar punta ad un altro trionfo con Strange Way of Life - Strange Way of Life ecco Manu Rios nel Brokeback Mountain di Pedro Almodovar - Gay.it

Oscar 2024, Pedro Almodovar punta ad un altro trionfo con Strange Way of Life

Cinema - Federico Boni 22.12.23
The Room Next Door, Tilda Swinton e Julianne Moore per il primo film in lingua inglese di Pedro Almodovar - The Room Next Door Tilda Swinton e Julianne Moore per il primo film in lingua inglese di Pedro Almodovar - Gay.it

The Room Next Door, Tilda Swinton e Julianne Moore per il primo film in lingua inglese di Pedro Almodovar

Cinema - Federico Boni 25.1.24